Lavanda - Lavandula angustifolia

La lavanda in giardino

Di origine mediterranea, la lavanda è un ampio arbusto sempreverde, alto fino a un paio di metri, con foglie del tipico colore grigio argento, e fiori estivi color lavanda, ovvero lilla-blu, riuniti in corte spighe apicali. I fiori ed il fogliame emanano un intenso profumo quando vengono stropicciati tra le dita, un profumo utilizzato fin dall'antichità nei cosmetici e nei detergenti.

Il nome botanico è lavandula angustifolia, ma ha molti sinonimi, quali lavandula officinalis o lavandula vera, che richiamano l'utilizzo che ne veniva fatto per i suoi blandi effetti terapeutici. Si tratta di un arbusto di facile coltivazione; esistono anche varietà particolarmente compatte, che permettono di coltivarla anche in un piccolo vaso sul terrazzo.

In giardino si usano anche varietà particolari, spesso ibridi tra la lavanda angustifolia e la lavanda stoechas, che danno origine a ampi arbusti tondeggianti, con particolari spighe compatte e fornite di piccole ali nella parte superiore; la lavanda stoechas, o lavanda marina, è poco profumata, e purtroppo talvolta lascia in eredità questo tratto agli ibridi da giardino, che quindi sono molto decorativi, ma non sempre ci regalano l'aroma intenso della lavanda vera.

campo di lavanda

Frangipani-Dünger Fertilizzante Liquido Hightech Per Plumerie Frangipane

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,95€


Come si coltiva

campo di lavanda La lavanda vera è un arbusto che non necessita di grandi cure, e infatti viene comunemente coltivata nei giardini mediterranei; si pone a dimora in un angolo ben soleggiato del giardino, anche nella comune terra da giardino.

Necessita di sole e di un terreno molto ben drenato, l'eccessiva umidità del terreno, soprattutto in inverno, può causare il rapido deterioramento degli arbusti.

Le giovani piante da poco a dimora possono necessitare di annaffiature in estate, in caso di siccità, ma annaffiamo solo se il terreno è decisamente molto ben asciutto, e soprattutto se la nostra lavanda viene coltivata in vaso; per quanto riguarda le piante da tempo a dimora, possiamo dimenticarcene, si accontenteranno dell'acqua donata dalle intemperie.

Sono arbusti molto rustici, che sopportano anche gelate severe e prolungate, e non temono neppure il caldo estivo; occasionalmente, il gelo molto intenso, può rovinare i rami esterni, che andranno potati in primavera.


  • Lavanda Pianta erbacea, perenne, sempreverde, originaria del bacino del Mediterraneo. Ha foglie argentee, molto profumate, strette ed allungate; in estate produce moltissimi fiori, piccoli e fragranti, raggru...
  • lavanda cari amici io vorrei alcune informazioni sulla lavanda.un'amica ha regalato a mia madre una pianta di lavanda, adesso è sempre in vaso dato che noi abitiamo in condominio, ed è molto cresciuta. Le v...
  • lavanda La Lavanda è entrata a far parte della tradizione popolare grazie al suo delicato, fresco e persistente profumo. Da sempre è, infatti, utilizzata per profumarela biancheria; una volta essiccati i su...
  • Lavanda La lavanda viene utilizzata da millenni come pianta officinale, in erboristeria, in cosmetica, nella medicina tradizionale, per preparare tisane, decotti, pomate. Si utilizza in genere la lavanda offi...

Chenci® Legatrice per Piante Tying Macchina Nastro Strumento Sostegno Agricoltura Metallo per Frutta/ Verdura/ Pomodoro/Vigneto/Melanzana Lega Tying Tool Tapener Attrezzi Orto Pinza Legatrice 10000 Pezzi Punte e 50 Metri Nastri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,99€


Potatura e altri consigli

lavanda Per mantenere un arbusto tondeggiante, simile a quelli delle celebri coltivazioni provenzali, è necessario potare periodicamente la nostra lavanda, che altrimenti con il tempo tenderà a svilupparsi in altezza, lasciando il fusto in basso completamente privo di vegetazione; la potatura si effettua quando le spighe di fiori cominciano ad appassire. In questo modo è anche possibile così raccogliere i fiori, che essiccati manterranno il loro profumo a lungo, anche per anni.

Esistono circa una trentina di specie di lavanda, e numerosi ibridi; non tutte le specie e gli ibridi sono completamente rustici; esistono specie, come la lanata, con foglie allargate e ampie, specie con fiori molto decorativi e varietà con fiori di colore vario, dal rosa intenso al bianco candido. Prima di coltivare l'ibrido acquistato in vivaio come una comune lavanda, chiediamo al vivaista le esigenze colturali, perchè è probabile che l'ibrido dalle foglie strane e dai fiori particolari che ci ha tanto attirato in vivaio tema il gelo intenso, e vada coperto durante l'inverno.


Lavanda - Lavandula angustifolia: I pregi della lavanda

campo di lavanda Se come pianta ornamentale ci regala moltissimi fiori, un intenso profumo e un arbusto rustico, non possiamo dimenticare quello che la lavanda ci dona come pianta officinale; infatti, oltre agli usi nell'industria dei profumi, la lavandula viene utilizzata anche per i benefici usi rilassanti e calmanti che ha il suo olio, che viene spesso aggiunto all'acqua del bagno serale, per conciliare un buon sonno.

La pianta viene utilizzata anche in erboristeria, in aromaterapia e in omeopatia, sfruttandone i benefici effetti calmanti, ma anche battericidi, analgesici ed antidepressivi.

Viene utilizzato l'olio essenziale di lavanda, ma se ne utilizzano anche i fiori in tisana o decotto; l'intera pianta viene utilizzata, disseccata, per aromatizzare i cibi; in genere non da sola, ma mescolata a salvia e rosmarino, a costituire quelle che vengono comunemente chiamate erbe provenzali, che vengono utilizzate su carni, pesci e verdure.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO