Matucana

Generalità

famiglia che comprende circa 20 cactaceae originarie della'America meridionale, solitamente di forma tondeggiante, o brevemente colonnare, a crescita lenta. Alcune specie crescono solitarie, altre crescono a gruppi, solitamente tutte presentano spine molto decorative e in estate producono grandi fiori colorati, tubulari, allungati, di colore, giallo, bianco, rosso o rosa, con corolla molto ampia. Quando i fiori appassiscono le matucana producono piccoli frutti che contengono numerosi semi, solitamente fertili.
Matucana

PIANTE GRASSE VERE RARE Mammillaria Gracilis VASO TERRACOTTA BIANCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Esposizione

Matucana come molte cactaceae le matucana prediligono posizioni molto soleggiate e luminose, anche sotto i raggi diretti del sole, non temono infatti scottature; in inverno vanno ricoverate all'interno, poiché temono molto il freddo, per una migliore fioritura è consigliabile garantire un certo periodo di tempo a temperature non troppo alte, intorno ai 10° C, per questo motivo è preferibile riporle in serra piuttosto che in casa, oppure in una stanza luminosa non riscaldata.

    100 semi Kalanchoe piante in vaso Piantine plena in vaso semi di piante longevità nuovo anno lunare semi di fiori da giardino Decorazione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,07€


    Annaffiature

    durante il periodo vegetativo, da aprile a ottobre, è bene fornire acqua in buona quantità, attendendo però che il terreno asciughi tra un'annaffiatura e l'altra, preferire picole annaffiature frequenti, ad annaffiature abbondanti fornite raramente. Nel periodo freddo è bene sospendere quasi del tutto le annaffiature, fornendo acqua circa una volta al mese, o anche meno. Nel periodo estivo aggiungere concime per cactacee ogni 15-20 giorni all'acqua delle annaffiature.


    Terreno

    Matucana una composta per cactacee va molto bene; preferire comunque terreni leggeri e sabbiosi, molto ben drenati, per evitare marciumi radicali e dell'intera pianta.


    Moltiplicazione

    dai frutti maturi si estraggono i semi che vanno seminati freschi in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali, da mantenere umido, in luogo poco soleggiato, fino a germinazione avvenuta; le piantine vanno rinvasate la primavera successiva, o anche durante l'inverno se la crescita lo consente. Volendo si possono conservare fino all'anno successivo, per seminarli in primavera; ricordarsi in questo caso di aggiungere ai semi un fungicida, per evitare la formazione di muffe che renderebbero i semi inutilizzabili.


    Matucana: Parassiti e malattie

    le annaffiature troppo abbondanti e il terreno molto umido causano marciume radicale. Fare attenzione ad afidi e cocciniglia.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO