Agrumi assediati da cocciniglia non fruttificano

vedi anche: Cocciniglia

Domanda : Agrumi assediati da cocciniglia non fruttificano

Salve, il mio nome è Danilo e scrivo dal Salento.

Da circa 3-4 anni sono in possesso di un giovane albero di limone e un albero di arancia rossa acquistati presso un vivaio della zona.

Le piante sono perennemente malate a causa della cocciniglia e non hanno mai prodotto frutti nemmeno un fiore, anzi, solo l'albero di limone inizialmente me ne regalava qualcuno ma ora non più. Vorrei precisare che per il limone, la maggior parte dei rami hanno delle spine, è normale? Inoltre le piante sono in una posizione poco soleggiata, purtroppo (2-3 ore di sole al giorno), e vengono annaffiate giornalmente durante l'estate per via del prato inglese ai loro piedi. Da neofita mi pare che il terreno sia abbastanza pesante, argilloso.

Le mie domande sono:

1) Perchè non producono frutti?

2) Sono normali le spine del limone?

3) Quali sono i trattamenti preventivi per la cocciniglia, con che frequenza e in che periodo vanno eseguiti?

3) Come curarla ora che ne sono pieni (di cocciniglia), con che frequenza e in che periodo vanno eseguiti i trattamenti?

4) La concimazione? Come, quando e con che frequenza?

Mi scuso per le troppe domande ma non so più cosa fare. Avevo persino considerato l'idea di tagliare tutto a 80 cm dalla base e provare con un nuovo innesto ricominciando da zero, ma mi rivolgo a voi nella speranza che la vostra esperienza possa finalmente risolvermi il problema.

In attesa di un Vostro cortese riscontro porgo Distinti Saluti,

Danilo.

Agrumi fiori

Finocchio Semi Tisana Biologico 200g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Risposta : Agrumi assediati da cocciniglia non fruttificano

Gentile Danilo,

gli agrumi sono alberelli di origine asiatica, molto coltivati da millenni nell’area mediterranea; tipicamente un frutteto piantato ad agrumi viene posizionato in un luogo ben preciso, ovvero dove tutte le piante possano godere di una grande quantità di ore di sole ogni giorno; anche le potature vengono effettuate in modo che la gran parte della chioma possa ricevere la luce solare diretta. Questo perché, con poco sole, gli agrumi tendono a non fiorire, e quindi a non fruttificare; questo in effetti non avviene solo per gli agrumi, ma per gran parte delle piante da fiore. Questi alberelli necessitano di un clima abbastanza umido, soprattutto nei mesi caldi dell’anno, e quindi, pur sopportando molto bene la siccità, necessitano di annaffiature regolari, da aprile a settembre, da fornire solo quando il terreno è asciutto; non è necessario annegare le piante, basta annaffiarle quando fa molto caldo e le piogge sono scarse o nulle. Visto che le andiamo ad annaffiare spesso (considera che tipicamente negli agrumeti siciliani gli agrumi vengono dotati di irrigatore goccia a goccia) è importantissimi il terreno in cui poniamo le radici dei nostra agrumi, perché deve essere decisamente non argilloso, molto leggero, poroso e drenante, altrimenti l’acqua fornita regolarmente ristagna e favorisce lo svilupparsi di malattie fungine, marciumi e altro. Le concimazioni vengono effettuate in autunno e a fine inverno, con un concime granulare complesso, specifico per agrumi, da spargere attorno al fusto dei piccoli alberi, e ogni 4-5 mesi si spargono sul terreno dei lupini triturati, che oltre a fornire Sali minerali, migliorano anche l’impasto del terreno; nei vivai trovi spesso dei sacchi di lupini triturati, appositi per gli agrumi. Nel periodo vegetativo primaverile si possono utilizzare anche dei concimi fogliari, perché il fogliame degli agrumi assorbe rapidamente i Sali minerali di questi appositi fertilizzanti. Per quanto riguarda la cocciniglia, è un insetto abbastanza difficile da debellare completamente e in particolare tende a svilupparsi in zone con aria moto asciutta e scarsa ventilazione (entrambe caratteristiche poco indicate per la coltivazione degli agrumi); i trattamenti si fanno a fine inverno, possibilmente quando non ci sono fiori sulle piante, e si utilizza l’olio bianco, attivato con un insetticida a base di piretro; in genere si calendarizzano n paio di interventi, a distanza di una quindicina di giorni, durante i quali si vaporizza l’insetticida su tutta la chioma, e soprattutto sulle pagine inferiori delle foglie. Le spine non sono un tratto così inusuale nelle piante di limoni, la loro presenza, e anche le dimensioni, dipendono dalla varietà di limone che stai coltivando. Se però sono presenti solo in alcuni rami, controlla che non provengano da sotto l’innesto, nel qual caso si tratta di rami del portainnesto, che vanno prontamente eliminati.


  • Limoni Il citrus limon è sicuramente l’agrume più coltivato al mondo; tutti lo conosciamo. L’alberello è di dimensioni modeste, di solito non supera i 3-4 metri di altezza; il fogliame è sempreverde, scuro, ...
  • Agrumi, arance Gli Agrumi sono tra le piante da frutto più coltivate in tutto il mondo, sono grandi arbusti, più spesso piccoli alberi, di origine Asiatica, coltivati in Europa da secoli, ma diffusi da tempo anche i...
  • Limone Il citrus limon è un albero da frutto, la cui coltivazione in Europa avviene da secoli; originario dell'India e dell'Asia; anche se viene considerato da sempre una specie a sè stante, il citrus limon ...
  • limone Buon giornodesidero avere informazioni su un problema inerente ad una pianta di limoni malata di cocciniglia.... come posso avere informazioni?grazie vs.risposta...

Fragola Nera- 20 semi-inferiore in zucchero e acido! Dolce e gustoso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,2€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO