Quando si pianta l'aglio

vedi anche: Trova piante

Proprietà e descrizione

L'aglio è un ortaggio da bulbo dell'Asia centrale, ma la sua coltivazione si è poi diffusa in tutto il mondo. La pianta fa parte della famiglia delle "Liliacee", e supera il mezzo metro di altezza. I fiori sono bianchi o rosa, la radice ha un bulbo composto da diversi spicchi. L'aglio è un grande amico del sistema cardiocircolatorio: assunto regolarmente abbassa la pressione, sia la massima che la minima. Perché la sua azione sia efficace, le dosi devono essere elevate (ogni giorno fino a 3 spicchi o da 6 a 12 capsule). Quando si pianta l'aglio bisogna sapere quale tipo di bulbo seminare perché se ne conoscono svariati generi. Solo nelle zone mediterranee prosperano più di una trentina di specie mentre in tutto il mondo se ne contano circa trecento alcune delle quali raggiungono il metro di altezza.
Pianticelle di aglio

Vivai Le Georgiche Mirto Comune (MYRTUS COMMUNIS)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Tutto ciò che c'è da sapere

teste di aglio L’aglio è una pianta annuale, occupa il terreno per 120-230 giorni. Predilige un clima temperato-caldo, la temperatura ottimale è 20°. Il terreno deve essere sabbioso, esente da ristagni con PH neutro. Quando si pianta l'aglio non bisogna eccedere nelle innaffiature che devono essere scarse durante la semina e normali in fase di sviluppo. Coltivato lungo i litorali marini, produce bulbi di sapore più dolce, con un aroma meno pungente. C’è qualcuno che per accelerare la maturazione, torce i fusti nell’ultima fase del ciclo. Questa operazione è sconsigliata, perché arresta lo sviluppo del bulbo. Una volta raccolto, si lascia asciugare per qualche giorno al sole. Si conserva riunito in trecce, appeso in locali ben asciutti.

    Semi Salvia leucantha importati messicano Bush Sage Rosa Fiore, professionale Pack, 30 semi / pack, Folto arbusto

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


    Quando si pianta

    aglio L’aglio si pianta tra ottobre e febbraio. Con la zappa si scavano dei solchi distanti 30 centimetri l’uno dall’altro. Sulla fila i bulbilli vanno seminati a una distanza di 15 centimetri l’uno dall’altro. La profondità di semina è di 2-3 centimetri. Occorrono 70-100 grammi di bulbilli per ogni metro quadro di terreno da coltivare. Il bulbillo va piantato con la punta in superficie o addirittura fuori dal terreno se la consistenza delle zolle è meno soffice. Dopo 10-20 giorni il bulbillo comincia a germogliare. La raccolta del frutto avviene a marzo, con le foglie ancora verdi, per essere consumato fresco, altrimenti giugno-agosto con foglie secche. Ogni mq di terreno coltivato produce un chilo di aglio. Questo si conserva per circa 6 mesi, poi perde consistenza.


    Quando si pianta l'aglio: Curiosità

    Fusilli aglio e olio Quando si pianta la specie occorre munirsi di pochi attrezzi indispensabili come la zappa. Chi ha un piccolo spazio di terreno non si fa mancare la coltura di questo bulbo. Ancora oggi c’è l’usanza di appendere in casa una lunga treccia di aglio, non solo per far asciugare l’ortaggio e mantenerne la conservazione, ma sembra che tenga lontano dall’abitazione il diavolo e la malasorte. L’aglio comunque è molto utile come stimolante della secrezione gastrica. Per eliminare il fastidioso odore dall’alito, si può masticare qualche foglia di salvia, chicchi di caffè, chiodi di garofano, liquirizia, coriandolo, semini d’anice, oppure bere latte o yogurt prima e dopo aver ingerito l’aglio, thè verde o addirittura della vodka.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO