Pianta liquirizia

Come coltivare la liquirizia

In pochi sanno che la liquirizia fa parte delle leguminose, è molto resistente e può essere coltivata con una certa facilità grazie anche al fatto che si tratta di un'erbacea perenne; per quanto riguarda la piantina di solito non cresce più di un metro di altezza, non è però sempreverde e quindi in alcuni periodi dell'anno perde le foglie. Cresce benissimo in tutti i paesi del Mediterraneo e il metodo più usato per coltivarla è quello di prelevare dei rizomi di 10-15 cm per poi piantarli nel terreno, non ama i concimi a base di azoto mentre invece per crescere si nutre di quelli fosfatici. E se si volesse invece procedere con la semina? I semi della liquirizia non devono essere messi a più di 2 cm di profondità, e devono essere messi in file mantenendo una distanza di almeno mezzo metro.
liquirizia

1 PIANTA DI LIQUIRIZIA GLYCYRRHIZA GLABRA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Malattie e parassiti

pianta della liquirizia Visto che la raccolta della liquirizia avviene dopo 3 anni dalla sua coltivazione, è possibile che durante questo periodo venga colpita da malattie o parassiti: i funghi sono la principale minaccia a cui va incontro la pianta della liquirizia. La ruggine è certamente la più pericolosa in assoluto soprattutto quel tipo in grado di colpire non solo i fusti ma anche le foglie; l'altra tipologia di fungo colpisce addirittura i rizomi. Le radici si mantengono per parecchio tempo e durante la conservazione possono essere colpite da insetti o coleotteri. Se parliamo delle piante infestanti, la liquirizia ha certamente un'ottima influenza, è infatti in grado di contrastare e combattere efficacemente le piante infestanti estendendosi sul campo di coltivazione a prescindere da ciò che è stato piantato.

  • liquirizia Nome: Glycyrrhiza glabra L. Raccolta: Tra settembre e novembre. Proprietà: Rinfrescante, bechico, lassativo, espettorante, diuretico, antinfiammatorie. Famiglia: Papilionacee. Nomi comuni: Mau...
  • caramelle alla liquirizia Il nome della liquirizia proviene dal greco glucos che significa dolce e riza che vuol dire radice. La pianta era già conosciuta in Asia oltre 5000 anni fa ed era molto utilizzata dagli egizi, dai pop...
  • Begonia Tra le molteplici varietà da poter coltivare in appartamento, tra le mura di casa, troviamo la begonia. Le specie di begonia coltivate in appartamento ed in giardino sono davvero numerose; tutte sono ...
  • Euphorbia Questo elegante arbusto è originario del Messico; l'euphorbia fulgens produce lunghi rami scarsamente ramificati, sottili ed arcuati, che portano lunghe foglie sottili, che ricordano il fogliame del s...

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre - 6 varietà da coltivare - Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Le proprietà benefiche della liquirizia

proprietà benefiche liquirizia In base alle testimonianze che sono giunte fino a noi, sappiamo con precisione che la liquirizia veniva impiegata sin dai tempi più antichi e in diversi ambiti; all'interno della liquirizia ci sono infatti diversi principi attivi utili sia in cucina che in medicina tra cui i flavonoidi e la betaina. Importanti ricerche americane hanno portato anche alla scoperta del fatto che ci sarebbe un principio attivo di questa pianta in grado di combattere il tumore al seno e alla prostata; è lassativa, dolcificante, protegge i vasi sanguigni, cicatrizzante e in grado di contrastare gli stati infiammatori. L'unico effetto collaterale che si può trovare a questa pianta se viene usata eccessivamente è per coloro che soffrono di diabete perché è in grado di alterare la quantità di sali minerali nel corpo.