Siepi frangivento

vedi anche: Siepi

Siepi frangivento

La ragione che spinge un giardiniere o il semplice appassionato a coltivare una siepe, è generalmente data dalla volontà di tutelare la propria privacy, impedire accessi sgraditi, o delimitare un determinato territorio, che sia giardino, terrazzo o balcone. Alcune tipologie di siepe inoltre vengono impiantate al puro scopo decorativo, come quelle composte da piante di fiori, o più semplicemente per creare zone d'ombra in giardino. In particolari territori, ad esempio quelli campagnoli caratterizzati da spazi aperti senza alcuna protezione per il vento, le tipologie di siepe vengono coltivate per fungere da barriera naturale contro gli agenti atmosferici. Prendono in questo caso il nome di siepi frangivento. Ma le campagne non sono le uniche zone interessate alla coltivazione di questa particolare specie di siepe. Questa tipologia di siepe, infatti, è molto diffusa anche in zone montane, spesso interessate dai forti venti, nonché nelle città marittime che conoscono molto bene gli effetti negativi dei venti freddi. In queste zone si potrebbero adottare anche barriere artificiali, ma l'innegabile effetto decorativo delle siepi frangivento le mette al primo posto.
Siepe frangivento

Frangivista in legno casa pura® | Per giardino, balcone, terrazzo | 150x500 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,95€


Caratteristiche delle siepi frangivento

Siepe frangivento cipresso leyland Per svolgere al meglio la loro funzione protettiva, le siepi frangivento vanno realizzate utilizzando piante arbustive piuttosto alte. Una buona scelta è rappresentata dal cipresso comune o dal cipresso leyland. La crescita abbondante di queste piante nonchè la nota resistenza a temperature rigide ed attacchi parassitari, le rendono la scelta più diffusa in questo ambito. Inoltre queste due specie sono in grado di generare strutture molto fitte che oltre a schermare dalle folate di vento ne impedisce, per quanto possibile, la penetrazione. Il cipresso comune ha una resa estetica piuttosto alta, un fogliame ricco e vigoroso, ed una crescita rapida. Il cipresso leyland invece è decisamente meno decorativo rispetto al cipresso comune ma molto più economico se si acquista in vivaio. D'altro canto per zone particolarmente ventose questa specie è preferibile in quanto l'unica di grado di raggiungere altezze eccellenti.

  • Eleagno L'Olivagno o Eleagnus è un genere che comprende circa 50 specie di alberi o arbusti sempreverdi o caduchi, originari dell'Asia. I fusti sono eretti, di colore scuro, densamente ramificati, difficilmen...
  • Pitosforo Il pittosporo appartiene alla famiglia delle pittosporaceae. E’ una pianta originaria dell’Asia orientale, dell’Africa e dell’Australia, da cui provengono la maggior parte delle specie, che sono cir...
  • Pyracantha e Cotoneaster Pyracantha e cotoneaster sono due generi di arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle rosacee; entrambi i generi sono originari dell'America settentrionale, dell'Europa e dell'Asia, con num...
  • aucuba Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, coltivate per svolgere alcune particolari funzioni; si utilizzano come linea di demarcazione di un confine, come protezione di partico...

Frangivista in canne di bamboo casa pura® | Canne intere e massicce | 100x250 cm | Naturale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,99€


Coltivare le siepi frangivento

Pianta sempreverde per siepe Il metodo di coltivazione per questa tipologia di siepe è quello utilizzato nell'impianto di tutte le altre varietà. Per prima cosa bisogna vangare il terreno in modo da renderlo morbido, e facilitare lo scavo delle buche. Nel caso specifico delle siepi frangivento si utilizzano piante che andranno svilupparsi considerevolmente sia in altezza che in larghezza, perciò le buche devono mantenere una distanza di almeno due metri. Le piante infatti devono avere lo spazio necessario allo sviluppo, altrimenti non ricevono la giusta esposizione solare e rischiano di scontrarsi una volta cresciute. Inoltre se le piante sono troppo vicine sarà poi difficoltosa anche la potatura. Una volta preparate le dimore si possono interrare le radici facendo attenzione a che la zona del colletto resti sopra il livello del terreno. Per una crescita più rapida della siepe è bene utilizzare piantine giovani già pronte perchè la semina richiede in genere molto tempo e fatica.


Potatura delle siepi frangivento

Siepi frangivento che richiedono una potatura professionale Le siepi frangivento generalmente non vengono potate, in quanto lo scopo è proprio quello di far sviluppare considerevolmente la pianta per aumentare la schermatura dal vento. A seconda comunque del tipo di pianta che si è destinata per la propria siepe ci saranno degli interventi diversi da eseguire. In linea di massima le potature vanno effettuate una volta all'anno, recidendo i rami secchi o le parti intaccate da malattie fungine e parassitarie. Molto spesso però queste tipologie di siepe fungono anche da linea di demarcazione con il territorio delle abitazioni confinanti. In questo caso la potatura va effettuata per evitare che la pianta esca dai limiti territoriali assegnati. Trattandosi di piante molto alte, la potatura manuale non è molto semplice. In questo caso bisogna avvalersi di professionisti che richiedono un certo compenso, a volte oneroso. L'unica maniera per evitare questo tipo d'intervento è quello di scegliere piante alte, fitte e poco costose.




COMMENTI SULL' ARTICOLO