Semina fagioli

La semina e l'irrigazione

Se abbiamo deciso per la semina dei fagioli in semenzaio protetto o in un piccolo contenitore, dobbiamo subito irrigare moderatamente. Per evitare che il seme si sposti possiamo ricorrere ad un vaporizzatore, bagnando il piccolo panetto di terra. Periodicamente avremo cura di tenere umida la piantina che spunterà e che verrà successivamente messa a dimora. Durante la stagione primaverile in genere non servono irrigazioni supplementari. Le normali precipitazioni atmosferiche, in quasi tutte le zone, dovrebbero essere sufficienti a far sviluppare la pianta. Quando spunteranno i primi fiori il fagiolo gradirà un intervento idrico di supporto, incrementando le annaffiature. Il terreno non dovrà seccare completamente per lunghi periodi e avremo cura di irrigare maggiormente con l'arrivo dei mesi estivi.
Fagioli pianta

FARRO DA SEMINA IN CONFEZIONE DA 100 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Come coltivare i fagioli

Fagiolini raccolta La semina dei fagioli può essere effettuata a partire da Febbraio, Ovviamente le temperature esterne non permetterebbero alla pianta di sopravvivere. Per cui è raccomandato, in questo periodo, ricorrere alla semina in semenzaio, collocando i contenitori in un luogo protetto dagli agenti atmosferici e dalle ultime gelate. Con l'arrivo della primavera diventa possibile operare la semina dei fagioli direttamente a dimora. I semi andranno collocati a 4-5cm di distanza e, se coltiviamo più file di fagioli, tenendo conto di uno spazio di almeno 20cm. Trattandosi di una semina molto superficiale, dovremo fare particolare attenzione a non compattare troppo la terra, in modo che la piantina possa spuntare senza problemi. Per le varietà rampicanti si dovrà installare un supporto che può essere rappresentato da un semplice bastone o dalla classica retina per i fagioli.

  • Coltivare fagiolini Per la coltivazione fagiolini, gli esemplari di questo tipo possono essere seminati dall'inizio della primavera fino all'estate inoltrata, in quanto per crescere hanno bisogno di un clima non freddo. ...
  • carciofo Quella del carciofo è una pianta duratura che appartiene alla famiglia della Composite. Della pianta in genere viene utilizzata la parte delle infiorescenze nel momento in cui queste sono ancora morbi...
  • ananas coltivazione L'ananas è una pianta appartenente alla famiglia delle Bromeliacee che i botanici definiscono anche epifite per indicare quelle piante che pur vivendo alle spalle di altri vegetali non ne sono parassi...
  • broccoli La coltivazione dei broccoli non è molto difficile, è essenziale attuare una buona preparazione del terreno prima di procedere alla piantumazione. In particolar modo la predisposizione del terreno va ...

LENTICCHIE DA SEMINA IN CONFEZIONE DA 100 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Terreno e concimazione

Pianta fagioli Il terreno per la semina dei fagioli va preparato con anticipo. Opereremo una vangatura ad una profondità di almeno 35cm e potremo arricchire la terra con letame maturo e compost biologico. Mescoleremo le sostanze alla terra ed attenderemo che vengano assorbite prima di mettere a dimora le piantine. Non bisogna tuttavia esagerare con la fertilizzazione poiché il fagiolo, come le altre leguminose, fissa l'azoto nel terreno e si comporta da fertilizzante naturale. È una coltivazione ottima per iniziare un ciclo di rotazione e per anticipare verdure molto più esigenti. In fase di fioritura non occorrerà concimare ulteriormente. Le varietà nane gradiscono la rincalzatura, ovvero l'aggiunta di nuova terra alla base della pianta. Durante la crescita dei fagioli avremo cura di eliminare le malerbe.


Semina fagioli: Clima e avversità

Varietà pianta La semina dei fagioli può essere effettuata in climi anche molto differenti tra loro, sia nelle zone di pianura che ad altezze collinari. I fagioli gradiscono un'esposizione al sole dove i raggi diretti arrivano per buona parte della giornata. Prima di mettere a dimora le giovanissime piantine si dovrà evitare l'ultima gelata invernale. Non sono piante molto esigenti, quelle rampicanti vanno sostenute con un supporto e quelle nane possono svilupparsi anche all'interno dei vasi. Le piante di fagioli possono essere attaccate da parassiti e insetti che si annidano nel seme e che rovinano la pianta. Si può ricorrere a prodotti antiparassitari specifici o provare ad irrorare con il rame. I marciumi possono essere combattuti evitando i ristagni idrici. I fagioli e i fagiolini possono essere raccolti a mano, facendo attenzione a non danneggiare la stabilità del fusto della pianta.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO