Bonsai Ficus

L'irrigazione del bonsai ficus

Il bonsai ficus è un albero originario delle zone subtropicali e tropicali del globo e fa parte della grande famiglia delle Moraceae. Questa pianta, solitamente posta in abbellimento all'interno delle abitazioni, ha normali necessità di essere bagnata, in base soprattutto alla sua posizione ed alla stagione climatica. Se posta in luoghi eccessivamente caldi e secchi della casa, ha bisogno di notevole e costante irrigazione, laddove invece è sufficiente un leggero inumidimento giornaliero, qualora l'albero sia posizionato in ambiente fresco ed il terreno si presenti mediamente umido. Per quanto sia normalmente in grado di sostenere innaffiature scarse o, viceversa, abbondanti, occorre sempre dosare con oculatezza i periodici irroramenti, al fine di evitare la possibile insorgenza di malattie o indebolimenti dell'albero o delle sue radici.
Bonsai ficus in interno

Lianqi Super conveniente e professionale kit di utensili da giardino 2-in-1 multi-purpose potatura e utensili da taglio, si applica a per alberi da frutto, fiori, bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


Come prendersi cura della pianta bonsai

rinvaso bonsai ficus Come già detto, il bonsai è tipicamente una pianta da sistemare all'interno della casa ed è consigliabile dotarlo di sottovaso con componenti di argilla o altri materiali che possano trattenere acqua, per poi rilasciarla dolcemente sotto forma di umidità. Difatti, il ficus deriva da zone con clima umido tropicale e predilige questo tipo di ambiente per poter prosperare. Periodicamente, di norma nel periodo primaverile, bisogna provvedere al rinvaso della pianta, al fine di evitare che il terreno rimanga privo di nutrienti o che le radici riempiano interamente il vaso, impedendo così il normale nutrimento dell'albero. In questa operazione, si deve prestare massima attenzione a non eliminare del tutto la terra dalla radici, lasciandone una sufficiente quantità alla base del fusto.

  • Bonsai ficus Buongiorno,sono dovuto partire per un paio di settimane ed ho lasciato il mio bonsai (un ficus benjamina) in mano ad un amico. Al mio ritorno ho notato che era comparsa della bella muffa bianca sull...
  • ficus ho un bonsai ficus ginseng da più di 1 anno ora si è spogliato completamente (ha solo 3 foglie verdi attaccate) che posso fare per salvarlo ?morirà?lo tengo in casa ed ha cominciato a perdere foglie c...
  • ficus bonsai Mi è stato regalato un bonsai ficus in agosto, inizialmente perdeva tante foglie poi con un pò di cure e stabilità si era ripreso. Ora ha ricominciato a perdere sensibilemnte le foglie e il tronco...
  • Ficus bonsai Aiutatemi vi prego.Il mio bonsai ficus è in salute, ma le foglie si arriciano e su alcune c'è una macchiolina marrone.E' il mio primo bonsai e ho solo 15 anni non so cosa fare.Vi prego aiutate...

Secchiatori a Cricchetto Forbici da Giardino - Giappone SK5 Lama Inox Design Ergonomico Potatura per Rami Bonsai Rose Fiori Olivo Siepi Vigna Uva

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 6€)


La fertilizzazione del bonsai ficus

pianta bonsai ficus Per quanto riguarda la concimazione, vanno seguite semplici regole.Di norma, l'albero vive in un piccolo vaso e va perciò concimato con buona regolarità, al fine di garantire i giusti nutrienti necessari. La fertilizzazione va compiuta in tempi più ravvicinati nel periodo di primavera - estate, più o meno ogni settimana, e con cadenza preferibilmente mensile durante la stagione fredda.Possono essere impiegati fertilizzanti di natura solida, denominati anche a lenta cessione, o liquida, siano essi peculiari per piante bonsai che generici. Molto in uso risultano essere i concimi organici, apprezzati per la loro eccellente capacità di mantenere vivo e vitale il substrato. Nel periodo successivo al rinvaso, è sconsigliato usare concimi per circa 30 giorni.


Bonsai Ficus: Posizionamento ed esposizione del bonsai

ficus bonsai Il bonsai ficus va posizionato normalmente all'interno dell'abitazione, anche per tutta la durata dell'anno.Sul finire della primavera ed in estate l'albero può però essere collocato anche all'esterno, in ambiente luminoso e non ombreggiato, con temperature il più possibile costanti e con buona umidità di insieme. Per quanto il ficus resista alla luce del sole, peraltro, appare sempre preferibile salvaguardarlo dalla esposizione diretta nelle giornate più calde, per evitare danni alle radici.In autunno e inverno, invece, occorre posizionare la pianta all'interno della casa, soprattutto quando la temperatura esterna risulti rigida o comunque inferiore ai 10°. Al di sotto di tale temperatura, infatti, l'albero tende progressivamente ad indebolirsi, sviluppando possibili malattie e perdita di fogliame.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO