Come coltivare i pomodori

La pianta del pomodoro: caratteristiche

Il pomodoro è originario del Perù. Ha portarlo in Europa fu lo spagnolo Hernan Cortes, nel 1540. In Italia arrivò nel 1596. All’origine il frutto era di colore oro, da qui il nome "pomodoro", poi attraverso innesti, si ottenne l’attuale colore rosso. La pianta raggiunge anche il metro di altezza. I frutti sono polposi e dolcissimi, con all’interno i semi. Il pomodoro fa parte della famiglia delle Solanacee, è una pianta annuale che occupa il terreno per 140-260 giorni. Esistono molte varietà che si identificano per forma e grandezza. Si distinguono pomodori tondi, allungati, piccoli e raccolti a grappolo. C'è il tipo a ciliegia, medio, perino e grande. Le varietà più conosciute sono: San Marzano, Cuor di bue e Super Roma. Il pomodoro predilige il terreno soffice, con pH lievemente acido.
Piante di pomodoro

Seed Pantry - Cofanetto per coltivare ortaggi estivi, regalo per papà

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,69€


Come si producono le piantine di pomodoro

coltivazione di pomodori Coltivare pomodori non è difficile, bisogna però attenersi a qualche regola fondamentale per ottenere dei buoni risultati. La semina a dimora avviene tra aprile-maggio. Il seme va disposto su file distanti 70-120 cm, a una profondità di 0,5-1,5 cm. Occorrono 0,20 grammi di seme per ogni mq di terreno. Le piantine, che devono essere alte almeno 5-6 cm, vanno sistemate per buca, distanti 30-60 cm l’una dall’altra. Se si vuole produrre da soli le piantine, il seme va sparso sul terreno tra dicembre-febbraio e protetto con un telo; altrimenti a marzo all’aperto. I semi vanno interrati a una profondità di 2-3 mm. Per ogni mq occorrono 3-4 grammi di semi. Una volta cresciute nel semenzaio, le piantine vanno trapiantate. Il periodo migliore è aprile-maggio e piantate su file scavate nel terreno.

  • pomodori tondi Il pomodoro, il cui nome scientifico è Lycopersicon esculentum, fa parte della famiglia delle Solanaceae ed è originario del continente americano, in particolare della zona centromeridionale: Perù, Co...
  • pomodori Il Pomodoro è una solanacea, parente di patate e melanzane; come le patate è originario dell'America centro meridionale, e venne importato in Europa già nel 1500, dai primi conquistadores spagnoli; il...
  • pomodori sono già tre anni che i pomodori patiscono una malattia che li fa diventare neri nell'estremità inferiore: l'ultimo anno ho perduto circa il 75% del raccolto. In agraria mi dicono che è un problema di...
  • semenzaio Ho visto un vostro fantastico video per la semina dei semi in semenzaio. Ho cercato questo tipo di semenzaio nella mia città ma non riesco a trovarlo. Mi sapreste indicare dove trovarlo Su internet? H...

Grow Bags(5 Pack), PEMOTech Pattini in Tessuto non Tessuto di Qualità Superiore da 5 Galloni con Manici a Cinghia per il Giardino dei Vivaisti e la Piantagione Crescono, la Migliore Borsa per Pianta Ecologica(Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,98€


Come coltivare pomodori

pianta di pomodoro con frutti Una volta che si hanno a disposizione le piantine, come procedere? Prima di tutto bisogna disporre di un terreno fresco e soffice, nutrito con potassio e fosforo e esposto al sole. Si dispongono delle file distanti 70-120 cm l'una dall'altra. Si bagna il terreno con l'aqua. Si scava una buca che sia di dimensioni più grandi del pane di terra contenuto attorno alle radici della piantina. S'interra la piantina, si tiene ferma avvicinandogli la terra e poi si sparge un pò di concime, non troppo vicino alla pianta, quindi si procede di nuovo con l'annaffiatura. Le piantine vanno sotterrate a 30-60 cm di distanza. Nei primi giorni occorre abbondare con le annaffiature, poi le esigenze idriche nella fase di germogliazione sono normali, per aumentarle quando la temperatura calda fa evaporare l'acqua dal terreno.


Come coltivare i pomodori: Consigli su come coltivare pomodori

pomodori maturi Qualche suggerimento su come procedere con la coltivazione è vantaggioso. Le piantine acquistate devono presentarsi giovani, con le foglie verdi e sprovviste di fiori. E' da evitare l'acquisto di piantine conservate per troppo tempo nel vasetto, con fusti gialli, sottili e radi. Il terreno va alimentato in maniera regolare con concimi organici. Le piante prediligono il sole, un pò meno il vento. La piantina in fase vegetativa va sostenuta con un tutore, come una canna, dove viene assicurata con lo spago. Nel periodo di crescita, i piccoli getti laterali, negli assi delle foglie, vanno eliminati. Nello stesso modo, dopo che la pianta ha prodotto quattro infiorescenze, la parte superiore va recisa per concentrare le energie sui frutti. I pomodori si raccolgono maturi, con la temperatura rinfrescata.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO