Erba cipollina

Erba cipollina

L'erba cipollina, conosciuta anche come aglio cipollino o porro sottile, ha poche varietà che hanno in genere lo stesso aspetto e differiscono solo per le dimensioni delle foglie. È una pianta rustica che occupa un posto importante fra le erbe essenziali aromatiche nell'orto o in giardino, predilige terreni di medio impasto, soffici, fertili ed umidi, ma si adatta facilmente ad ogni condizione. Un'irrigazione abbondante e frequente facilita la crescita dell'erba cipollina, impedisce l'ingiallimento delle foglie e non danneggia in caso di ristagno. L'erba cipollina è l'ideale per la formazione di bordi di aiuole e come coltura ornamentale in vaso su balconi e finestre grazie ai suoi fiori di un bel rosa violaceo, che sono anche commestibili e adatti ad arricchire zuppe ed insalate.
Erba cipollina fiorita

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 1, Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla, Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Semina, cura e raccolta dell'erba cipollina

Erba cipollina in vaso L'erba cipollina si può seminare al coperto in semenzaio e successivamente trapiantare le piantine a primavera. Può essere coltivata anche in contenitori per il consumo durante la stagione invernale, quando si può sistemare sui davanzali interni delle finestre. Rimuovere i fiori, come e quando compaiono perché indeboliscono la pianta. Svolge un'azione repellente contro gli afidi e gli acari che aggrediscono altre piante e si associa bene alla coltivazione dei pomodori. Le foglie vanno consumate tagliandole a 3-4 cm da terra, per rinvigorire la pianta, che si secca durante l'inverno per poi ricrescere nel corso della primavera. Ogni 2-3 anni, durante il mese di ottobre, è conveniente dividere le piante in 3-4 cespi da trapiantare, favorendo lo sviluppo e migliorando la qualità e l'aroma dell'erba.

  • erba cipollina Nome: Allium schoenoprasum L.Raccolta: Nei mesi più caldi.Proprietà: Diuretico, scorbutico, ipoglicemizzante, espettorante, lassativo, cicatrizzante, antisettico.Famiglia: Liliacee.Nom...
  • erba cipollina L'erba cipollina è una piccola bulbosa perenne, originaria dell'Europa; è perfettamente adattata a vivere nei nostri climi, e si può coltivare nell'orto o anche in vaso, sul davanzale della cucina, pe...
  • Erba cipollina Bulbosa perenne originaria dell'Europa e del continente Americano. Si presenta come un denso ciuffo di foglie tubolari, strette e lunghe, carnose, dal profumo pungente di aglio e cipolla, alte general...
  • erba cipollina Il suo nome botanico è Allium schoenoprasum ma è conosciuta meglio come “erba cipollina”.È una pianta erbacea, originaria della Cina ma diffusa in tutto il mondo, che appartiene alla famiglia delle ...

Il Kit Erbe Aromatiche di Plant Theatre - 6 diverse erbe aromatiche da coltivare –Regalo per gli amanti del giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Concimi adatti all'erba cipollina

concimare erba cipollina L'erba cipollina si semina in piena terra tra marzo ed aprile, si provvede a concimare con sostanza organica ricca di azoto solo al momento della crescita delle piante e in seguito mensilmente. I fondi di caffè, ricchi di potassio, fosforo e azoto, sostanze che permettono alle coltivazioni una crescita sana, si possono spargere nel terreno alla base delle piante, come fertilizzante. L'erba cipollina è un ottimo sostituto della cipolla, in quanto è più dolce e gradevole, adattissima da consumare cruda, ricca di vitamina C, minerali e oligo-elementi, soprattutto grandi quantità di ferro, e in una forma che può essere assorbita dal corpo più rapidamente e intensamente. Ha buone proprietà medicinali, è utilizzata tradizionalmente contro la perdita di appetito, il gonfiore e l'infiammazione intestinale e dello stomaco.


Malattie dell'erba cipollina e possibili rimedi

malattie erba cipollina L'erba cipollina ama ambienti soleggiati, si sviluppa bene in presenza di mezz'ombra ma si adatta anche a climi freddi ed umidi. Esiste una varietà che si sviluppa sulle catene montuose della Mongolia e della Siberia. È una pianta molto rustica, forte e raramente colpita da agenti parassitari, saltuariamente soggetta a sporadici attacchi di afidi. Se questi si manifestassero diventando consistenti si deve provvedere a spruzzare le piante con due soluzioni ecologicamente valide, il macerato di ortica o il decotto di assenzio. Il macerato di ortica si ottiene lasciando in immersione un Kg di piante in 10 litri di acqua per 4-5 giorni. Per il decotto di assenzio, bollire 10 litri di acqua, aggiungere 50 g di assenzio officinale, continuare l'ebollizione per 5 minuti e poi lasciare in infusione per 12 ore.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO