parassiti ficus benjamin

Domanda : parassiti ficus benjamin

Salve, ho un ficus benjamin giovane e cresceva tranquillamente quando ho notato un rallentamento nella crescita e caduta di foglie anche giovani. Mi sono accorta che aveva delle piccole ragnatele e parassiti nella base inferiore delle foglie, ho spruzzato il Bayer antiparassitario ma i parassiti sono ancora vivi, sembra che il prodotto non agisca. cosa posso fare...voglio salvare la mia pianta. Grazie
Acaro

Bianco porcellana Petite Vaso per piante di fiori vintage stile francese paese, Piede vasca da bagno/Portasapone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,3€


Risposta : parassiti ficus benjamin

Gentile Giovanna,

la presenza di sottilissime ragnatele è sintomo abbastanza chiaro della presenza di ragnetti rossi: si tratta di minuscoli aracnidi, degli acari, che si annidano sulla pagina inferiore delle foglie, rovinandole vistosamente; di solito le foglie risultano ingiallite, ma guardando da vicino si possono notare grandi quantità di piccoli segni gialli, che tutti ravvicinati sembrano un’unica macchia gialla; sono le punture degli acari, che succhiano la linfa dal fogliame. Questi piccoli animaletti sono decisamente dannosi e vanno debellati rapidamente, per evitare che divengano molti e rovinino tutta la pianta. Gli acari non sono insetti, e quindi la maggior parte dei comuni insetticidi non ha su di loro alcun effetto; è necessario trattare la pianta con un acaricida, o con un insetticida ad ampio spettro, che abbia effetto anche sugli acari. Ti ricordo anche che questi insetti tendono a svilupparsi in zone con poco ricambio di aria e caratterizzate da un clima molto asciutto; quindi tendono a svilupparsi in particolar modo in appartamento, o anche in piena estate sulle piante del terrazzo. Ora che la stagione è abbastanza fresca e umida, se ti fosse possibile spostare il ficus all’aperto, in giardino o sul terrazzo, il problema con gli acari tenderebbe a limitarsi notevolmente, in quanto con minime notturne inferiori ai 20°C e un’aria frizzante e umida, gli acari non si sviluppano così rapidamente. Oltre a garantire un clima migliore alla pianta, spostando il ficus all’aperto ti sarà più facile cospargerlo di insetticida, senza riempire casa con un prodotto sicuramente non salutare neppure per l’uomo; oppure puoi scegliere un acaricida sistemico, ovvero che andrà aggiunto all’acqua delle annaffiature, e quindi verrà assorbito dalle radici, entrando in circolo nelle foglie: in questo modo potrai essere sicura di aver fornito di acaricida ogni singolo insetto. Se la pianta presenta tantissimi acari è consigliabile questo secondo tipo di acaricidi, in quanto spesso i prodotti che vanno vaporizzati sul fogliame funzionano per contatto sugli animaletti, e non hanno una successiva azione repellente; quindi se non riesci a colpire tutti gli acari, o se sono presenti delle uova, difficilmente riuscirai a debellare il parassita, e tra qualche settimana ti troverai con la pianta ancora sofferente a causa di un secondo attacco. Per aiutare il tuo ficus a riprendersi rapidamente dall’attacco dei parassiti, non scordarti di ricominciare con le periodiche forniture di fertilizzante, da praticare ogni 12-15 giorni.


  • ragnetto rosso Che fare per questo noiosissimo ragnetto rosso? Esistono dei rimedi "naturali" efficaci?A Torino, sul mio terrazzo esposto a sud diverse piante soffrono di questo problema, C'è qualcuno che sa forni...
  • Bonsai di serissa Il mio bronzai Serissa e infestato da dei ragnetti.Come devo fare per eliminarli?...
  • acaro salve qualcuno sa dirmi come si puo eliminare il ragnetto rosso oltre che con il biancolio?visto che sto combattendo da quasi un anno!!!grazie!!...
  • ibisco rosso Salve, ho parecchi ibisco comuni e li ho messi fuori in giardino un mese fà. ora su alcuni le foglie si sono ingiallite e hanno dei puntini verdi, non so se è una malattia o cosa, mi sapete dare una ...

Vivai Le Georgiche DRACAENA MARGINATA MAGENTA (TRONCHETTO DELLA FELICITA’)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO