Tipi di uva

Caratteristiche generali dell'uva

Quando parliamo di uva intendiamo riferirci al così detto ''grappolo'', che e composto da un graspo e dagli acini (i ''chicchi'', comunemente noti con questo nome). E' coltivata principalmente per la produzione di vino, ma anche per un consumo alimentare diretto del frutto, anche sotto forma di succo (non alcolico).Abbiamo due grandi tipi di uve coltivate, le più comuni e diffuse, sono: la Vitis vinifera e la Vitis labrusca. La prima è originaria dell'Europa (o Asia occidentale), ed è quella dalla quale vengono prodotti tutti i vini e le uve da tavola; la seconda invece, proveniente dall'America, ha una minore diffusione ed è esclusivamente utilizzata per la produzione di uve da tavola.Nella sola produzione di vino, sono utilizzate circa 800 tipi di uve, ognuna delle quali presenta particolari caratteristiche. Ogni tipo ha una sua resa e qualità sempre strettamente connessa all'ambiente in cui è coltivata e al clima. Per cui esistono territori più o meno adatti a certi tipi di vigneto. L'Italia, presentando un clima particolarmente favorevole alla produzione è tra i massimi e migliori produttori mondiali.
Acini di uva

FORBICI POTATURA BRIXO SWISS LINEA TIPO FELCO CM. 21.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,21€


Proprietà nutrizionali dell'uva

Tagli delluva maunale Le proprietà di questo frutto sono estremamente importanti e favorevoli per l'uomo. Infatti l'uva è considerata una frutta tra le più ricche dal punto di vista delle proprietà medicamentose. Intanto diciamo che è una frutta ricca di acqua (oltre l'80%) ed ha un 15% di carboidrati (ovvero glucosio e fruttosio), un 2% di fibre, 0,5 di proteine e solo uno 0,1% di grassi. Quest'ultimo dato è molto importante. Inoltre possiede molti sali minerali (molto potassio, ma anche manganese e fosforo) e le vitamine C, A, B1,B2 e PP.L'azione benefica si rileva, in particolar modo, nelle funzioni del sistema venoso (fragilità capillare, emorroidi), ma anche nelle flebite (per le proprietà astringenti) e nei disturbi della menopausa. Poi, grazie ai polifenoli, il consumo dell'uva aiuta a mantenere elastica la pelle e a l'ossidazione delle LDL.

  • arctostaphylus L'uva ursina è un piccolo arbusto sempreverde originario dell'Europa e del nord America; al genere arctostaphylos appartengono svariate specie, diffuse nelle regioni temperate dell'emisfero boreale, s...
  • uva nera La vite è una delle piante che venivano coltivate dall'uomo già nell'antichità; ne viene fatta menzione nella Bibbia, e ritrovamenti archelogici ne testimoniano la coltivazione già dal periodo neoliti...
  • oidio Come tutte le malattie crittogame, dette anche comunemente fungine, l'oidio (conosciuto più comunemente come mal bianco, nebbia o manna) si sviluppa soprattutto in presenza di condizioni climatiche um...
  • Malattie della vite In questa terza parte, dedicata alla cura delle malattie delle piante fruttifere, esamineremo le principali cause di danneggiamento sulla coltura della vite da vino e da tavola e saranno indicati i pr...

Outdoorchef 18.221.38 Accessori per barbecue - Copertina per Linea City E 480

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,9€


Tipi: l'uva da vino

Grappoli uva vino Dunque l'Italia è il primo paese, in Europa e nel mondo, vitivinicolo, producendo da solo l'80% della produzione mondiale. Il vitigno più diffuso in Italia è il Sangiovese, che copre il 10% delle superfici vitate da uva da vino della nazione. Inoltre l'Italia detiene il record di vitigni autoctoni: sono 355. Oltre al Sngiovese, i vitigni più diffusi sono il Montepulciano, il Cataratto bianco siciliano, il Trebbiano toscano e il Barbera. I vitigni meno diffusi non sono qualitativamente inferiori, anzi, spesso sono migliori. Spesso un tipo d'uva è strettamente legato al territorio, per cui può capitare che un vigneto sia presente solo in un determinato territorio, con specifiche caratteristiche, per pochissimi ettari.Un elemento importantissimo per l'uva da vino è la sua acidità. Questa è la base fondamentale per una produzione, poiché dall'acidità e dai tannini si ricava la struttura che consente al vino di invecchiare e di resistere nel tempo.


Tipi di uva: L'uva da tavola

Grappoli ''uva regina'' L'uva da tavola ha una maturazione molto differente da quella da vino. Nella varietà da tavola è importantissimo sostituire gli acidi con gli zuccheri (nell'uva da vino, invece, abbiamo visto che è l'acidità a giocare un ruolo fondamentale). Gli zuccheri sono quindi fondamentali per il gusto del frutto. Le uve da tavola presentano chicchi molto grandi e una consistenza croccante, caratteristiche molto importanti per i consumatori. Si deve a regioni come Basilicata, Puglia e Sicilia se l'Italia e l'Europa possono apprezzare per 8 mesi l'anno un prodotto straordinario e nutriente come l'uva da tavola. In queste terre, in particolare in Basilicata, si producono uve da tavola di pregevolissima qualità.La varietà da tavola, essendo trasportata ovunque, presenta grandi criticità in fase di trasporto, a differenza di quella da vino che è sottoposta a trasporti molto più brevi. Il problema è legato soprattutto alla difficoltà di mantenere sano il grappolo in seguito al lungo trasporto e al peso nei contenitori. I costi di maturazione e trasporto, quindi, sono abbastanza elevati e onerosi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO