Irrigazione delle bulbose

Irrigazione delle bulbose

Per irrigare le bulbose sono necessari alcuni accorgimenti: occorre innanzitutto innaffiare bene con un getto leggero al momento dell'impianto, e poi ripetere l'operazione con clima asciutto. In autunno-inverno nel terreno va mantenuta una certa umidità: per questo non occorrono cure particolari, se non l’accortezza di non schiacciare il suolo per evitare di compattarlo. Fate in modo che il terreno non si infradici troppo a lungo, perché ciò potrebbe pregiudicare lo sviluppo delle bulbose. In primavera bisogna bagnare abbondantemente e con regolarità, aumentando le dosi quando spuntano i fiori. Dopo la fioritura si riduce la frequenza, sinché le foglie non sono appassite; d'estate bisogna interrompere le irrigazioni per evitare malattie fungine. Durante il periodo di vegetazione eliminate tutto le parti che sfioriscono o avvizziscono. Sarà necessario irrigare con generosità; ciò accade soprattutto per le specie e varietà tardive, che sono in fase vegetativa quando il terreno e il clima sono ancora caldi.
Irrigazione delle bulbose

bulbi di Zafferano Sardo di San Gavino - il n°1 al mondo (Crocus sativus) circonferenza 10/+ cm (50)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27,75€
(Risparmi 11,25€)



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO