Camelia

  • In questa pagina parleremo di :

Camelia

La camelia è un’acidofila e comprende 80 specie di alberi e arbusti sempreverdi, originari dell'India, della Cina e del Giappone, alti tra i 2 e i 7 metri. Sono arbusti particolarmente apprezzati per i fiori colorati di bianco o rosso che sbocciano alla fine dell'inverno e le foglie lucide. Bisogna ricordare che alla camelia appartiene anche la pianta del tè, ottenuto proprio dalle sue foglie ellittiche. Le camelie possono essere coltivate all'aperto in quasi tutte le regioni d'Italia in terreni ricchi di sostanza organica e ben drenati: le varietà orticole infatti resistono bene alle basse temperature, fiorendo dalla fine dell'inverno fino a primavera inoltrata, mentre sono sensibili alla siccità. Le posizioni migliori in cui coltivarle richiedono quindi una certa quantità di ombra. Dovrete inoltre procedere spesso ad abbondanti innaffiature alla sera o alle prime ore del mattino e, nei periodi più caldi, spruzzare le foglie con acqua. In ogni caso le camelie possono essere coltivate anche in vaso, specialmente le varietà a fioritura precoce. I vasi si tengono all'aperto da maggio a ottobre e in serra fredda per l'autunno e l'inverno. Le piante di camelia possono essere mantenute nello stesso vaso anche per molti anni. Per quanto riguarda la moltiplicazione il metodo migliore resta la talea, ma le camelie possono essere moltiplicate anche tramite semenza.

1 PIANTA DI CAMELIA JAPONICA WHEELER VASO 17CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€



Guarda il Video




COMMENTI SULL' ARTICOLO