Siepi basse

vedi anche: Siepi

Siepi basse

Le siepi basse sono costituite da arbusti che non superano i 150-170 cm di altezza, permettono quindi la vista da una parte all'altra, senza schermare le due zone. Di solito si utilizzano per delineare le aiuole, o per suddividere in più zone l'intero giardino, posizionandole fra il prato e l'orto, fra l'orto e l'area barbecue ad esempio. Visto che non servono a creare uno schermo, possono venire preparate utilizzando piante di vario tipo, anche a foglie caduche, fiorite, sempre verdi, secondo i vostri gusti personali. Anche se in linea generale sarebbe possibile potare regolarmente qualsiasi arbusto per mantenerlo basso e compatto, le piante con maggiore sviluppo tendono a divenire sempre più disordinate e brutte se non le si lascia crescere secondo le loro esigenze. Per questo motivo, per preparare una siepe bassa si scelgono arbusti dallo sviluppo compatto, o varietà nane.
Siepe bassa

Zapi zanzare tigre insetticida concentrato b.i.a. 250Ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,5€


Scelta delle piante

Siepe compatta Per produrre una siepe bassa tipicamente si utilizza il bosso, in varietà particolarmente nane e compatte, in modo da produrre una barriera molto fitta, ma alta al massimo 40-60 cm. Ma esistono molte altre piante adatte allo scopo, come le varietà striscianti di cotoneaster o pyracantha, i berberis nani, le specie compatte ci chamaecyparis; si tratta di piante sempreverdi, con fogliame minuto e molto decorativo, che disposte vicine formano una piccola barriera compatta. Volendo si possono utilizzare anche piante a foglia caduca, come il chaenomeles, l'abelia o le varietà compatte di forsizia o di lillà, che oltre ad una vegetazione ricca, in primavera vi doneranno anche splendide fioriture. Molte sono le specie compatte di piante dalle foglie colorate, come evonimi, agrifogli con fogliame dal brodo argentato o giallo oro, le conifere ornamentali, con crescita strisciante. Chiaramente più la specie che scegliete ha uno sviluppo basso, e meno dovrete impegnarvi nelle potature, per mantenere la siepe dell'altezza desiderata.

  • siepe rossa confine Le siepi possono essere usate per segnare il confine di proprietà tra un'area o un'altra, o tra il proprio terreno e la strada. In questo caso, tuttavia, bisogna rispettare le distanze regolamentari p...
  • Eleagno L'Olivagno o Eleagnus è un genere che comprende circa 50 specie di alberi o arbusti sempreverdi o caduchi, originari dell'Asia. I fusti sono eretti, di colore scuro, densamente ramificati, difficilmen...
  • Pitosforo Il pittosporo appartiene alla famiglia delle pittosporaceae. E’ una pianta originaria dell’Asia orientale, dell’Africa e dell’Australia, da cui provengono la maggior parte delle specie, che sono cir...
  • Pyracantha e Cotoneaster Pyracantha e cotoneaster sono due generi di arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle rosacee; entrambi i generi sono originari dell'America settentrionale, dell'Europa e dell'Asia, con num...

Recinzione giardino e balcone in pvc casa pura® | Verde | 150x300 cm | 7 misure disponibili

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,9€


Posizionare una siepe bassa

Siepi basse di piante aromatiche Gli arbusti che comporranno una siepe bassa vanno posti a dimora con cura, in modo che il loro attecchimento sia sicuro, e che lo sviluppo avvenga in modo armonioso. Come prima cosa, sistemate bene il terreno in cui verranno posizionate le piante, rimuovendo eventuale tappeto erboso, ciottoli o altri impedimenti, e quindi cospargetelo di stallatico; quindi lavoratelo a fondo, in modo da rivoltare e rompere le zolle. Se necessario aggiungete della sabbia, in modo da renderlo più soffice e permeabile. Quindi posizionate due picchetti alle estremità dell'appezzamento e tirate tra di loro un filo: in questo modo avrete una perfetta linea retta, che fungerà da indicatore per porre a dimora la fila di arbusti. Preparate delle piccole buche di impianto, a circa 30-50 cm di distanza, o anche meno, a seconda dello sviluppo laterale delle piante che avete scelto. Gli arbusti andranno interrati alla stessa profondità a cui si trovano nel vaso, compattando bene la terra. alla fine dell'operazione annaffiate.


Cure colturali

Siepi basse nel giardino al'italiana Una siepe bassa in linea generale tende a necessitare di cure minori rispetto ad una siepe alta; questo perché gli arbusti posti a dimora tendono ad avere uno sviluppo più compatto, e quindi non risulterà obbligatorio regolarne l'altezza con grande frequenza. Se scegliete piante a bassa manutenzione, come l'abelia o l'evonimo, o le piante aromatiche, potreste anche non doverle potare quasi mai, salvo rimuovere a fine inverno i rami rovinati dal gelo o dalle intemperie, e quelli che fuoriescono vistosamente dai lati e dalla sommità degli arbusti. Molte siepi basse vengono lasciate crescere in modo naturale, con un andamento più morbido e meno squadrato rispetto alle siepi più alte, soprattutto se avrete posto a dimora arbusti di specie differenti, a creare un bordo misto. Se il clima lo richiede, annaffiare la siepe, bagnando bene il terreno in profondità, ma evitando di inzupparlo in modo eccessivo. Evitate le annaffiature quando il clima è naturalmente umido. A fine inverno spargete attorno ai fusti del concime a lenta cessione.



  • piante per siepi Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, coltivate per svolgere alcune particolari funzioni; si
    visita : piante per siepi
  • siepi fiorite Molti di noi hanno in giardino o sul terrazzo una siepe, piccola, grande, enorme, con spine, sempreverde; esistono svari
    visita : siepi fiorite
  • piante da siepi Le siepi hanno da sempre la storica funzione di proteggere, decorare, delimitare e ombreggiare un determinato spazio est
    visita : piante da siepi

COMMENTI SULL' ARTICOLO