Falso pepe

L'irrigazione

L'albero sempreverde trae precipuamente origine da diverse zone dell'America latina e viene classificato nel vasto e rilevante raggruppamento familiare delle Anacardiaceae. Questa tipica pianta da abbellimento si caratterizza per l'ampio e maestoso fogliame e massimamente per le sue rosseggianti bacche, profumate e speziate, a cui deve il proprio nome. Andrà irrorata solamente quando risulti necessario, con netta prevalenza delle bagnature nelle stagioni primaverile ed estiva ed opportuno rallentamento o addirittura interruzione dell'opera durante i periodi freddi e rigidi. Il Falso pepe riuscirà ad adeguarsi a modici intervalli di tempo privi di irrorazione, tuttavia ne risentiranno in conseguenza sia il fulgore del fogliame che le periodiche fioriture e la stessa produzione di frutti vivacemente colorati.
Falso pepe

Pepe Falso Pepe Pianta Astoni in vaso di Pepe Falso Pepe - Astone in vaso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Coltivazione

Fogliame falso pepe Il Falso pepe potrà essere sistemato con facilità in recipienti di particolare ampiezza, nondimeno la sua posizione ideale sarà all'aria aperta ad ornamento di spazi verdeggianti e di qualsivoglia tipologia di strade a diretto contatto con la natura. Sarà importante in ogni modo predisporre un terreno non eccessivamente compatto e dotato di sostanze organiche, a cui verranno associate componenti sabbiose e ghiaiose atte ad assicurare il perfetto drenaggio, essenziale per la pianta decorativa. Potranno effettuarsi regolari operazioni di potatura dell'albero, per quanto non essenziali, al fine di modellare eventualmente il portamento e di rimuovere ramificazioni e foglie ormai lacere o disseccate. Se posto in recipiente, saranno effettuate opere di rinvaso in caso di specifiche necessità legate allo sviluppo radicale.

  • schinus si puo'conservare il pepe rosa detto pure "falso pepe"nei barattolini e usarlo in cucina per fare delle salsine? In Germania usiamo del pepe verde per certe salsine, e visto che vicino casa mia c'e' u...
  • schinus molle Salve! Ho un albero di "falso pepe/pepe rosa" ( Schinus molle) in giardino da circa 3 anni. Nel mese di febbraio a causa della neve e delle basse temperature ha iniziato a perdere le foglie. A marzo h...
  • Piante di pepe in California L’albero di pepe è una liana legnosa perenne capace di arrivare, in determinate condizioni, anche a 5 metri di altezza. Le foglie misurano tra i 5 e i 10 centimetri e tendenzialmente hanno forma oval...
  • Peperoncini rossi La pianta del peperoncino appartiene alla famiglia botanica delle Solanaceae ed al genere Capsicum, che comprende varie specie. Il Capsicum annuum è il più coltivato e comprende sia le varietà piccant...

100% Veri Molto raro rosso semi Carolina Reaper pepe, professionista Pack, 10 Semi / Pack, Premium semi freschi, NON varietà falso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Fertilizzazione

Bacche pepe rosa Quale che sia la posizione prescelta, il sempreverde andrà ciclicamente concimato ai fini dell'assunzione dei giusti nutrienti. Si potranno utilizzare, di norma, fertilizzanti organici granulari a natura solida, distinti dal rilascio progressivo nel tempo, con frequenza quadrimestrale che potrà incrementarsi in base a peculiari esigenze. Meno in uso, ma egualmente validi, risulteranno i fertilizzanti di natura liquida, da somministrarsi in media ogni due settimane mediante diluizione nell'acqua di annaffiamento. Si tratterà in entrambi i casi di concime specifico per fruttifere e dovranno contenere congrua presenza di elementi azotati e specialmente potassici e fosforati, uniti ai dovuti microelementi che, peraltro, assumono enorme rilievo per la completa ed equilibrata alimentazione dell'albero.


Falso pepe: Esposizione e patologie

Fiore pepe rosa Il rigoglioso albero ornativo prediligerà un habitat illuminato ed assolato, esposto direttamente ai raggi solari, ma non disdegnerà collocazioni parzialmente ombrose per alcuni momenti della giornata. Non tollererà, invece, bruschi flussi d'aria, né condizioni climatiche rigide o gelide. Qualora le temperature dovessero scendere al di sotto degli 0°C, infatti, converrà ripararlo per mezzo di tessuti o altri materiali idonei allo scopo. La pianta sempreverde, infine, non verrà insidiata se non in casi rarissimi da insetti e parassiti, tuttavia potrà essere attaccata da marciumi al sistema radicale, a cagione dell'improprio o inefficiente drenaggio della terra. In quest'ultimo frangente, sarà consigliabile arrestare con tempestività le abitudinarie irrorazioni e adoperare un apposito fungicida.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO