Siepi da giardino

vedi anche: giardino

Scelta delle siepi

Per poter scegliere al meglio la siepe ideale per il nostro giardino, è necessario valutare attentamente 3 fattori: il tipo di terreno che abbiamo, lo scopo per cui vogliamo la siepe e quanto tempo avremo a disposizione per prendercene cura successivamente. Le siepi sempreverdi ad esempio, sono largamente utilizzate perché garantiscono una resa ottimale in ogni stagione mantenendo le foglie sempre del medesimo colore e offrendo quindi una specie di parete che resta folta tutto l'anno. Se invece preferiamo una siepe che sia non solo coprente ma soprattutto decorativa, allora forse sarà meglio puntare su una siepe da fiore che in primavera ci regalerà colore e allegria grazie ai suoi meravigliosi fiori. Molto utilizzate nel Nord Italia sono le siepi di conifere: piante sempreverdi che si distinguono per la straordinaria compattezza e densità ed inoltre necessitano solo di poche cure il che le rende adatte a chi ha poco tempo per occuparsi del giardino.
Varie siepi

20 Piante Lauroceraso da giardino siepi siepe vaso 7 (20 vasi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,99€


Le siepi di latifoglie

Siepi di latifoglie Meno utilizzate in contesto urbano, è facile trovare le siepi di latifoglie in campagna o comunque in ampi spazi essendo appunti di grandi dimensioni. Queste tipologie crescono molto rapidamente (si pensi infatti che possono raggiungere anche i 5 metri d'altezza) e hanno la caratteristica di fare da scudo contro il vento d'inverno e contro i raggi del sole d'estate, quindi rappresentano un buon riparo anche per varie specie animali. Le piante più usate per questo tipo di siepe sono il Castagno, il Frassino, il Salice, l'Olmo, il Platano, il Gelso, il Faggio, il Ciliegio Selvatico e il Pioppo. Le siepi di latifoglie però non necessitano solo di un'ampio terreno ma anche e soprattutto di molta cura e attenzione infatti sono previsti numerosi trattamenti di potatura per garantirne un buon stato di mantenimento.

  • Eleagno L'Olivagno o Eleagnus è un genere che comprende circa 50 specie di alberi o arbusti sempreverdi o caduchi, originari dell'Asia. I fusti sono eretti, di colore scuro, densamente ramificati, difficilmen...
  • Pitosforo Il pittosporo appartiene alla famiglia delle pittosporaceae. E’ una pianta originaria dell’Asia orientale, dell’Africa e dell’Australia, da cui provengono la maggior parte delle specie, che sono cir...
  • Pyracantha e Cotoneaster Pyracantha e cotoneaster sono due generi di arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle rosacee; entrambi i generi sono originari dell'America settentrionale, dell'Europa e dell'Asia, con num...
  • aucuba Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, coltivate per svolgere alcune particolari funzioni; si utilizzano come linea di demarcazione di un confine, come protezione di partico...

Siepe Artificiale per Balcone o Recinzione in Rotolo 1x3 mt (3mq)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,2€


Come porre a dimora la siepe

siepe di cipresso Dopo la scelta della siepe più adatta ai nostri bisogni possiamo procedere con la piantagione. Per prima cosa bisogna lavorare il terreno così come da istruzioni del vivaista e successivamente scaviamo una buca abbastanza profonda da contenere le radici della nostra siepe. Solitamente le siepi che ci vengono fornite non ancora ad altezza ottimale devono essere messe a dimora con una distanza tra l'una e l'altra di circa 80 cm o un metro., a seconda della dimensione della siepe al momento dell'acquisto. Il passaggio successivo sarà l'innaffiatura del terreno su cui sono state piantate, facendo attenzione a far arrivare l'acqua fino in profondità. Una volta che la nostra siepe sarà regolarmente impiantata nel nostro giardino, bisogna procedere alla prima potatura e poi, con intervalli che variano da pianta a pianta, eseguire delle potature successive per mantenerle in ordine e funzionali.


Siepi da giardino: Scopi funzionali della siepe

Siepe a forma obbligata Le siepi non sono suddivise soltanto per tipologia della pianta ovvero sempreverdi, da fiore, di conifere o di latifoglie ma molte sono le categorie a cui possono appartenere. Basse o alte ad esempio: se si scelgono varietà basse sarà con lo scopo di delimitare uno spazio o separare una zona da un'altra. Tipologie più alte invece ( e quindi sopra ai 170-180 cm circa) avranno la funzione di creare un muro con l'esterno e quindi garantire privacy oltre a riparare dal vento e dall'inquinamento. Sono poi suddivisibili anche in base alla forma: verticale, libera o obbligata. Viene chiamata verticale la forma costituita da piante rampicanti, libera quando si lascia spazio alla loro forma naturale e infine obbligata è quella forma in cui decidiamo di intervenire per abbellimento o decoro. Ecco quindi che gli scopi principali delle siepi da giardino possono essere di abbellimento, di abbattimento dell'inquinamento in quanto molte di esse sono in grado di catturare le polveri sottili che restano nelle foglie, di scudo contro il vento ed infine di difesa contro curiosi e malintenzionati grazie alle spine di alcune piante.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO