Cicoria

L'irrigazione della cicoria: le norme da seguire

La cicoria ha assoluta necessità di essere annaffiata abbastanza regolarmente e, se possibile, nelle primissime ore della mattinata in modo che l'acqua abbia tutto il tempo necessario per una corretta evaporazione (e quindi umidificazione dell'ambiente). E' indispensabile che non si creino ristagni idrici. Troppa acqua, infatti, porta ad un'inevitabile marciume delle radici della pianta, con conseguenze anche irreversibili. Anche il colletto della cicoria, oltre alle radici, sono altamente attaccabili dal marciume. Se, durante la stagione estiva, le annaffiature non devono assolutamente farsi desiderare, durante il periodo invernale è indispensabile che il terreno venga mantenuto solo umido. Ciò vuol dire che non deve risultare mai del tutto asciutto. Le foglie della cicoria non vanno mai bagnate, per evitare malattie.
Cicoria adulta

La pubblicità sulla punta del naso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,5€


Come coltivare e prendersi cura della cicoria

cicoria fiorita Nella coltivazione della cicoria, la preparazione del terreno è importantissima. Occorre, innanzitutto, vangarlo molto profondamente. Indispensabile l'interramento di un paio di Kg di letame maturo per ogni mq di terreno. Inoltre, è consigliabile una buona integrazione minerale con appositi fertilizzanti. I semi vanno piantati a circa mezzo centimetro di profondità e distanziati tra loro mediamente di 15 centimetri. Le esigenze colturali della cicoria sono veramente scarsissime. E' sufficiente che il terreno non sia eccessivamente argilloso o sassoso e che risulti adeguatamente concimato. I semi vanno interrati alle profondità indicate in periodi differenti in base alla varietà di cicoria. Zappature frequenti sono importanti per garantire una maggiore aerazione alle piante, facendo moltissima attenzione a non intaccare l'impianto radicale di ogni cicoria.

  • Raccolta cicoria selvatica La cicoria selvatica è una pianta erbacea caratterizzata da una radice che ha diversi utilizzi quanti ne ha la pianta. Si può riconoscere dal colore indaco dei suoi fiori, che crescono indicativamente...
  • Pianta erba medica L'erba medica, o Medicago sativa, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabaceae, ovvero tutte quelle piante che sono leguminose. È una pianta che richiede moltissima acqua, infatti pu...
  • aglio L'aglio è una della piante aromatiche più coltivate al mondo, se ne hanno tracce già ai tempi degli antichi egizi, e la sua coltivazione è tanto diffusa che difficilmente se ne possono trovare le zone...
  • concolida Nome: Symphytum officinalis L.Raccolta: I germogli e i fiori all'inizio dell'estate, il rizoma in settembre ottobre.Proprietà: Astringente, vulnerario ed emolliente.Famiglia: Borraginacee....

Tajine senza frontiere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,82€
(Risparmi 2,08€)


L'importanza di una concimazione a regola d'arte

Cicoria foglia La concimazione rappresenta una fase importantissima nella coltivazione della cicoria. Questa pianta ha assolutamente bisogno di una perfetta integrazione dei nutrienti necessari all'interno del terreno. Prima della semina è, dunque, indispensabile procedere con la collocazione di una certa quantità di letame ben maturo nel terreno. Questo deve avere un'elevata maturazione. Bisogna, poi, unire anche dei fertilizzanti minerali. Durante la fase di crescita della cicoria è importante somministrare una decina di grammi di nitrato di calcio, in modo da stimolare una crescita quanto più possibile adeguata e con una perfetta immunizzazione dalle malattie. Contrariamente a quanto avviene a tantissime altre piante verdi, la cicoria non necessita di moltissimo azoto, per cui le concimazioni in questo senso possono essere tranquillamente ben razionate.


Cicoria: L'esposizione e le possibili malattie della cicoria

Grillotalpa parassita cicoria Nonostante la cicoria sia una pianta davvero resistentissima che manifesta un ottimo adattamento al caldo e al freddo, in inverno l'esposizione deve assolutamente risultare ben soleggiata. Il sole, infatti, è un fattore determinante per la corretta crescita della cicoria. Nella stagione primaverile ed in quella estiva, invece, è meglio una zona un po' più riparata per evitare bruciature della pianta. La cicoria può essere soggetta a diverse problematiche causate maggiormente da insetti e parassiti che ne rovinano, spesso gravemente, sia le foglie che le radici. Afidi, lumache e chiocciole sono sempre in agguato e possono attaccare le foglie della cicoria. Il grillotalpa e il maggiolino attaccano, invece, le radici. Prodotti con formulazioni a base di zolfo rappresentano un ottimo rimedio. La "peronospera" si combatte con prodotti appositi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO