Villa Este a Tivoli

Villa d'Este: il palazzo.

Il complesso edile di Villa d'Este a Tivoli si erge su quella che una volta era già domus romana. A livello storico la location è affascinante di per sé: dall'antica Roma agli intrighi dei Borgia, tutto sembra essere studiato a puntino per rendere questo luogo affascinate e interessante. Il palazzo inoltre è bellissimo: splendido esempio di architettura rinascimentale italiana è stato realizzato da Pirro Ligorio con l'ausilio di un gran numero di artigiani e artisti che lavorarono alle scalinate, agli affreschi, alle fontane. Questo luogo (che in passato fu convento) era denominato Villa Gaudente e ciò può far ben trasparire gli intenti del suo nobile padrone. Il cardinale però non potè mai godere della sua villa, terminata pochi mesi prima della sua morte.
Particolare delle cento fontane.

Villa d'Este, Tivoli e gli Estensi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,25€
(Risparmi 0,75€)


Villa d'Este: il giardino

Rotonda dei cipressi. Imponente e particolarmente esteso, il giardino di Villa d'Este è opera dello stesso Pirro Ligorio ed è costruito su vari livelli. Seguendo gli schemi dell'architettura romana infatti i lavoranti hanno creato un reticolo di assi e snodi che sono alla base di quest'opera botanica di grande valore. Il verde lussureggiante e i giochi d'acqua delle numerose fontane rendono un effetto ottico assolutamente unico. Dal Vialone si scende fino ad arrivare alla "Grotta di Diana", decorata con maioliche coloratissime che rappresentano scene della mitologia romana: il pantheon è chiamato in causa per decorare l'ambiente. Nella parte sud invece la Rotonda dei Cipressi, D'Annunzio probabilmente ne subì il fascino citandola nel "Notturno", offre uno scorcio botanico tendente al cielo.

  • In accessori da esterno trovi moltissimi articoli di approfondimento su tutti gli oggetti ed i complementi d'arredo per il giardino che possono tornare utili per arricchire il proprio garden e rendere...
  • Hypoestes La Hypoestes phyllostachya è un piccolo arbusto semilegnoso, sempreverde, originario del Madagascar; esistono circa quaranta specie di hypoestes, diffuse nell'Africa meridionale e nell'Asia meridional...
  • leycesteria La Leycesteria formosa è un arbusto a foglia caduca, originario dell'Asia centrale. Ha sviluppo disordinato e i fusti sottili, di colore verde vivace, sono poco ramificati, e tendono a crescere preva...
  • Bonsai di conifere Gli appassionati di bonsaismo spesso scelgono esemplari di conifere per produrre le loro opere d'arte; in effetti esistono centinaia di specie e varietà di conifere, la gran parte delle quali sono mol...

Villa d'Este a Tivoli. Quattro secoli di storia e restauri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,8€
(Risparmi 4,2€)


Villa d'Este: le fontane

Fontana dell'Organo. Suggestive e importantissime per il profilo artistico di questo complesso sono le fontane che adornano l'esterno della villa. La loro portata d'acqua è enorme e il sistema in grado di attingere dall'Aniene è costato fatica e impegno, ma ne è sicuramente valsa la pena. I giochi d'acqua degli schizzi alla luce del sole offrono una prospettiva che vale l'intera visita al complesso - Villa d'Este fa parte del tour dei Grandi Giardini d'Italia. Imponenti costruzioni dedicate agli dei dell'antica Roma - quasi per paradosso - si stagliano tra i sentieri e la flora del parco. Anche il Bernini, nelle lavorazioni successive, ha messo le mani su questo gioiello (l'edicola della Fontana sonora dell'Organo). Punto di forza il viale delle Cento Fontane, su tre livelli, che rappresentano gli affluenti del Tevere.


Villa Este a Tivoli: Villa d'Este: visite

Villa d'Este di notte. Fortunatamente è tutt'oggi possibile visitare i complessi edifici che componono questo gioiello di architettura. Sul sito ufficiale è possibile scegliere l'opzione più favorevole, prenotare e comprare i biglietti d'ingresso. L'offerta privata (ci sono ovviamente anche i servizi dedicati alle visite scolastiche) principale è sia diurna che notturna, con orari che spaziano nella prima ipotesi dalle 8.30 alle 17 (o alle 19, in base al periodo dell'anno): i prezzi variano dai 4 agli 8 euro (con variazioni sensibili in caso di esposizioni interne). Per quanto riguarda invece le visite notturne, esse sono disponibili da luglio a settembre - dalle 20.30 alle 24 - ed i biglietti costano dai 7 agli 11 euro, ma i ragazzi fino ai 13 anni entrano gratis. Quotidianamente si può ascoltare la fontana sonora dell'Organo, attiva dalle 10.30.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO