Sesia

Sesia

La forma adulta della Sesia è una farfalla con un'apertura alare variabile dai 2 ai 2,8 cm con le ali quasi trasparenti, a squame e coi bordi di colore scuro. Il corpo ha la forma slanciata con il torace e l'addome neri e una banda trasversale ocra rossiccia posta sull'addome. La larva, lunga circa 1,5-2,3 cm tende ad una colorazione giallastra con il capo ed il primo segmento toracico ocra-rossiccio. Essendo un insetto xilofago (animale, cioè, che si nutre di legno) attacca piante che sono già malate o che hanno comunque subìto danni recenti, non ancora rimarginati. Approfitta volentieri delle lesioni da cancri da Nectria, delle lesioni create sul tronco e sui rami dal freddo, di quelle causate da altri xilofagi. Con questo termine, che deriva dalla definizione greca σής che significa tignola ci si riferisce al Synanthedon myopaeformis Borkhausen, un lepidottero che colpisce soprattuto le piante di mele e pere.
Adulto di Sesia

Capua caffè nappa perline regolabile tenda fermatenda 71,1cm, # GF0172GW

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,96€


Caratteristiche della sesia

Crisalide di Sesia Non bisogna dimenticare, però, che questo parassita penetra anche nei tagli causati dalle potature o dagli innesti e arriva persino a colpire la zona del colletto. Le larve scavano le gallerie sotto la corteccia, generalmente superficiale, ma che possono scendere anche ad una certa profondità. Va detto che poiché il bruco si sviluppa solo in presenza di alberi deperiti, i danni che arreca questo insetto non sono ingenti. Certamente la penetrazione nelle ferite di innesto, da parte dell'insetto, causa disseccamenti della vegetazione e le gallerie scavate aprono la strada ad altri patogeni, come il Cancro delle pomacee. Ma quali sono le piante che colpisce questo insetto, nel dettaglio? Sono: le Rosacee ad arbusto, il Melo, il Pero, il Biancospino, il Sorbo e il Melocotogno.

    Zapi Acari Ml 10, Rufast E-Flo Insetticida

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,4€


    Ciclo biologico

    Larva di Sesia La Sesia sverna allo stato di larva, nelle gallerie che ha scavato nella corteccia del tronco o dei rami. Il clima ha un forte impatto su questo insetto che, a seconda dell'ambiente in cui si trova, conclude il suo ciclo biologico in uno oppure due anni; nel Nord Italia, per esempio, è biennale. Gli esemplari adulti sfarfallano nel pieno dell'estate, da maggio ad agosto e le femmine depongono le uova. Le larve iniziano a scavare le gallerie nelle quali trascorreranno l'inverno. Al termine della brutta stagione le larve potranno sfarfallare, una volta raggiunta l'età adulta. Oppure continuare la loro azione come larve, proseguendo nelle scavo delle gallerie, passare ancora un inverno allo stato di larva e poi sfarfallare, terminando il ciclo biennale.


    Lotta

    Steinernema Spp La lotta al parassita può essere chimica, integrata e biologica. Attenzione ai danni da freddo e ai tagli da potatura, coprendo questi ultimi, per evitare infiltrazioni del patogeno. Prima di effettuare i trattamenti è bene effettuare un adeguato controllo della popolazione infestante presente, mediante l'uso di trappole sessuali da impiegare a maggio. I prodotti chimici si possono acquistare da un rivenditore autorizzato a nei garden center. Va ricordato che alcuni prodotti utilizzati contro altri insetti sono anche attivi contro la Sesia. Si può intervenire anche in estate, fra la metà di giugno e quella di luglio. Per la lotta biologica si possono utilizzare i nematodi entomopatogeni delle specie Steinernema Spp e Heteroshabditis Spp.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO