Coltivazione patate

Informazioni colturali

La coltivazione delle patate, solanaceae provenienti dall’America, non è complessa ma ha bisogno di alcune piccole conoscenze circa terreno, irrigazione, clima, semina e malattie. Dal punto di vista del terreno, le patate necessitano di un terriccio leggero, drenato e molto fertile. A questo proposito, è bene ricordare che prima della semina del tubero, è conveniente vangare e fertilizzare il terreno durante la stagione autunnale, in modo tale che sia pronto per essere seminato a fine inverno o inizio primavera. Il terreno deve essere vangato e arato a una profondità di circa 30 centimetri, creando in parallelo un solco che dovrà contenere le patate impiegate per la semina. Successivamente si sistema del letame maturo, circa 1,5/2,5 chilogrammi per mq. È conveniente scegliere un ambiente non soggetto alla troppa calura, ma zone in cui si sviluppano inverni lunghi ed estati brevi e miti; così facendo le piantine di patate avranno a disposizione tutta l’acqua necessaria da affiancare alle irrigazioni.
Coltivazione patate

3 x Sacca per la coltivazione di patata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


La semina

Raccolto patate Per coltivare le patate bisogna iniziare dalla semina, utilizzando alcune patate germogliate dell’anno precedente. Questa pratica viene messa in atto alla fine della stagione invernale fino a quella primaverile. I tuberi possono essere interrati in dei vasi da tenere in terrazzo o in piena terra. Occorre ricoprirli interamente di terra, seminarli in solchi e distanziati di circa 70/80 centimetri, in modo tale da agevolarne la raccolta e lo stesso sviluppo dell’apparato fogliare. Dopo aver praticato le buche, interrato le patate germogliate, si conclude con la chiusura delle stesse e con una prima irrigazione, in modo tale da agevolarne la semina. È bene ricordare di fare attenzione all'insorgenza di malattie e parassiti infestanti, a eliminare le erbacce e irrigare in modo tale da non spostare la terra dalle patate seminate giacché non porterebbero a un raccolto rigoglioso.

  • Patata La patata è una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Solenaceae, originaria del Perù, della Bolivia, del Messico e del Cile. La pianta è stata coltivata in tali zone prima di essere porta...
  • Raccolta delle patate Nella coltivazione delle patate non dobbiamo mai far mancare l'acqua. Ovviamente, essendo un tubero e crescendo sottoterra, sono altrettanto pericolosi i ristagni idrici che potrebbero provocare marci...
  • Semina e coltivazione delle patate Per la semina delle patate si procede facendo un fossato di dieci centimetri di profondità. Adagiamoci delicatamente le patate ad una distanza di approssimativamente trenta centimetri una dall'altra. ...
  • semina patate Le cose da sapere per prendersi cura egregiamente del proprio orto di patate sono poche ma essenziali. La semina delle patate dovrebbe avvenire nel periodo immediatamente successivo all'inverno, prose...

Dreamerd 2-Pack 7 Gallon Grow Borse / aerazione Tessuto Pentole / Borse Piantapatate con patta per coltivare ortaggi: patate, carote e cipolla

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Pratiche colturali

Irrigazione patate Riguardo alle pratiche colturali da mettere in atto durante la coltivazione delle patate, occorre essere messi a conoscenza circa l’irrigazione, la concimazione, la sarchiatura e cosa fare durante il raccolto. È bene ricordare che le patate hanno bisogno di una certa quantità d'acqua durante tutto il ciclo di sviluppo; in parallelo occorre fare molta attenzione ai ristagni idrici che possono portare al marciume sia dei tuberi che si stanno sviluppando sotto la terra e sia di quello utilizzato durante la semina. Per questo motivo, le annaffiature devono avvenire solo quando le piantine lo richiedono e quando si nota che il terreno è ben asciutto. La concimazione è un altro punto fondamentale, da mettere in atto durante la semina delle patate. Nel momento in cui il terreno non è stato ben fertilizzato durante la preparazione, è conveniente cospargere, durante la stagione vegetativa, sulle nuove piantine di patate del concime maturo. Un’altra azione indispensabile per ottenere un fiorente raccolto è la sarchiatura. In altre parole occorre lavorare il substrato in modo tale da ossigenare il terreno, eliminando, in parallelo, le erbe infestanti.


Coltivazione patate: Coltivazione in terrazzo

Solchi di patate La coltivazione delle patate in terrazzo è un’alternativa che sta prendendo piede in quest’ultimo periodo, per coloro che non hanno a disposizione un terreno in cui coltivare questi tuberi. Riguardo questa pratica occorre avere a disposizione: terriccio ricco di sostanze minerali, un punteruolo, delle patate da semina e dei cassonetti. Ogni cassonetto può contenere massimo cinque piantine che devono essere sistemate in maniera sfalsata, con lo scopo di conferire più spazio durante lo sviluppo. La concimazione deve avvenire in maniera regolare in quanto le sostanze presenti nel terriccio vengono assorbite molto velocemente. Anche le annaffiature devono essere regolari, ricordando di fare attenzione ai ristagni idrici. Man mano che le piantine crescono occorre mettere in atto l’operazione di rincalzatura, sia per agevolare la formazione di nuove radici e sia per evitare sia le patate vengano a contatto con la luce solare. La pratica termina con il raccolto delle patate: si aspetta che la parte aerea sia secca, si tolgono le patate e si lasciano asciugare all'aria per qualche ora, in modo tale che non marciscano durante la conservazione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO