Pomodoro zebrato

I pomodori zebrati

Grazie all’interesse degli hobbisti ultimamente l’offerta di pomodori sul mercato si è ampliata: sono disponibili frutti di moltissimi colori e dimensioni che si adattano a molteplici usi. Oggi fortunatamente non troviamo più solo pomodori rossi, ma anche neri, gialli, rosa, bianchi e persino striati.

Questi ultimi sono diventati molto popolari dopo l’introduzione di nuove varietà americane, resistenti e produttive, oltre che particolari nell’aspetto e nel sapore. Le più famose e diffuse sono la ‘Green Zebra’ la ‘Red Zebra’ e la ‘Black Zebra’. È però possibile, presso rivenditori specializzati, trovare anche altre cultivar, caratterizzate anche da forme diverse (datterino, ciliegino, a pera, costoluto) e aromi.

I pomodori zebrati

Semi rari Heirloom UFO Patty Pan di zucchine Bianco Verde banda estate squash, confezione originale, 8 semi / Pack, Zucche ornamentali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Pomodoro Green Zebra

Molti credono che si tratti di una varietà antica: in realtà è stata ottenuta recentemente, all’inizio degli anni ’80. È frutto della geniale intuizione di un vivaista americano dello stato di Washington. Era sempre stato attirato dalla varietà “Evergreen”, verde acceso di medie dimensioni, per la sua particolarità e per il sapore intrigante.

Il suo unico difetto era la difficoltà di capire il giusto momento per la raccolta. Il più delle volte, infatti, gli capitava di raccogliere i frutti troppo maturi e poterli usare solamente in particolari preparazioni.

Decise di ottenere un pomo capace di mantenersi più compatto e adoperabile anche a crudo nelle insalate. Cominciò quindi ad incrociare 4 diverse varietà tradizionali (tra cui l’Evergreen); infine ottenne un prodotto che soddisfaceva le sue aspettative.

Il ‘Green Zebra’ può essere descritto come un pomodoro a grappolo, rotondo, di taglia medio-piccola (pezzatura da 100-150 gr cadauno). Il colore inizialmente è verde omogeneo, poi si evidenziano le striature verde più chiaro; in seguito vireranno al giallo acido. La polpa è sempre di un bel verde acceso. Il sapore, a seconda del grado di maturazione, va dal gradevolmente acidulo e fresco al dolce e aromatico.

Per il coltivatore amatoriale il momento giusto della raccolta può risultare ancora un dilemma. Ecco alcune indicazioni:

- tastiamo con delicatezza la buccia: deve essere leggermente cedevole, ma non molle. Raccogliamo un po’ prima rispetto a quando lo faremmo con un corrispondente rosso

- Le striature verdi devono cominciare a diventare gialle.

- Se si vuole un gusto fresco e fruttato raccogliamo prima, altrimenti, più tardi, avrà sentori più dolci e rotondi.


  • pomodori tondi Il pomodoro, il cui nome scientifico è Lycopersicon esculentum, fa parte della famiglia delle Solanaceae ed è originario del continente americano, in particolare della zona centromeridionale: Perù, Co...
  • pomodoro Nome: lycopersicon esculentumRaccolta: I frutti una volta maturi in estati e le foglie tra marzo e maggio.Proprietà: Antiartritico, calmante e rinfrescante.Famiglia: Solanacee.Nomi comuni: Pum...
  • pomodori da un paio di anni sul fusto circa (venti cm. Fuori dal terreno)dei pomodori coltivati all’aperto si secca,diventa scuro e poi muore tutta la pianta mi sa dire che cose...
  • pomodori nell'orto Da un po di tempo ho scoperto una grande passione per l'agricoltura e sto cominciando a imparare un po da solo oppure chiedendo informazioni a chi ne capisce di più. Volevo dire che ho piantato divers...

Seed Pantry - Cofanetto per coltivazione di peperoni rossi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,2€


Consigli di coltivazione

pomodoro zebra rosso La coltivazione del pomodoro ‘Green Zebra’ non differisce da quella tradizionale. Bisogna solamente prestare attenzione nelle regioni settentrionali e nelle zone montuose: la maturazione in queste condizioni può essere abbastanza tardiva. Si consiglia di mettere a dimora il più precocemente possibile, assolutamente non dopo la metà di maggio. Si tratta di un pomodoro a crescita indeterminata: è necessario predisporre da subito dei tutori.


Pomodoro Black Zebra

Black Zebra Tra queste è la varietà più recente visto che è stata introdotta nel 2000: il particolare colore è frutto dell’incrocio di Green Zebra con un pomodoro rosso scuro, quasi nero. In questo nuovo ibrido ritroviamo tutte le caratteristiche del famoso progenitore, dalle dimensioni alla forma. Varia il colore: la base è quasi nera con striature verde scuro.

La polpa tende anch’essa al nerastro. Il gusto è caratteristico: molto dolce e intenso, simile a quello delle bacche più scure, ma con un leggero retrogusto affumicato. La buccia è abbastanza spessa e compatta.

Il frutto può essere raccolto a vari stadi di maturazione: inizialmente può essere usato nelle insalate, in seguito sarà più morbido e succoso e andrà bene per bruschette o sughi leggeri. L’ideale è il consumo da crudo: inserito in qualsiasi pietanza darà un tocco eccentrico.


Pomodoro Red Zebra

Pomodoro Red Zebra Anch’esso ottenuto negli Stati Uniti, nel 1997. Deriva da un incrocio tra Green Zebra e un pomodoro di color rosso acceso. I frutti sono leggermente più piccoli rispetto alle altre due varietà (vanno dai 60 ai 90 grammi l’uno). La buccia è consistente e la sua colorazione è adatta a dare un tocco di originalità e vivacità ai nostri piatti: un bel rosso accesissimo con evidenti strisce gialle.

Da punto di vista della coltivazione è una pianta indeterminata (necessita di tutori) e ha una maturazione medio-precoce .Una volta affrancata si ha una crescita molto vigorosa. In climi caldi e umidi può rivelarsi soggetta all’oidio. Il sapore è dolce, ma una punta di aspro.


Pomodoro zebrato: Altre varietà striate

pomodoro green tiger Quelle presentate sono le varietà più appetite dal mercato, ma non sono le sole. In Italia è piuttosto diffuso il Roma striato (perino rosso e verde). Altre cultivar interessanti sono: “Artisan green tiger” (perino), Berkeley Tie Dye (costoluto, verde e giallo), Big Yellow Zebra (rotondo grande, giallo striato di bianco), Big Zebra (costoluto, verde), Black Zebra cocktail (come quello sopra, ma con frutti più piccoli), F1 tigro (ciliegino, rosso e nero), Green Sauce (verde striato di giallo, perino).


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO