piante grasse fiorite

Piante grasse fiorite

Quando ci si riferisce alle piante grasse si pensa in genere a piante con le spine ma in natura ne esistono molte varietà che producono fiori bellissimi e con colori molto vivaci. Solitamente queste hanno una fioritura periodica che si concentra in prevalenza nei mesi più caldi: tra la primavera e l'estate. Le piante grasse fiorite sono originarie soprattutto dei luoghi più aridi e soleggiati, come i deserti di Asia, America e Africa. In Europa dunque potrebbero soffrire la mancanza di caldo e di luce e per ovviare a questo problema, è bene ricordarsi di scegliere per le nostre piante grasse, una posizione luminosa, meglio se vicino ad una finestra, magari sul lato sud-est dell'appartamento. Se si deciderà di coltivarle invece sul balcone, potrebbe essere una buona idea sistemarle in una di quelle piccole serre facili da montare, che ormai si trovano in tutti i brico center. Qui le piante grasse con fiore potranno godere di tutta la luce giornaliera di cui hanno veramente bisogno. A proposito dell'innaffiatura poi, è utile prestare un po' di attenzione in più. Essendo queste piante abituate alla siccità e ai climi caldi, sarà bene - per ricreare il loro microclima ideale - limitare l'acqua nei mesi freddi mentre si potranno bagnare più sovente in primavera ed estate, quando le temperature inizieranno a salire. Tuttavia le quantità d'acqua non dovranno mai essere eccessive per evitare marciumi che potrebbero essere letali. Le piante grasse con fiore grande per esempio, sono molto sensibili alle innaffiature abbondanti e iniziano a dare chiari segnali di sofferenza, marcendo dalla punta delle foglie. Ma in generale le piante grasse con fiore non sono considerate piante delicate e possedendo buone capacità di adattamento, non sarà difficile coltivarle, ottenere coloratissimi fiori e quindi in generale, ottimi risultati. Ma quali sono le piante grasse fiorite più comuni?

fiore aloe

1200pcs 20kinds importazioni tedesche di fiori in vaso piante grasse sedum radiazioni pacchetti di semi carnosi trasporto libero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,43€


L'aloe

Da non dimenticare é la più comune: l'Aloe, appartenente alla famiglia delle Liliaceae. Originaria dell'Africa o del Madagascar, produce rosette acauli oppure che spuntano su fusti e rami, formate da foglie molto carnose. É somigliante alle agavi anche se l'aloe ha infiorescenze pendule. Puó avere una struttura semplice o ramificata, a volte presentarsi sull'apice di rami lunghi anche fino a mezzo metro. I colori dei fiori variano dal giallo al rosso a seconda delle specie. Tra le varietà coltivabili c'è per esempio l'aloe variegata che produce una rosetta formata da tre serie di foglie triangolari, allungate e appuntite. Emette una spiga floreale con fiori rossi, molto allungati.


  • piante grasse gruppo che comprende decine di piante succulente sempreverdi originarie dell'Europa, dell'America e dell'Asia. Si presentano come dense rosette di foglie carnose, per lo più arrotondate, talvolta allu...
  • piante grasse Generalità: Originario del Sud America, comprende venticinque specie di cactus a colonna.Trichocereus Spachiana Il Trichocereus Spachiana è originario dell'Argentina settentrionale. Ha portamento co...
  • Genere di circa tre specie di cactus, provenienti dal Messico, a fusto eretto, che può raggiungere, in natura, anche i quattro metri di altezza. Il fusto è verde-blu, ricoperto di pruina e cresce abba...
  • Stetsonia questo genere è composto da una sola specie di catus colonnare originario dell'America meridionale, riscontrabile soprattutto in Argentina e in Bolivia. Ha fusto eretto, molto ramificato, che presenta...

Sungmor 3 tasca verticale appeso Living Wall Planter, Worth giardinaggio vasi di fiori d' irrigazione, all' interno e all' esterno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 6,1€)


L'euphorbia

L'Euphorbia, tra le cactacee, è un'altra pianta interessante: la sua famiglia conta quasi 2 mila specie in tutto il mondo. In Italia è soprattutto in Sicilia che si potranno ammirare cespugli di Euphorbia, tipici della vegetazione mediterranea. Queste piante producono piccole infiorescenze dalle quali poi si sviluppa il frutto che ha la caratteristica particolare di maturare, seccarsi e aprirsi di scatto per poi lanciare lontano i semi che contengono. L'Euphorbia Milii, originaria del Madagascar, fiorisce tutto l'anno - se tenuta umida in un ambiente adatto - e l'effetto della fioritura nelle ramificazioni intrecciate è davvero suggestivo.


La mamillaria

MAMMILLARIAQuesto è un vasto genere che riunisce centinaia di specie del Messico e degli Stati Uniti sud occidentali. Tra loro presentano caratteristiche anche molto diverse ma tutte hanno tubercoli che portano le spine all'apice. I fiori generalmente sono disposti a ghirlanda attorno all'apice della pianta e spuntano dove termina la vegetazione vecchia e inizia quella nuova. Le fioriture avvengono fin dai primi anni di vita e i fiori sono rossi e lucenti e restano sulla pianta a lungo. Tra le diverse varietà c'è la Mammillaria Parkinsonii che ha un fusto in genere più grande rispetto alle altre specie e produce fiori gialli oppure rosa. La Mammillaria Gracilis invece è una pianta piccola con fusto cilindrico e fiori piuttosto grandi, di colre giallo pallido mentre la Rhodantha, ha fiori rosso o rosa molto accesi.


piante grasse fiorite: L'opuntia e l'echeveria

OPUNTIAE' un genere che comprende una grande varietà diffuse in tutta l'America settentrionale e meridionale, tipiche delle zone desertiche. Possono avere dimensioni notevoli, arrivando ad essere alte anche 6 metri mentre altre specie hanno invece rami striscianti, alti appena pochi centimetri. In genere i fiori delle Opuntia sono a forma di ruota e hanno colori brillanti. Producono addirittura frutti commestibili: tra questi il fico d'India ad esempio. Proprio l'Opuntia Ficus-Indica, originario del Messico ma che in Italia si può trovare soprattutto a sud, ha fiori gialli e grandi, molto decorativi e produce frutti vistosi e dolci di colore giallo-rosso. Poi c'è l'Opuntia Bigelowii i cui fiori possono avere vari colori: dal bianco al giallo pallido, fino alle tonalità che vanno dal rosso al viola. I suoi frutti invece sono gialli. L'Echeveria poi, un genere originario dell'America centrale e meridionale, si vede molto spesso sui balconi italiani. E' quella pianta le cui foglie si dispongono a rosetta, su steli che possono essere corti ma anche lunghissimi. Le infiorescenze spuntano all'ascella delle foglie o sui rami laterali. I suoi fiori sono prevalentemente gialli - ma se ne vedono anche di rossi - a campanula e riuniti in lunghe spighe.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO