Cipolla di tropea

Il giusto metodo di irrigazione

La cipolla rossa di Tropea è una pianta tuberosa che viene coltivata in alcuni territori calabresi, tra Nicotera e Catanzaro, Cosenza e Vibo Valentia. Fornisce un'ottima spinta all'economia locale ed è protetta dalla legislazione italiana mediante il Consorzio Cipolla rossa di Tropea IGP. Per quanto riguarda l'irrigazione, la cipolla è una pianta dalle esigenze idriche piuttosto flessibili: è infatti necessario somministrare acqua di nutrimento solo quando il terriccio è particolarmente secco. Bisogna però fare attenzione alla quantità d'acqua somministrata: esagerando, infatti, si corre il rischio che il terreno non l'assorba e che quindi si crei un ristagno, il quale è in grado di uccidere la pianta in pochissimo tempo. I bulbi, in particolare, soffrono il contatto con l'acqua ristagnante.
Bulbi cipolla

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 2: Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Peperoncino Cayenna Rosso, Peperoncino Tondo da Ripieno, Rucola, Cipolla Rossa Tonda di Tropea, Coriandolo, Maggiorana, Anice, Senape Bianca, Crescione Comune, Dragoncello, Melissa e Dente di Leone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Curare al meglio la cipolla di Tropea

Cipolla tropea La cipolla di Tropea, come più in generale la famiglia delle Amaryllidaceae cui appartiene, si caratterizza per la peculiare resistenza alle condizioni climatiche e alle malattie. È una pianta che richiede dunque poche cure e attenzioni. Un'attività fondamentale consiste nel controllo e nell'estirpazione delle erbe infestanti: queste infatti crescono e si espandono senza avere una funzione agricola rilevante e entrano in competizione con la pianta in crescita, privandola di spazio e rischiando di infettarla con parassiti. Una buona cura sta nell'operare la cosiddetta sarchiatura, ovvero il lavoro del terreno volto a tagliare e rimescolare lo strato più superficiale del terriccio, e la zappettatura, mediante la quale si rimuove la parte più superficiale del terreno lavorato così da poter ossigenare al meglio la pianta e in modo da attenuare l'evaporazione dell'acqua di nutrimento.

  • Iris Aiuto! Penso di avere un istrice in giardino che notte tempo fa razzia di tutti i miei bulbi. Ho trovato alcuni dei suoi aculei in giardino. Come posso fare a scoraggiarlo di cibarsi dei miei fiori? H...
  • ciclamino E' nato da' un fiore una specie di pallina, cosa devo fare?...è un bulbo?...si può piantarla?...
  • tubero tapioca La tapioca è coltivata principalmente in paesi sudamericani, soprattutto in Brasile e nelle Filippine, pertanto necessita di climi caldi (eventualmente ricreati anche artificialmente) per svilupparsi....
  • Carote La carota è una pianta originaria delle regioni temperate dell'Europa, coltivata per le radici a fittone utilizzate a scopo alimentare sia crude sia cotte. Le varietà coltivate hanno radici carnose di...

Erbe Aromatiche 480 Semi In 24 Varietà, Collezione Completa di Semi Più Piccola Guida Alla Coltivazione Edizione 2017: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla, Valeriana, Peperoncino Cayenna Rosso, Peperoncino Tondo da Ripieno, Rucola, Cipolla Rossa Tonda di Tropea, Coriandolo, Maggiorana, Anice, Senape Bianca, Crescione Comune, Dragoncello, Melissa e Dente di Leone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,89€


Metodi di coltivazione e concimazione

Coltivazione cipolla Essendo una pianta radicale superficiale, la cipolla rossa di Tropea necessita di frequenti e abbondanti concimazioni; abbondanti in quanto la loro composizione inibisce l'assorbimento veloce dei principali nutrienti di cui abbisogna. Il consiglio è quello di somministrare esclusivamente concimi minerali ricchi di azoto, potassio e fosforo e di escludere tassativamente i concimi organici che potrebbero far ammalare la pianta. La coltivazione di una pianta di cipolle può iniziare mediante l'utilizzo degli scarti delle stesse o piantando i semi che si trovano nei fiori delle cipolle maturate. Nel primo caso basta conservare la parte inferiore delle cipolle rosse di tropea, lasciarle ad essiccare all'aria aperta per qualche giorno per poi piantarle in orto o in vaso; bisogna che esse siano rivolte verso il fondo e coperte da almeno due centimetri di terriccio. Nel secondo caso basterà raccogliere i semi contenuti nell'inflorescenza della cipolla e piantarli in terriccio.


Cipolla di tropea: Malattie e rimedi

Cipolle di tropea Riconoscere le malattie cui sono sottoposte le cipolle di Tropea e adottare i giusti rimedi può diventare il metodo migliore per permettere alla pianta una lunga sopravvivenza. La peronospora è un batterio fungineo che attacca le parti aeree della pianta. Si manifesta con delle linee di colore bianco o grigiastro, e in presenza di forte umidità il batterio è in grado di attaccare l'intera pianta. Per combattere questa malattia è necessario rivolgersi a centri specializzati che forniranno il giusto agente chimico antiperonosporico. La muffa bianca è un fungo che può colpire la pianta in ogni fase della sua vita; si manifesta mediante la classica muffa che porta in breve tempo all'ingiallimento e alla morte di bulbi e radici. Non esistono rimedi a tale malattia, ma solo delle prevenzioni chimiche adeguate. La Delia antiqua è nota come la mosca della cipolla: essa si manifesta nei bulbi e si nutre dei tessuti della pianta. Il rimedio consiste nell'acquistare dei prodotti chimici disinfestanti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO