Centro botanico Moutan

Le caratteristiche del Centro botanico Moutan

l centro botanico Moutan prende il suo nome dal termine cinese "Mu Dan" che indica la peonia arborea: infatti dal 1993 il centro ospita una ricchissima collezione di peonie cinesi, provenienti dalle zone asiatiche più remote, e ne cura il mantenimento e la diffusione. In questa immensa raccolta spiccano, oltre a esemplari rari di peonie del gruppo delle Delavayane, anche le piante madri della specie Rockii, varietà che crescono spontanee sull’altipiano del Tibet, a più di 2000 metri, anche a -20°C. Sono arbusti particolarmente pregiati e rari e il Centro botanico Moutan ne conserva circa ottanta cultivar. È consigliebile visitare il giardino tra aprile e maggio per scoprire questi splendidi fiori che colorano e animano con la loro bellezza un parco unico al mondo. È possibile ammirare le peonie del gruppo Suffruticosa che fioriscono per tutto il mese di aprile, le peonie della specie Rockii con fiori dall’inizio di aprile a metà maggio e le peonie erbacee che sono in fiore dai primi di maggio fino alla fine del mese. Ovviamente le date sono indicative e possono variare in funzione dell'andamento stagionale.
Il Centro botanico Moutan

Arcipelago toscano. Le nuove frontiere del Parco Nazionale (una ricerca giuridico-biologica)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,5€


Le collezioni di peonie del Centro botanico Moutan

Un cespuglio di peonie Le peonie si dividono in due gruppi: le erbacee, con radici tuberose che fioriscono a maggio e scompaiono in autunno per ricomparire a primavera, e le arboree, arbusti nodosi e solidi a cui cadono le foglie in inverno e schiudono nuove gemme in primavera. A loro volta le specie arboree si dividono in Vaginatae e Delavayane. Dall'incrocio delle Vaginatae derivano specie ibride e cultivar, classificate come Paeonia suffruticosa: nel Centro Botanico Moutan se ne ammirano circa 300 varietà. Nel giardino possiamo ammirare anche le Peonie Osti, una specie vigorosa e con sviluppo più rapido delle altre. Tra le più rare spiccano le Peonie Rocki arboree. Il loro nome deriva dal famoso "cacciatore di piante" che si chiamava Joseph Rock: fu il primo a portarle in Occidente. Spontaneamente crescono in una provincia cinese, il Gansu, a circa 2000 metri di altitudine. Infine possiamo ammirare le Peonie Delavay che hanno un fiore molto semplice di un bel porpora scuro: la specie è variabile e può avere anche una forma con fiore giallo, una volta chiamata Peonia Lutea, o con fiore rosso, bianco e perfino giallo screziato di rosso, detta un tempo Peonia Potanini.

  • Stimmi dello zafferano La pianta appartiene al genere Crocus che ha 80 specie circa. Quando è adulta è formata da un bulbo-tubero che ha un diametro di 5 cm circa che contiene 20 gemme indifferenziate da cui hanno origine g...
  • Cascate di Maesano Il Parco Nazionale dell’Aspromonte si chiama così per la presenza del magnifico Massiccio dell’Aspromonte il quale ha il significato di candido in quanto risale alle antiche popolazioni greche che viv...
  • Fiori di coriandolo Il coriandolo è una pianta che non supera mai l’altezza di 60 o 70 centimetri. Ha la radice a fittone, il fusto liscio ed eretto e le foglie che sono molto profumate e differenti in funzione della pos...
  • Un esempio di erica arborea Il genere dell’Erica arborea comprende una grande quantità di piante che vengono spesso usate per decorare i giardini e i balconi poiché sono facili da coltivare all'esterno come all’interno, in un be...

Le ricette del Cilento. La dieta mediterranea nel Parco del Cilento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,5€
(Risparmi 1,5€)


Come acquistare e coltivare le peonie del Centro botanico Moutan

Le peonie del Centro botanico Moutan Le peonie del centro botanico Moutan si possono acquistare online, via e-mail, telefonicamente o via FAX. Le piante sono spedite tra ottobre e gennaio, con la radice nuda, nello stato quiescente, per evitare traumi per lo sradicamento, il trasporto e il trapianto. Si possono comunque acquistare, presso il vivaio, in vaso, tutto l'anno. Presso il Centro botanico Moutan si possono trovare specie non riportate nel catalogo e interessanti abbinamenti di diverse varietà, colorate, per realizzare aiuole splendide. Le peonie arboree sono forti, semplici da coltivare e si adattano facilmente al clima europeo. Si impiantano da ottobre a febbraio. La specie ama il sole, ma, in zone calde, preferisce la mezz'ombra e un luogo riparato dal vento. Il terreno deve essere ricco e neutro, sempre ben drenato, perché soffre il ristagno idrico. Le peonie erbecee hanno grosse radici carnose, sono vigorose e si coltivano in terra. Si impiantano da ottobre a febbraio, meglio a inizio autunno. L’ideale è esporle in pieno sole o a mezz'ombra, se l’ambiente è troppo caldo. Nei periodi di siccità si devono irrigare senza bagnare le foglie. Non amano il ristagno idrico.


La linea cosmetica del Centro botanico Moutan

La linea cosmetica del Centro botanico Moutan Presso il Centro botanico Moutan è possibile acquistare anche una linea cosmetica, chiamata Pèonyspa, che è stata abilmente e sapientemente ricavata dalle peonie cinesi da collezione. In particolare, a partire dalle peonie pregiate presenti nel Centro Botanico Moutan, è stata creata una linea di cosmesi, che ha nome Pèonyspa. Si tratta della prima, tra le numerose linee dermocosmetiche, che utilizza i fitoestratti della radice della peonia. Questi ingredienti preziosi ricavati dalla pianta, sono del tutto naturali, in quanto semplicemente estratti dalla radice di alcune varietà specifiche della peonia. Questi estratti sono stati cercati e identificati mediante accurate ricerche di tipo scientifico: si sono successivamente rivelati potenti nostri alleati in quanto possono essere impiegati per prevenire o per correggere gli inevitabili segni che il tempo lascia sulla nostra pelle. Le peonie del Centro botanico Moutan quindi, oltre a essere affascinanti, sono anche utili e contribuiscono a migliorare la nostra bellezza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO