Loropetalum

Quando e quanto irrigare

Le specie e le varietà sempreverdi appartenenti al genere denominato Loropetalum hanno un portamento tappezzante e sono molto apprezzate per la precoce fioritura. Gli esemplari già adulti non richiedono particolari attenzioni e possono resistere bene anche ai periodi siccitosi. Ad ogni modo, è sempre consigliabile irrigare quando il terreno risulta asciutto, soprattutto durante i mesi più caldi della stagione estiva. Le piante giovani hanno bisogno di annaffiature regolari, in maniera tale da supportare la crescita e lo sviluppo costante. L'apporto idrico è molto importante per ottenere arbusti rigogliosi e abbondanti fioriture. In autunno e nella stagione invernale è bene sospendere del tutto le irrigazioni, dato che le piante di Loropetalum al termine dell'estate entrano in riposo vegetativo.
Cespuglio pianta loropetalum

Vivai Le Georgiche LOROPETALUM CHINENSIS BLACK PEARL V.19

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,6€


Come prendersene cura

Fogliame pianta arbusto giardino Le piante di Loropetalum sono originarie del continente asiatico e si caratterizzano per le particolari infiorescenze che producono a partire dal mese di marzo. In generale, possono essere poste a dimora in ogni periodo dell'anno e crescono bene sia in piena terra che in vaso. Non amano essere trapiantate spesso per cui è importante optare per un vano contenitore abbastanza capiente. Per crescere rigogliosamente l'ideale è un terreno acido, composto da terriccio fertile mescolato con humus e torba. Se gli esemplari crescono in zone connotate da stagioni molto fredde, è consigliabile effettuare in autunno una pacciamatura che protegga il colletto e l'apparato radicale. I Loropetalum tollerano molto bene le temperature inferiori allo zero, ma possono risentire delle estati troppo calde e umide.

  • Azalea japonica bonsai arbusto originario del Giappone, diffuso in Europa e in Nord America, con piccole foglie ovali verde scuro e fioritura abbondante e molto vistosa; i fiori sono semplici, riuniti in mazzetti, di colori...
  • oleandro un oleandro in giardino ha affondato le sue radici nel tubo della fogna, ha otturato lo scarico e ci ha danneggiato il bagno (allagato!!)l'idraulico mi ha detto di far essiccare l'oleandro molesto con...
  • Acero Devo rifare parte del giardino e sono incerto se piantare le nuove piante adesso in primavera oppure in autunno. le piante sono un tasso , dei piccoli pini, degli aghifoglie e degli aceri. tranne gli ...
  • Pianta di alloro con infiorescenze. La pianta di alloro è tipica delle zone bagnate dal Mar Mediterraneo. Essa può raggiungere anche 10 metri circa d’altezza, è costituita da un fusto molto scuro e ramificato dal quale crescono innumere...

Vivai Le Georgiche LOROPETALUM CHINENSIS BLACK PEARL V.14

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,4€


Quando e come concimare

Infiorescenze pianta giardino Le piante di Loropetalum hanno bisogno di concimazioni periodiche per svilupparsi in modo sempre rigoglioso. Al momento della messa a dimora è utile mescolare al terreno una dose di stallatico ben maturo, fornendo tutti i principali elementi indispensabili per una crescita continua. L'ideale è scegliere un concime liquido per piante acidofile, da acquistare presso i rivenditori e nei vivai specializzati. Le somministrazioni vengono effettuate all'incirca ogni 15-20 giorni a partire dal mese di marzo e proseguono fino all'arrivo dell'autunno. A questo punto è necessario sospendere le concimazioni, infatti, l'eccessivo nutrimento potrebbe esporre le piante di Loropetalum alle gelate della stagione invernale. In alternativa, è possibile optare per un concime granulare a lenta cessione da dispensare in primavera.


Loropetalum: Esposizione, malattie e rimedi

Fiori foglie loropetalum La crescita delle piante di Loropetalum dipende molto dall'esposizione. Infatti, questo genere di vegetali se vengono coltivati nelle regioni settentrionali necessitano di posizioni ben soleggiate e luminose. Invece, nelle zone meridionali è consigliabile collocarle ad est, in maniera tale da ricevere la luce mattutina, rimanendo al riparo dalle ore più calde della giornata. Queste piante sono abbastanza resistenti alle malattie, se vengono tenute in condizioni ottimali. Tuttavia, possono essere colpite dall'oidio detto anche mal bianco. In questi casi è opportuno impiegare una soluzione a base di zolfo e rame, da nebulizzare periodicamente su tutta la pianta. Gli afidi che attaccano le foglie sono un altro nemico da combattere impiegando appositi aficidi da somministrare periodicamente.


  • loropetalum Arbusto sempreverde di medie dimensioni, originario dell'Asia, il Loropetalum ha portamento allargato, con fusto densame
    visita : loropetalum

COMMENTI SULL' ARTICOLO