Mesembriantemo

L'irrigazione

Il Mesembriantemo, o Mesembryanthemum in gergo botanico, è una pianta appartenente alla famiglia delle Aizoaceae piuttosto diffusa nelle zone aride del pianeta come Sud Africa, Sud America e Australia, ma risulta abbastanza presente anche all'interno dell'ambiente mediterraneo. Prediligendo in natura ambienti aridi e rocciosi, questa pianta, all' interno di una aiuola o di un giardino, non richiederà quindi un' irrigazione particolarmente intensa. Essendo una pianta succulenta, "grassa" nel gergo comune, è infatti predisposta per immagazzinare l'acqua all'interno dei propri tessuti e quindi tollerare il caldo senza riportare danni, sopportando tranquillamente anche periodi di lunga e persistente siccità. La coltivazione del Mesembriantemo non richiederà quindi un'irrigazione particolarmente intensa e frequente: nel caso in cui la pianta si trovi a terra bagnarla risulterà superfluo, a meno che non si presenti qualche caso di particolare siccità; nel caso in cui la pianta si trovi invece all'interno di un vaso sarà bene annaffiarla abitualmente, avendo però cura che il terreno non resti mai eccessivamente umido.
Mesembriantemi

Mesembriantemo Mesembryanthemum Piantine di Mesembriantemo in Vaso 7x7 cm - 10 Piantine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,39€


Come prendersene cura

Mesembriantemo fiore Essendo una pianta molto presente anche in maniera spontanea, il Mesembriantemo non necessita in maniera particolare della mano dell'uomo per esprimersi in tutta la sua bellezza. Comunque, per assicurarsi che mantenga vivo il suo fascino selvaggio senza cadere nella trascuratezza, sarà bene tener conto di qualche particolare accorgimento. Questa pianta non richiede alcun tipo di potatura, tuttavia tende ad avere una fioritura discreta che rischia di essere sommersa dal verde prepotente delle foglie. Questo non significa debellare le parti che riteniamo eccessive e che disturbano il nostro occhio, bensì dovremmo stimolare la fioritura rimuovendo i fiori appassiti e le foglie morte. Mantenere questo atteggiamento permetterà anche di prevenire la possibile insorgenza di malattie fungine. Nel caso in cui si decida di optare per la coltivazione in vaso, si consiglia di rinvasare la pianta ogni anno in un vaso leggermente più grande in maniera da favorirne il naturale sviluppo. Perché si mantenga sana, è bene assicurare alla pianta un ottimo drenaggio utilizzando terreni non pressati, arricchendoli eventualmente di sabbia e sassi.

  • pianta grassa Sedum Diffuse in tutti i continenti, appassionano molti botanici per le loro caratteristiche e soprattutto per l’ingegnosità dei metodi che queste creature verdi hanno elaborato nei secoli per sopravvivere....
  • Varietà di piante grasse Le piante grasse immagazzinano acqua nelle loro foglie, negli steli e nelle radici. Pur essendo resistenti a condizioni aride, hanno bisogno di essere innaffiate regolarmente. Esse vanno irrigate in m...
  • piante grasse gruppo che comprende decine di piante succulente sempreverdi originarie dell'Europa, dell'America e dell'Asia. Si presentano come dense rosette di foglie carnose, per lo più arrotondate, talvolta allu...
  • piante grasse Generalità: Originario del Sud America, comprende venticinque specie di cactus a colonna.Trichocereus Spachiana Il Trichocereus Spachiana è originario dell'Argentina settentrionale. Ha portamento co...

Mesembriantemo Mesembryanthemum Piantine di Mesembriantemo in Vaso 7x7 cm - 40 Piantine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,59€


La concimazione

Pianta mesembriantemo Per questa pianta, naturalmente incline a crescere in ambienti piuttosto aridi, la concimazione potrebbe non essere un trattamento strettamente necessario, tuttavia di certo favorirebbe una crescita rigogliosa ed aiuterebbe ad aumentare la resa estetica della pianta. Nel caso in cui si scelga di utilizzare il fertilizzante, è bene limitarsi a farlo soltanto durante il periodo vegetativo, che solitamente coincide con i mesi più caldi dell'anno (circa da Maggio a Ottobre, possono variare a seconda del clima). Riguardo la scelta del prodotto, sarebbe preferibile optare per un fertilizzante liquido che contenga azoto, potassio e fosforo, ma un qualunque concime specificatamente per piante grasse rappresenta comunque un'opzione altrettanto valida. Come modalità di concimazione sarebbe consigliabile una somministrazione dilazionata nel tempo, diluendo il preparato nell'acqua di irrigazione.


Mesembriantemo: Esposizione e possibili malattie

Mesembriantemo australiano Come ogni pianta grassa, anche il Mesembriantemo predilige ambienti caldi e asciutti, temendo al contempo il freddo, la pioggia e le correnti d'aria. Se si decide di dedicarsi alla coltivazione di questo fiore è perciò buona norma riservargli un luogo caldo, asciutto, possibilmente a contatto con la luce solare e riparato da possibili correnti d'aria. Una buona esposizione permetterà alla pianta di crescere in maniera rigogliosa, limitando l'insorgenza delle malattie più frequenti. Il Mesembriantemo è una pianta piuttosto resistente, tuttavia ciò non lo rende totalmente immune a qualsiasi tipo di problema. Le principali questioni che potrebbero comprometterne la salute sono l'umidità e gli insetti. Un'eccessiva umidità, dovuta alle condizioni climatiche avverse o ad una irrigazione troppo abbondante potrebbe causare l'insorgenza di funghi o provocare marcescenze. Per ovviare al problema sarebbe consigliabile modificare l'esposizione della pianta (quando possibile), e procedere alla somministrazione di prodotti antifungini e fungicidi. Anche un'infestazione da afidi potrebbe compromettere la salute della pianta, nel caso sarà sufficiente trattare con un insetticida ad ampio spettro.


  • mesembriantemo Il mesembriantemo è una pianta succulenta dalla crescita veloce e dalle dimensioni compatte, a cespuglio o ricadente, ch
    visita : mesembriantemo

COMMENTI SULL' ARTICOLO