Semina peperoni

La semina dei peperoni e l'irrigazione

Appena effettuata la semina dei peperoni all'interno del semenzaio dovremo bagnare il panetto di terra. Non bisognerà tenerlo inzuppato ma l'umidità dovrà essere costante. Potremo aiutarci stendendo uno strato di pellicola da cucina e creando una sorta di serra in miniatura dove la temperatura sarà più calda e ci sarà un buon tasso di umidità. Quando la giovane piantina spunterà dovremo continuare a tenere bagnato il panetto di terra, magari con l'aiuto di un vaporizzatore per evitare di rovinare le delicate radici. In fase di sviluppo dovremo annaffiare la pianta senza esagerare ma con frequenza, garantendo sempre il giusto apporto di acqua. Quando il peperone fiorirà e comincerà a produrre i primi frutti dovremo intensificare le operazioni di irrigazione. Con l'arrivo della stagione calda dovremo preoccuparci di intervenire anche tutti i giorni con un'annaffiatura.
Pianta peperoni

Il Kit Peperoni e Peperoncini di Plant Theatre - 6 diverse varietà da coltivare – Regalo ideale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come prendersi cura dei peperoni

Crescita peperoni La semina dei peperoni raramente viene effettuata in pieno campo. Per germinare, infatti, sono necessarie temperature molto alte, superiori a 20-25°C. Ovviamente dovremo avere la nostra piantina da mettere a dimora prima dell'estate e sarà necessario seminarla a fine inverno quando queste temperature, specialmente la notte non si possono raggiungere. Pertanto è vivamente consigliato ricorrere al semenzaio, metterlo in un luogo protetto, magari in casa, e all'occorrenza tenerlo leggermente riscaldato. La giovane piantina andrà annaffiata con regolarità e finché non sarà sufficientemente grande non potremo trapiantarla. Una volta prelevato il panetto di terra dovremo fare attenzione a non rompere l'apparato radicale per posizionarla nel nostro orto. Dopodiché la lasceremo ulteriormente sviluppare finché non spunteranno i primi fiori. Potremo assicurarla ad un supporto o ad una rete con le maglie larghe. Dovremo potarla, per non far crescere molti frutti che saranno, però, troppo piccoli.

  • peperoni in vaso Il peperone appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed è una pianta arbustiva perenne originaria dell’America meridionale, coltivata in tutte le zone a clima caldo per i suoi frutti commestibili, ut...
  • peperoni I peperoni appartengono al genere capsicum, della famiglia delle solanacee, come pomodori e melanzane, e come molte altre piante è originario dell'America meridionale; la specie più coltivata è il cap...
  • Pomodori maturi Salute!! Siccome vorrei vendere diversi ortaggi nello stesso periodo Quando dovrei piantare le melanzane;Peperoni;Zucchine;Faggiolino nano;Pomodoro insalata e Cetrioli cosi da poterli raccogliere nell...
  • melanzane le piante delle melanzane prossime a maturare il frutto devono essere cimate? e le foglie alla base della pianta devono essere tagliate?...

TERRICCIO EXTRA-FINE PER LA SEMINA E LA COLTIVAZIONE DEGLI ORTAGGI E DELLE PIANTE AROMATICHE CONF. DA 45 LITRI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,5€


Terreno per la semina dei peperoni

Peperoni maturi La semina dei peperoni richiede un terreno ben lavorato e preparato. Dovremo intervenire in anticipo rispetto alla messa a dimora della piantina, con una profonda vangatura di almeno 45 cm. La terra dovrà risultare sciolta e le zolle andranno eliminate. Si potrà aggiungere all'occorrenza del terriccio universale. L'arricchimento andrà effettuato con letame maturo e compost naturale. Il peperone non va coltivato per almeno 4 anni nello stesso appezzamento dove sono state messe altre piante della famiglia delle solanacee come ad esempio i pomodori. Bisognerà tenere il terreno libero dalle erbacce infestanti che sottraggono importanti nutrienti. Questa operazione potrà essere fatta con una sarchiatura leggera in superficie, facendo attenzione a non scavare alla base della pianta. In fase di sviluppo potremo aggiungere altro fertilizzante organico pronto mischiandolo alla terra.


Semina peperoni: Clima ideale e possili malattie

Peperoni rossi La semina dei peperoni può essere fatta in zone con un clima anche molto diverso tra loro. L'importante è che la stagione estiva consenta la maturazione dei frutti. Per quanto riguarda le irrigazioni potremo ricorrere alle annaffiature supplementari per ovviare alla siccità. Il caldo, invece, sarà una condizione necessaria per una crescita rigogliosa delle piante e per una buona produzione. Dovremo, quindi, fare la semina dei peperoni in un luogo dell'orto a tutto sole, esposto per gran parte della giornata ai raggi diretti. La pianta del peperone può essere attaccata da parassiti e malattie come la peronospora, un fungo che nel giro di poche ore può irrimediabilmente rovinare il peperone. Anche gli afidi e il ragnetto rosso possono essere pericolosi per lo sviluppo della pianta. Potremo rimediare con un'irrorazione di zolfo, da effettuarsi nel mese di Agosto. I marciumi che possono presentarsi, invece, sono dovuti principalmente all'eccesso di irrigazioni.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO