Ticchiolatura del Pero

Ticchiolatura

La ticchiolatura è un fungo che colpisce le piante, il quale può essere provocato da vari tipi di funghi. La malattia si sviluppa solitamente in presenza di un clima umido e di uno scarso ricircolo dell'aria, fattori che favoriscono la sopravvivenza del fungo. Il periodo più a rischio per gli attacchi di questo fungo è l'autunno, soprattutto in caso di abbondanti precipitazioni. Ogni tipologia di fungo ha un modo diverso di agire, ma la patologia è comunque riconoscibile per la comparsa di alcuni sintomi, tra tutti lo scolorimento delle foglie, che generalmente colpisce la parte superiore di esse, per poi propagarsi con rapidità al resto della foglia e ai rami, coinvolgendo, nei casi peggiori, tutta la pianta o l'albero. Una volta contaminati gli esemplari, le foglie o i rami seriamente danneggiati si indeboliscono, fino a cadere.
Foglie affette da ticchiolatura

POLTIGLIA BORDOLESE MANICA KG.1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,7€


La ticchiolatura del pero

Pere colpite dalla ticchiolatura La ticchiolatura del pero è una patologia si manifesta con cadenza annuale, colpendo le foglie, i rami e i frutti. Sulle foglie dell'albero compaiono delle piccole macchie scure di forma rotonda, che portano le stesse ad assumere successivamente un colorito giallastro e poi a cadere. I frutti vengono colpiti in modo simile, presentando delle macchie ancora più evidenti e scure, le quali sono paragonabili a delle vere e proprie fessure. Nei casi più gravi, i frutti appaiono notevolmente deformati. Questa patologia colpisce anche i rami, specialmente quelli giovani o allo stato erbaceo, ed è facilmente riconoscibile per via di alcune tacche nere che compaiono generalmente all'estremità del ramo, creando in poco tempo delle spaccature che portano lo stesso a indebolirsi, rendendone difficile la sopravvivenza.

    SOLFATO DI RAME GRANITELLO 98-99% DI PUREZZA IN CONFEZIONE DA 1 KG

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


    Come prevenire la ticchiolatura del pero

    Foglia gravemente infettata La migliore cura contro questa patologia è, senza ombra di dubbio, la prevenzione. Per limitare fortemente il rischio che questa pianta venga colpita da tale malattia, è opportuno potare frequentemente i rami, in modo tale da migliorare la circolazione d'aria all'interno dell'albero. Inoltre, esistono in commercio degli appositi prodotti per ridurre le possibilità che il pero possa essere colpito. Per quanto riguarda l'innaffiatura, è consigliato prestare attenzione a non fare ristagnare l'acqua, accertandosi del corretto drenaggio. Trattandosi di una malattia a forte carattere infettivo, vi è un elevato rischio che la ticchiolatura possa estendersi alle piante vicine, per cui la prevenzione risulta fondamentale per tenere al sicuro l'intera piantagione.


    Ticchiolatura del Pero: Come curare la ticchiolatura del pero

    Ticchiolatura su rami, frutti e foglie Se la prevenzione per questa patologia non dovesse aver dato i risultati sperati, o nel caso in cui le misure preventive non siano state applicate correttamente, è possibile intervenire per combattere efficacemente il virus. Per ottenere dei risultati tangibili e rapidi è doveroso intervenire tempestivamente, non appena l'albero presenta i primi sintomi, i quali sono visibili dopo circa tre giorni dal contagio. Per prima cosa è necessario eliminare le foglie e i rami compromessi, i quali devono essere, preferibilmente, bruciati. In seguito a queste operazioni bisogna applicare sulla pianta un prodotto curativo a base di rame o di zolfo, in modo tale che il fungo possa essere ucciso e reso incapace di tornare a colpire. Se non curato in tempi brevi, il pero potrebbe essere totalmente attaccato dal fungo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO