Delphinium

Come e quanto annaffiare

Lo sviluppo del Delphinium è caratterizzato soprattutto da una notevolissima rapidità, specialmente agli inizi del periodo vegetativo. E' questo un momento di vitale importanza per la pianta che deve, di conseguenza, essere annaffiata nella maniera migliore e rispettando, soprattutto, le esigenze colturali della stessa. Generalmente, da marzo in avanti occorre somministrare buone quantità di acqua, annaffiando molto frequentemente. In tutto questo, però, occorre assolutamente ricordare che il Delphinium non tollera per nulla i ristagni idrici e, quindi, occorre evitare di inzuppare il terreno in modo eccessivo. Dopo la fioritura è possibile ridurre le irrigazioni che vanno sospese a partire dalla stagione autunnale. Il terreno deve risultare, tra una somministrazione e l'altra, ben asciutto e privo di residui precedenti.
Delphinium fiori

Naturale biodegradabile Delphinium-Coriandoli per matrimonio, 26 colori disponibili, Cream & Shades of Pink, 1 l

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,01€


Coltivazione e cure

Fiore pianta Delphinium La coltivazione del Delphinium è caratterizzata per un'estrema semplicità. Non avviene raramente, infatti, che con pochissimo impegno si possano ottenere bellissime fioriture e, soprattutto, piante in ottime condizioni di salute. Il terreno rappresenta, forse, uno dei pochi aspetti a cui prestare attenzione. Esso deve essere sciolto, ben drenato, ricco di materie organiche. La moltiplicazione del Delphinium avviene per seme al termine della stagione invernale o agli inizi di quella primaverile. Per le varietà di tipo perenne è possibile optare anche per la moltiplicazione per talea o divisione. Periodicamente è necessario procedere con la potatura della pianta, nel senso che occorre eliminare i fiori secchi o danneggiati al fine di evitare, quanto più possibile, che essi si trasformino in pericolosi vettori di parassiti e malattie.

  • Agapanto  L'Agapanthus o Agapanto è una pianta con radici rizomatose, originaria dell’Africa meridionale; in primavera produce lunghe foglie nastriformi, larghe 4-6 cm e lunghe fino 50-80 cm, che danno origine...
  • Pianta di pungitopo Il nome scientifico del pungitopo è Ruscus aculeatus e appartiene alla numerosa famiglia delle Liliaceae. È originaria della macchia mediterranea ma da tempo si è naturalizzata anche nel sud-ovest del...
  • camomilla coltivazione La camomilla non ama climi freddi e terreni ricchi di acqua e sostanza organica. Da evitare i ristagni di acqua, causati da eccessive quantità di acqua, che porterebbero a far marcire le radici e a co...
  • Fiori iberis Per innaffiare correttamente l'iberis è bene procedere in maniera regolare e costante. La pianta non necessita di grandi quantità d'acqua ma è sempre consigliato evitare un periodo di siccità prolunga...

Closer To Nature artificiale 80cm Delphiniums staminali singole - Magenta (12 Pezzi)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 70,81€
(Risparmi 0,2€)


La concimazione ideale

Delphinium foglie Così come avviene per qualunque tipo di pianta, anche il Delphinium necessita assolutamente di una corretta concimazione per poter crescere sano, garantire una bella fioritura ed autoimmunizzarsi il più possibile contro le malattie o i parassiti. Il periodo ideale in cui procedere con la concimazione del Delphinium è quello compreso tra i mesi di marzo e settembre, utilizzando un fertilizzante specificatamente pensato per le piante fiorite. La frequenza delle concimazioni deve essere mediamente di una volta ogni 10 giorni circa. Nel periodo più caldo è quasi obbligatoria l'integrazione con piccole quantità di concime minerale. Le dosi da somministrare sono quelle indicate sulle singole confezioni ed è altamente consigliato, per il benessere della pianta, di seguirle alla lettera, per evitare danni irreversibili al Delphinium.


Delphinium: L'esposizione e le possibili malattie

Pianta Delphinium blu Nella crescita corretta di una pianta, l'esposizione gioca sicuramente un ruolo di fondamentale importanza. Essa, per il Delphinium, deve essere preferibilmente soleggiata anche se lo sviluppo della pianta non viene impedito nemmeno nelle zone semi ombreggiate. E' sufficiente che le piante possano godere della luce diretta dei raggi solari almeno per qualche ora durante tutta la giornata. Indispensabile l'assoluto riparo dai venti e dalle correnti. Le piante di Delphinium, infatti, si sviluppano spesso moltissimo in altezza, per cui venti eccessivamente forti potrebbero rappresentare un grave pericolo in quanto potrebbe spezzarle. Avviene raramente che i Delphinium siano infestati da parassiti o malattie. Tra i possibili problemi, gli afidi e le lumache (trattabili chimicamente) e il marciume radicale.



COMMENTI SULL' ARTICOLO