Siepi ornamentali

vedi anche: Siepi

Siepi ornamentali

Quando si parla di siepi ornamentali si parla di piante decorative utilizzate per delimitare viali di giardini o per abbellire le ringhiere delle terrazze. A seconda delle aree geografiche, le piante da utilizzare possono essere differenti e si può scegliere tra piante sempreverdi o tra piante fiorite. Gli arbusti da siepe più comuni sono sicuramente quelli sempreverdi, come l'alloro, il lauroceraso o il ligustro, che hanno un fogliame folto anche nei mesi invernali. Proprio questa caratteristica, ossia l'essere verde in ogni stagione, conferisce a questo tipo di siepe una valenza altamente decorativa, per quanto molto semplice. In molti casi, infatti, si preferiscono piante con foglie caduche ma che, in determinati periodi dell'anno, offrono uno spettacolo molto più elegante e profumato.
Una siepe di lauroceraso

SIEPI A PANNELLI - SIEPE ORNAMENTALE FLORA TRELLIS 100X200 SU TRALICCIO IN PVC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,7€


Come scegliere le siepi ornamentali

Una siepe di ortensie La scelta delle piante adatte a realizzare una siepe ornamentale perfetta per decorare il proprio giardino dipende molto dallo spazio che si ha a disposizione, dall'esposizione al sole o agli agenti atmosferici e, nel caso di siepe in giardini privati, dal gusto di chi le deve piantare. In caso di spazi limitati, o di elementi da utilizzare come copertura di muretti più o meno alti, potrebbe essere utile scegliere delle piante che occupano poco spazio in larghezza, ma che offrono un elevato supporto estetico e, se possibile, sono arricchite da fiori profumati. Come nel caso del falso gelsomino, i cui piccoli fiori bianchi riescono a profumare ampie aree. Tra le piante da siepe di altezza media e fiorite un grande effetto ornamentale lo hanno le ortensie, con i loro fiori ad ombrello dal colore differente a seconda del terreno in cui fioriscono.

  • Eleagno L'Olivagno o Eleagnus è un genere che comprende circa 50 specie di alberi o arbusti sempreverdi o caduchi, originari dell'Asia. I fusti sono eretti, di colore scuro, densamente ramificati, difficilmen...
  • Pitosforo Il pittosporo appartiene alla famiglia delle pittosporaceae. E’ una pianta originaria dell’Asia orientale, dell’Africa e dell’Australia, da cui provengono la maggior parte delle specie, che sono cir...
  • Pyracantha e Cotoneaster Pyracantha e cotoneaster sono due generi di arbusti sempreverdi appartenenti alla famiglia delle rosacee; entrambi i generi sono originari dell'America settentrionale, dell'Europa e dell'Asia, con num...
  • aucuba Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, coltivate per svolgere alcune particolari funzioni; si utilizzano come linea di demarcazione di un confine, come protezione di partico...

Vivai Le Georgiche PHOTINIA RED ROBIN

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Esempi di siepi ornamentali

Una siepe di lavanda Quando si parla di siepe ornamentale, non si deve necessariamente pensare ad arbusti di altezza elevata che impediscono la visuale dell'altro lato. Spesso le siepi, soprattutto quelle che proteggono le aiuole di giardini o piccoli viali, possono essere fatte da arbusti di piccole dimensioni, come il pungitopo, così ricercato a Natale, che crea un elegante contrasto tra il verde delle foglie e il rosso delle sue bacche. Chi ama il profumo dei fiori, può trovare nella lavanda una delle piante più apprezzate per la realizzazione di una siepe ornamentale che risulti di grande effetto e anche molto profumata. I fiorellini di lavanda sono, infatti, caratterizzati da un profumo fresco che rende la siepe creata con queste piantine non solo bella dal punto di vista ornamentale, ma anche piacevole dal punto di vista della fragranza che emanano.


La scelta dei colori di una siepe ornamentale

Siepe ornamentale colorata Le siepi ornamentali di maggiore effetto sono sicuramente quelle miste, che possono offrire una variazione cromatica tra foglie e foglie. A seconda delle piante che si uniscono, si può pensare di dare vita a una siepe colorata, con i colori che non vanno mai scelti a caso, non solo per evitare contrasti di cromie, che renderebbero la vista poco piacevole, ma soprattutto per mantenere una certa omogeneità nella tipologia, e quindi nelle cure da offrire alla siepe. Un'altra soluzione è quella di scegliere fiori che fioriscono in periodi differenti, per avere sempre una siepe colorata e con cromie varie. Ancora, molto quotate sono le piante di bacche, anche in questo caso da mixare con colori differenti, ricordando che per la maggior parte dei casi maturano in inverno.




COMMENTI SULL' ARTICOLO