Aglio semina

Periodo di semina dell'aglio

L'aglio semina può avvenire in due periodi distinti dell'anno: in autunno, nei mesi di ottobre e novembre, oppure in pieno inverno, tra febbraio e marzo, ma può anche essere anticipata al mese d gennaio nelle zone a clima temperato. Non si deve temere di seminare l'aglio qualora la stagione sembrasse ancora troppo fredda, perché i bulbi sono in grado di resistere nel terreno fino alla temperatura di 10 gradi sotto lo zero. In ogni caso, la temperatura ideale per la crescita e la propagazione dell'aglio è compresa tra i 12 e i 23 gradi. La preparazione del terreno non richiede molto lavoro; è anzi opportuno evitare la concimazione prima della semina perché la ricchezza di hummus facilita la crescita delle foglie, ma non quella dei bulbi. È quindi preferibile aggiungere della torba al compost.
Bulbi aglio

AGLIO SCALOGNO DA SEMINA ROSSO VARIETA' JERMOR IN BULBILLI CONFEZIONE DA 500 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Modalità di semina dell'aglio

Semina aglioPer la semina dell'aglio si utilizzano gli spicchi che ne compongono il bulbo: è sufficiente selezionare e mettere da parte quelli più belli e grandi ogni volta che si adopera l'aglio in cucina. Gli spicchi vanno posizionati nel terreno con la punta rivolta verso l'alto a pochi centimetri di profondità distanziati tra loro di circa 15 cm, disposti in file a 20-30 cm l'una dall'altra. Qualora il terreno fosse argilloso e pesante, è opportuno posizionare gli spicchi su piccoli dossi, per evitare il ristagno di acqua che sarebbe dannoso per lo sviluppo del bulbo. Per favorire la crescita dell'aglio si possono tenere in frigo o al fresco tra 1 e 10 gradi gli spicchi selezionati per l'impianto negli 8 giorni precedenti la semina: la fine del periodo di dormienza favorisce lo sviluppo dei bulbi.

  • aglio coltivazione L'allium sativum, comunemente noto come aglio, è una pianta bulbosa di origine asiatica appartenente alla famiglia delle Amaryllidaceae. Caratteristica peculiare di questa famiglia di piante è la form...
  • Coltivazione aglio La prima differenziazione da fare per programmare le annaffiature è sul tipo di coltivazione scelta. In vaso, magari su un balcone, dovremo tener conto del fatto che la pianta riceva o meno acqua dall...
  • coltivare aglio La buona regola nella coltivazione dell'aglio è quella di non procedere con le annaffiature troppo frequentemente. Risulta molto meglio, infatti, effettuarle in maniera sporadica, provvedendo ad innaf...
  • aglio coltivazione Nella coltivazione aglio le annaffiature non devono essere troppo abbondanti. L'aglio, infatti, è una pianta molto resistente che tollera anche periodi in cui l'apporto idrico è limitato. Sono invece ...

500 gr. AGLIO bianco CAL. 50 55 IDEALE PER LA SEMINA o consumo (1)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Irrigazione e consociazioni dell'aglio

Piante consociate I bulbi dell'aglio non amano molto l'umidità e per questa ragione si dovrà evitare di bagnare il terreno subito dopo il loro impianto. Anche prima della raccolta è opportuno sospendere l'irrigazione per evitare che i bulbi siano troppo umidi. Durante il suo ciclo di crescita, l'aglio acquisisce le sostanze nutritive di cui ha bisogno dalle risorse idriche già presenti nel terreno: è quindi sufficiente irrigare solo in caso di lunghi periodi di siccità. Per questa ragione è preferibile non seminare l'aglio in prossimità di piante che richiedono grandi quantità di acqua, quali ad esempio fagioli, fave e piselli. L'aglio si associa invece benissimo alle rose, nei confronti delle quali svolge un'azione antiparassitaria, ma anche fragole, lamponi, alberi da frutto e pomodori traggono beneficio dalla sua vicinanza.


Aglio semina: Raccolta e impiego dell'aglio

Conservazione aglio La raccolta dell'aglio avviene di solito nei mesi di maggio e giugno, quando il terreno inizia ormai ad essere più asciutto e le foglie dell'aglio incominciano a seccare. La raccolta viene effettuata a mano, eventualmente con l'ausilio del forcone che aiuta nello sradicamento dei bulbi dal terreno, evitando la rottura del fusto. A questo punto i bulbi devono essere puliti dalla terra e posti ad asciugare al sole. L'aglio può essere conservato in luogo asciutto disponendo i bulbi con la testa rivolta verso il basso. Gli utilizzi dell'aglio sono molto numerosi: sono note le sue proprietà benefiche sulla salute e la sua grande versatilità in cucina, che ne fanno un elemento sempre presente nelle dispense. Il suo influsso positivo si estende anche alle piante cui è consociato durante la coltivazione, ma può anche essere impiegato nella produzione di un macerato utile a contrastare i parassiti dell'orto.


Guarda il Video
  • semina aglio L'aglio è un ortaggio da bulbo dell'Asia centrale, ma la sua coltivazione si è poi diffusa in tutto il mondo. La pianta
    visita : semina aglio

COMMENTI SULL' ARTICOLO