Aglio - Allium

Agli decorativi

Il genere in cui è compreso l'aglio, la pianta aromatica molto utilizzata in cucina, comprende anche cipolle, porri, scalogni; molti non sanno che oltre a questi agli di utilizzo prevalentemente culinario esistono decine e decine di varietà di aglio, che non producono bulbi particolarmente interessanti in cucina, ma in primavera ci stupiscono con incredibili fioriture. In effetti anche il fiore dell'aglio, allium sativum, è decisamente molto gradevole e ornamentale, così come quello dell'erba cipollina, allium schoenoprasum. Di sicuro però i fiori degli agli ornamentali sono decisamente più belli e decorativi.

Aglio

Anemone Blanda Mix

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,75€


Allium

fiore d'aglio Al genere allium appartengono circa cinquecento specie e varietà di piante, diffuse prevalentemente in Europa e in Asia; si tratta di bulbose, quindi tutte producono un tozzo fusto allargato sotterraneo, in cui immagazzinano le sostanze nutritive, di anno in anno. I bulbi di allium sono di dimensione variabile, a seconda della specie, e vanno dai pochi centimetri di diametro fino ai 15-20 cm delle specie più grandi. In primavera producono sottili foglie allungate, appiattite o cilindriche, carnose, erette, alte dai 25 ai 125 cm; le foglie degli allium sono molto aromatiche, e se stropicciate emanano il tipico aroma dell'erba cipollina. In estate, quando il fogliame comincia a disseccare la pianta produce sottili fusti che all'apice portano infiorescenze globose o a ombrello, costituite da moltissimi piccoli fiori di colore bianco, rosa, lilla, azzurro, viola o blu.

Le infiorescenze dell'aglio sono molto particolari, e vanno da piccoli fiori larghi non più di 2-3 cm, come nel caso dell'erba cipollina, fino alle grandi palle di fiori dell'allium giganteum, che possono misurare 15-20 cm di diametro. Dopo la fioritura, che dura alcune settimane, la pianta dissecca, fino a perdere completamente la parte aerea, che rispunterà la primavera successiva.

  • passiflora La potatura delle piante rampicanti è strettamente correlata alla fase di crescita delle stesse e al tipo di essenza in esame.Le principali distinzioni sono: esemplari giovani che devono ancora cres...
  • allium Il genere allium conta più di mille specie, diffuse per la maggior parte nell'emisfero settentrionale; a questo genere appartengono anche aglio, cipolla, porro; esistono però varietà coltivate per le ...
  • coltivazione aglio L'aglio è una pianta erbacea, perenne, bulbosa coltivata per i bulbi molto utilizzati in cucina e per le proprietà antisettiche e rinfrescanti. Il suo nome botanico è allium.Può essere coltivata i...
  • aglio L'aglio è una della piante aromatiche più coltivate al mondo, se ne hanno tracce già ai tempi degli antichi egizi, e la sua coltivazione è tanto diffusa che difficilmente se ne possono trovare le zone...

TININNA 10 pezzi artificiale lattice fiore del tulipano Nozze Mazzi per la casa Garden Decor Rosso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,58€


Come coltivare gli agli ornamentali

Aglio  Queste bulbose sono di facile coltivazione; molte specie sono di origine italiana, molte altre di origine europea; prediligono posizioni luminose, ben soleggiate, e amano terreni sciolti, ben drenati, non eccessivamente compatti o argillosi. Possiamo coltivare gli agli a fianco delle altre bulbose più comuni, come tulipani o narcisi, si troveranno benissimo.

Disponiamoli considerando le dimensioni del bulbo: la profondità sarà pari a circa una volta e mezza il diametro del bulbo, la distanza tra i bulbi sarà altrettanta; ricordiamo che i piccoli agli, che producono una vegetazione alta al massimo 15-25 cm, sono molto più d'effetto se piantati in piccole gruppi, mentre gli agli più grandi sono molto belli anche come esemplari singoli.


Aglio - Allium: Una aromatica nelle aiole

Aglio  La gran parte delle specie di agli ornamentali emana lo stesso aroma pungente dell'aglio che utilizziamo in cucina; per questo motivo può essere cosa poco gradita posizionare gli agli ornamentali sul terrazzo.

L'aroma dell'aglio sembra aiutare a tenere lontani alcuni insetti, che non amano l'intenso profumo solforato, quindi invece di porre a dimora l'aglio nelle aiole del giardino, possiamo tentare di scacciare gli insetti coltivando un aglio ornamentale, di cui non potremo utilizzare il bulbo a fine stagione per arricchire il sugo, ma che in cambio ci donerà degli splendidi fiori.

Gran parte dei fiori di aglio resistono molto bene anche se essiccati; per ottenere dei grandi fiori per le nostre composizioni asportiamoli quando sono in piena fioritura, e facciamoli essiccare appesi a testa in giù, in un luogo fresco, en aerato e buio, per meglio preservare il colore.