Begonia gigante

vedi anche: Begonia

Caratteristiche delle begonie giganti

Le begonie giganti sono a radice rizomatosa e sono coltivate soprattutto per le foglie, poiché i fiori sono piccoli e non appariscenti. Sono piante che sono coltivate in genere in appartamento e prediligono dei vasi non troppo grandi, pieni di un terreno fresco e buono, che possa tenere a lungo l’umidità. Infatti all’interno deve avere dei pezzi di corteccia. Le begonie giganti riescono bene ad adornare le case, i terrazzi e i giardini grazie al fogliame variegato, decorativo e le fioriture durature e abbondanti. I paesaggisti spesso le utilizzano per realizzare belle aiuole fiorite, specialmente in primavera e in estate. Il nome deriva da Michel Begòn, il governatore di Santo Domingo. Delle begonie esistono molte cultivars e varietà, bulbose o tuberose. La begonia per il linguaggio floreale rappresenta una fragilità di emozioni.Le begonie giganti amano le posizioni ombreggiate però con molta luce: il sole potrebbe bruciare il fogliame e invece una luminosità piuttosto scarsa creerebbe la perdita della bella colorazione del suo fogliame.
Una begonia

DRACENA Verde - Albero Artificiale con 2 tronchi veri - Alto 200 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 198,99€


Come coltivare le begonie giganti

Una begonia gigante Le begonie giganti entrano nel periodo di riposo vegetativo nel momento in cui il clima diventa eccessivamente asciutto, oppure troppo freddo. Perdono del tutto il loro fogliame: perciò dovremmo cercare di tenere l’umidità sempre alta e mettere le piante nell’appartamento: in caso contrario rischierebbero di avere dei fusti spogli in quasi tutto l’inverno e l’estate.Le annaffiature della begonia gigante devono essere regolari, ma bisogna evitare di tenere il terreno sempre troppo inzuppato di acqua: prima di annaffiare di nuovo dobbiamo sempre attendere che il suo substrato sia asciutto. Questo tipo di begonie hanno necessità del clima umido e non gradiscono le temperature molto estreme, sia il troppo caldo che il troppo freddo. È consigliabile quindi posizionare il vaso in un grande sottovaso, che sarà riempito con della ghiaia. In questo sottovaso ci deve essere sempre un po’ di acqua, la quale, evaporando, aumenta l’umidità dell’ambiente e abbassa un po’ la temperatura.

  • Stimmi dello zafferano La pianta appartiene al genere Crocus che ha 80 specie circa. Quando è adulta è formata da un bulbo-tubero che ha un diametro di 5 cm circa che contiene 20 gemme indifferenziate da cui hanno origine g...
  • Cascate di Maesano Il Parco Nazionale dell’Aspromonte si chiama così per la presenza del magnifico Massiccio dell’Aspromonte il quale ha il significato di candido in quanto risale alle antiche popolazioni greche che viv...
  • Il Centro botanico Moutan l centro botanico Moutan prende il suo nome dal termine cinese "Mu Dan" che indica la peonia arborea: infatti dal 1993 il centro ospita una ricchissima collezione di peonie cinesi, provenienti dalle z...
  • Fiori di coriandolo Il coriandolo è una pianta che non supera mai l’altezza di 60 o 70 centimetri. Ha la radice a fittone, il fusto liscio ed eretto e le foglie che sono molto profumate e differenti in funzione della pos...

Epipremnum aureum asta muschio 60cm Pothos Pianta da camera Pianta ufficio Oro-cirrus

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,12€


Concimare e potare una begonia gigante

Uno schema della begonia gigante Il terriccio da usare per la begonia gigante deve essere piuttosto leggero e poroso. Le begonie giganti vanno concimate, nel momento in cui si pianta il bulbo, con della sostanza organica (letame o stallatico). Si possono anche usare concimi liquidi, specifici, con una bassa concentrazione. L’uso eccessivo influisce negativamente sulla sua fioritura e sulle belle foglie.Le begonie giganti non hanno la necessità di essere potate. Invece è consigliabile fare attenzione a non urtare mai le piante perché sono molto fragili e delicate. Nel caso in cui si rompono dei rami, occorre rifilare la zona della rottura, ossia il taglio, mediante una lama affilata. Occorre cauterizzare la zona del taglio mediante fiamma libera oppure usando della cenere con cui si devono cospargere le ferite della pianta della begonia gigante.Se si vuole vedere prosperare questa affascinante pianta, è utile spargere uno spesso strato di argilla espansa nel suo sottovaso allo scopo di tenere sempre un grado corretto di umidità nell’aria che risulta necessaria per avere un ottimo sviluppo sia delle foglie che dei fiori.


Begonia gigante: Propagare la begonia gigante

Una foglia di begonia Le begonie hanno i fusti carnosi e le foglie spesse che radicano con facilità. I suoi fusti spessi, che sono ricchi d’acqua, sono adatti a preparare le talee, poiché proprio l’acqua che si trova all’interno consente alle talee di vivere molto tempo prima di radicare.Poiché molte begonie sono ibridi, è più conveniente fare la propagazione vegetativa, invece che seminarle; sia perché non tutte le begonie producono dei semi fertili e poi perché i semi di una pianta ibrida non danno sempre origine a delle piante identiche a quella madre. Se vogliamo quindi avere la begonia che era a casa degli amici, dobbiamo solo chiedere loro in regalo una foglia singola. Si prepara un substrato con terriccio universale e sabbia utilizzando un vassoio con dei fori di scolo e si annaffia a fondo; si prende una foglia sana e sviluppata, preferibilmente giovane con il picciolo, e si taglia la zona esterna della foglia. Poi si posiziona la foglia sopra il terriccio. Si copre il vassoio con pellicola trasparente e si posiziona il tutto al fresco, alla luce e riparato da correnti fredde. Si deve evitare la luce del sole diretta.


  • begonie giganti La begonia gigante, il cui nome scientifico è begonia rex, è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Beg
    visita : begonie giganti
  • begonia gigante Appartenente alla famiglia delle Begoniaceae, la begonia gigante è una pianta rizomatosa, ormai lontana parente del rest
    visita : begonia gigante

COMMENTI SULL' ARTICOLO