Conoscere e curare i gerani

Come e quanto annaffiare correttamente i gerani

Annaffiare eccessivamente i gerani è un errore abbastanza frequente, specie tra i principianti. E' importante sapere, infatti, che il geranio non necessita di troppa acqua perché le sue radici sono realmente soggette a frequenti episodi di marciume. Bagnare le foglie è assolutamente vietato per evitare la proliferazione di moltissime malattie. I gerani vanno annaffiati, per regola, quando i substrati del terreno risultano completamente asciutti. Per verificarlo è possibile inserire un dito nel terreno fino a 4 cm di profondità e controllare l'umidità eventuale del terreno. Generalmente i gerani sono piante resistentissime alla siccità per cui è meglio tralasciare le annaffiature ricorrenti che bagnare eccessivamente il terreno. Durante l'inverno è necessario annaffiare i gerani solo se collocati all'interno.
Fiore di geranio rosso

COUBI vaso pensile a trifoglio per piante, erbe aromatiche 3 livelli, colore: bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,15€


La semplicità nella coltivazione e nella cura dei gerani

Particolare di un geranio rosa La coltivazione dei gerani non richiede particolari competenze in quanto risulta davvero semplicissima. Uno dei fattori maggiormente importanti è il terreno. I terricci utilizzati devono essere specificatamente studiati per i gerani. Quando possibile è consigliabile preparare da soli il terriccio da utilizzare unendo argilla e pomice. In questa maniera i terreni risultano adeguatamente drenanti. In definitiva i terreni ideali sono particolarmente argillosi e ben concimati. Le dimensioni dei vasi sono importantissime. Devono avere un diametro di almeno 30 cm. Se i gerani si piantano in linea, la distanza minima tra uno e l'altro deve essere di 20 cm. Man mano che appassiscono i fiori vanno estirpati puntualmente per favorire la produzione continua e vigorosa di nuovi fiori ed una corretta aerazione.

  • Gerani Le piante preferite in Italia, ma anche nel resto d'Europa, per abbellire balconi e terrazzi durante la primavera e l'estate. La fioritura è ricchissima, la coltivazione semplice, le cure da prestare ...
  • Geranio In vivaio troviamo decine di varietà di gerani botanici, che scegliamo per il nostro terrazzo, praticamente tutte le piante che portiamo a casa sono varietà ibride o cultivar, create nel corso degli a...
  • pelargonium orange Il pelargonium è da sempre il re indiscusso dei balconi e delle terrazze, sia per la facilità di coltivazione, sia per la quantità incredibile di fiori che può produrre in un anno. Le prime piante di ...
  • geranium subcaulescens splendens Il genere geranium comprende numerose specie di piante perenni e annuali, originarie dell'Asia, dell'Europa e del Nord America. Le piante di geranium costituiscono bassi cespuglietti costituiti da f...

Tophie 30 LED Luce Della Stringa di Luci, 6.5 Metri Luminosa Solare per Esterni Luci Decorative Luci String Lights Decorazione Perfetto per Salotto, Camera da Letto, Patio, Alberi, Negozio, Balcone, Giardini Casa, Matrimonio Partito, Festa di Natale Compleanno, Opere d'arte, San Valentino - Warm White

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 7,99€)


Come e quando occorre concimare i gerani

Fiore di geranio blu A dispetto di una coltivazione realmente semplicissima, i gerani hanno la necessità di essere sottoposti ad una corretta concimazione proprio come avviene per qualunque altra tipologia di pianta. La concimazione ideale per i gerani deve avvenire puntualmente in occasione di ogni annaffiatura utilizzando un fertilizzante liquido da diluire nell'acqua utilizzata. Le dosi indicate su ogni confezione devono assolutamente essere diminuite per non influenzare negativamente lo sviluppo della pianta. Le operazioni di concimazione devono necessariamente essere arrestate nei periodi più caldi dell'anno. I fertilizzanti ideali sono quelli a lenta cessione, da utilizzare mediamente ogni 2 mesi circa badando che il prodotto scelto possa apportare il corretto quantitativo di potassio, elemento indispensabile per i gerani.


Conoscere e curare i gerani: Corretta esposizione e possibili malattie del geranio

Piantina di geranio I gerani sono piante abbastanza resistenti. Sono coltivabili nei climi mediterranei così come anche in quelli alpini. Anche nelle aree più torride resistono benissimo alla siccità. L'esposizione ideale dipende dalle zone dove ci si trova. Nelle zone calde, i gerani vanno esposti al sole esclusivamente nelle ore mattutine. In montagna va benissimo l'esposizione in pieno sole durante tutta la giornata. La muffa è tra le malattie che sicuramente colpiscono più frequentemente i gerani. Vari sono gli insetti che possono creare problemi, come la "farfallina del geranio" che depone le uova nel fiore portando la pianta irrimediabilmente alla morte. Per rimediare alla muffa occorre migliorare le annaffiature e rimuovere le foglie malate. La "farfallina del geranio" si debella esclusivamente con appositi insetticidi, in pastiglie o granuli.



COMMENTI SULL' ARTICOLO