asperula

Asperula

L’Asperula è una pianta perenne, cresce fino ad una altezza di circa 30 centimetri ed ha un fusto sottile ma eretto che non tende a ricadere verso il basso, è dotata di un fusto quadrangolare, le sue foglie sono lanceolate, non molto grandi e allungate di colore verde piuttosto intenso, presentano una superficie ruvida sono disposte a raggiera, raggruppate in quantità che variano da sei a otto foglie e sono disposte a forma di stella.

I fiori dell’asperula sono piuttosto piccoli e di colore bianco, anch’essi si riuniscono in gruppetti di infiorescenze con lo stelo, la corolla è costituita da quattro petali, fioriscono solamente per un breve periodo durante la primavera, dall’inizio di aprile fino alla metà di giugno o all'inizio di luglio quando il caldo comincia a diventare troppo intenso.

Questa pianta è originaria dell’Europa e dell’Asia occidentale, è particolarmente diffusa perché in Italia trova le condizioni climatiche favorevoli alla sua crescita e anche perché non necessita di molte cure. Cresce infatti spontaneamente ad altitudini comprese tra 400 e 1600 metri, è diffusa praticamente in tutta Italia e trova la sua collocazione preferenziale in Toscana nel sottobosco di boschi costituiti in prevalenza da latifoglie e faggi, ama le zone ombreggiate e non necessita di grandi quantità d’acqua.

Asperula

Cacao

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€
(Risparmi 1,5€)


La coltivazione

AsperulaL’Asperula cresce in genere spontaneamente ma può anche essere coltivata, sia in piena terra che in vaso. In genere si utilizza come pianta decorativa perché funge da tappezzante di aiuole, bordature e aiuole rocciose, infatti si espande fino ad occupare tutto lo spazio a sua disposizione. Se collocata in vaso formerà invece un cespuglio tondeggiante, fitto e compatto le dona un aspetto morbido e gradevole.

La pianta non ha bisogno di grandi cure per crescere sana e rigogliosa: l’Asperula va collocata in posizione piuttosto ombreggiata, così da ricevere direttamente i raggi solari per un breve periodo durante la giornata. Tollera il caldo mentre invece patisce il freddo ed è per questo motivo che con l’arrivo della stagione invernale deve essere coperta.

Il terreno deve essere ricco, è opportuno aggiungere periodicamente del concime organico, dello stallatico maturo all’atto della messa a dimora e del concime liquido nel periodo vegetativo diluendo il concime nell'acqua delle innaffiature un paio di volte al mese, se possibile la soluzione migliore è quella di utilizzare acqua piovana.

L’Asperula richiede un terreno umido ma drenato perché è soggetta a marciume radicale nel caso di ristagno di acqua: è consigliabile bagnare la pianta abbastanza di frequente ma non troppo abbondantemente, aspettando che il terreno asciughi tra una innaffiatura e la successiva.

• Utilizzo delle pianta essiccata

Molteplici sono gli impieghi che si possono fare di questa pianta erbacea, grazie alle sue molte proprietà.

La più nota ed evidente è il suo profumo (dal quale dipende anche il suo nome scientifico) che però non si avverte quando la pianta è fresca se non in minima parte, per questo motivo viene fatta essiccare e poi utilizzata per confezionare sacchettini profumati come quelli che si compongono ad esempio con la lavanda per essere utilizzati come profumatori per cassetti della biancheria, come antitarme o per tenere lontane molte tipologie di insetti.

La pianta può essere raccolta quando entra nel pieno della sua fioritura e va posta a mazzetti di piccole dimensioni, i mazzetti vanno poi appesi tenendo il gambo in alto e collocati in una stanza, anche piccola, arieggiata e buia: la pianta essiccherà nel tempo di qualche giorno assumendo una colorazione scura e sprigionando appieno il suo profumo.

Altri utilizzi che ne vengono fatti quando il fiore è essiccato è aggiungerne in piccole quantità al tabacco da pipa per variare il profumo del tabacco e il suo sapore oppure aggiungere qualche fiore ai composti di pot-pourri per fissarne il profumo.

  • altea Il fiore dell’altea si presenta o di colore rosa o rosso porpora ed ha una corolla di forma regolare formata da cinque petali a forma di cuore. I frutti son appiattiti e a forma di disco e assomiglian...
  • anice verde L’anice verde è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Umbelliferae ed è originaria del Medio Oriente, ha una forma ovoidale ricca di semi di cui per distillazione si ottiene l’om...
  • anice stellato Questo sempreverde originario del bacino del Mediterraneo, si trova oramai quasi in ogni zona del mondo. Il nome botanico è Illicium verum e la pianta viene denominata anice stellato proprio perché pr...
  • angelica Pianta perenne che vive nell’Europa nord orientale, l’Angelica, non riesce a sopravvivere in tutte le zone dell’Italia ma solo in quelle dell’Appenino in zone fresche e soleggiate ma non eccessivament...

Fiori di Bach per gli animali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€
(Risparmi 2,1€)


asperula: Proprietà e altri utilizzi

AsperulaL’asperula ha anche delle proprietà terapeutiche benefiche, viene infatti impiegata nei preparati medici per utilizzi gastroenterici e antispasmodici.

Questa pianta contiene un grande quantità di vitamina C, in particolare nelle foglie, grassi, pigmenti e cumarine.

L’utilizzo più frequente che ne viene fatto è nelle cure disintossicanti, assunta come un infuso, utilizzando l’intera pianta inclusi i fiori ma ad eccezione delle radici. L’Asperula possiede infatti proprietà toniche e sedative, ma soprattutto proprietà diuretiche, depurative e disintossicanti.

Pertanto l’infuso di Asperula può essere assunto nei casi di digestione difficile o nei casi di coliche nei bambini di pochi mesi di vita, si può altresì assumere quando ci si sente agitati o nervosi perché ha la capacità di calmare.

In alcuni paesi deli Nord Europa l’Asperula viene fatta macerare nel vino per ottenere una variante molto gradevole e dalle proprietà toniche e digestive.

Le foglie fresche inoltre possono essere utilizzate nella cura di tagli, lividi e ferite grazie alle loro virtù toniche e lenitive: si può preparare una pasta spremendo e sminuzzando le foglie ben lavate e asciugate e applicarla direttamente sulla zona interessata, il giovamento sarà quasi immediato.



COMMENTI SULL' ARTICOLO