Turbina spazzaneve

La turbina spazzaneve

La turbina spazzaneve è formata da un corpo macchina al cui interno gira una coclea che "mangia" la neve e la convoglia ad una turbina. La turbina, a sua volta, lancia la neve all'interno di un camino orientabile e la espelle. Per questo si definiscono mezzi a due stadi o bistadio. La spinta generata e l'inclinazione del camino permettono di lanciare la neve a distanze variabili in funzione della potenza della macchina: si va dai 7-8 m. fino ad avvicinarsi ai 30 m., nelle versioni più potenti. Questa macchina può essere azionata da motori elettrici o a scoppio. I motori elettrici funzionano con la normale rete elettrica di casa, ma non hanno grandi potenze: tipicamente sono riservati a quelle macchine di ridotte dimensioni utili per piccoli lavori, in luogo della pala. Le turbine con motori a scoppio sono tutto un altro discorso.
Una turbina spazzaneve

Spazzaneve elettrico trivella 2000 W 45cm larghezza lavoro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,99€


I motori della turbina spazzaneve

Turbina spazzaneve al lavoro Se la turbina spazzaneve con motore elettrico è destinata alla pulizia del piccolo marciapiede o dell'accesso al garage, quella con motore a scoppio si prende il resto del lavoro. Con cilindrate che vanno dai 165 cc fino ai 2.200 cc circa, il campo d'azione è immenso. Dalla pulizia dei vialetti alle rampe di accesso ai garage sotterranei, dai cortili ai marciapiedi e da qui fino allo sgombero di interi sentieri, le turbine sono in grado di svolgere il lavoro senza problemi. Grazie ad una scelta così ampia, questa tipologia di macchine può tranquillamente essere usata dal privato come dal professionista. Le motorizzazioni possono essere benzina o diesel, a seconda dei modelli e dei costruttori, mentre il movimento può essere su ruote gommate o su cingoli.

    Spazzaneve Cingolato HONDA HSS970 ET

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 3600€


    Le diverse versioni della turbina spazzaneve

    Turbina spazzaneve cingolata La turbina che si muove su ruote, generalmente, viene dotata di catene da neve, per aumentare l'aderenza. Il suo campo di operatività è rappresentato da tutti quei luoghi dove non sono presenti grandi avvallamenti o asperità nel terreno, in caso contrario il lavoro diventa appannaggio della versione a cingoli. L'avviamento del motore, di solito è a strappo, ma non mancano le versioni con avviamento elettrico, più comodo e funzionale. Alcune versioni montano un faro alogeno che nelle macchine più moderne sfrutta la tecnologia led, per operare anche al buio. Per garantire la manovrabilità la macchina viene dotata di un cambio meccanico con marce avanti e retromarce, per poter effettuare qualunque tipo di manovra in assoluta comodità. Il sollevamento della fresa può essere manuale o idraulico.