Geranio zonale

Caratteristiche del geranio zonale

Il pelargonium è una pianta di origine sudafricana, della famiglia botanica delle Geraniaceae, molto diffusa nel nostro Paese e comprende circa 250 specie. Il geranio zonale (nome scientifico: Pelargonium zonale) è chiamato così per via della zona scura presente al centro dei petali, simile ad una macchia con sfumature. Il fiore può crescere sui davanzali e balconi, purché il luogo sia ventilato e soleggiato, infatti è più frequente la sua presenza nel Meridione. La pianta è a portamento cespuglioso e può anche superare il metro d'altezza. Inizia a fiorire a marzo-aprile e prosegue fino a fine ottobre. Le foglie sono opposte, vellutate e lobate. I fiori hanno 5 petali, di cui 2 eretti e 3 curvati in giù. I colori sono variabili e vanno dal bianco alle tonalità intermedie di rosa, rosso e salmone.
Geranio zonale rosa

1 PIANTA GERANIO ZONALE FIORI VARI COLORI VASO 14 CM ESTERNO GIARDINO BALCONE TERRAZZO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Coltivazione: esposizione e temperatura

Gerani zonali La pianta di geranio zonale deve essere tenuta in un luogo esterno, luminoso e poco umido, e ritirata in casa solo nella stagione invernale, in presenza di freddo intenso. Sarà opportuno ricorrere all'ombreggiamento dalla primavera in poi, nei giorni molto caldi, in modo da evitare che le foglie appassiscano, provocando poi una crescita irregolare. Durante il giorno, tuttavia, l'ombreggiamento non sarà continuo ma limitato alle ore più calde perché l'eccesso ritarda la fioritura. Nella stagione autunnale ed invernale, invece, non bisogna ombreggiare. Il substrato dovrà essere ben drenato, composto da una parte di torba e due parti di terra. All'inizio la temperatura si dovrà aggirare tra i 16 e i 18 gradi. Da gennaio, per stimolare i boccioli, dovrà scendere per un mese a 8-10°C per poi ritornare attorno ai 15-16 gradi.

  • Rose rugose Scusate, una mia amica ha fatto lo sciroppo di rose(buonissimo), quando ho detto che lo facevo anche io mi ha risposto che ci vogliono le rose adatte, mi sapreste dire che tipo di rose ci vogliono? Vi...
  • petali di rosa La Rosa è una pianta che fa parte della famiglia delle Rosaceae che conta tantissime specie diverse. Il suo portamento e le sue caratteristiche variano da specie a specie, ma quasi tutte presentano el...
  • Orchidea Catteya durante la fioritura L'Orchidea è una meravigliosa pianta che ci dona affascinanti fiori di diversi colori, ma è molto esigente da curare. Durante l'innaffiatura delle Orchidee bisogna attenersi ad alcuni ed importanti ac...
  • Phalaenopsis Salve,seguo la vostra rubrica e chiedo un aiuto per quanto riguarda la mia orchidea phaelenopsis.Ultimamente l'ho posizionata dientro la finestra ed ha fatto due lunghi steli colmi di boccioli.Ora per...

Closer To Nature Zonale della cascata del geranio HBC007WE artificiale impianto di bianco 38 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,46€
(Risparmi 1,78€)


Concimazione e annaffiatura dei gerani zonali

Geranio zonale rosso Si consiglia di cominciare con un terreno poco concimato ed aumentare poi gradualmente nel corso della crescita della pianta, dopo circa un mese. La concimazione, eseguita ogni due settimane, deve essere interrotta prima dell'inizio della fioritura. Sarà opportuno utilizzare un fertilizzante liquido per un migliore assorbimento, equilibrato tra azoto, potassio e fosforo. Occorre fare attenzione ad inumidire il substrato prima di fornire il concime per evitare di bruciare le radici. Per quanto riguarda l'annaffiatura, effettuata con acqua poco calcarea, bisogna evitare il ristagno idrico ma mantenere sempre la giusta umidità del terriccio. La pianta va preferibilmente bagnata di sera perché il sole potrebbe far rapidamente evaporare l'acqua. Non bisogna bagnare i fiori e le foglie per evitare l'attacco di malattie fungine e per non farle bruciare (qualora l'annaffiatura fosse fatta di giorno).


Geranio zonale: Potatura e malattie

Geranio zonale color salmone Affinché il geranio zonale resti sano ed abbia un'adeguata crescita, occorre eseguire una regolare pulizia e potatura. I fiori appassiti vanno staccati, come anche le foglie secche e tutte le parti danneggiate e malate. Per favorire la ramificazione e l'apertura delle gemme, bisogna effettuare la cimatura dell'apice dei rami. Il geranio può essere soggetto a malattie tra le quali il marciume delle foglie. In tal caso queste devono subito essere asportate e l'innaffiatura ridotta. La parte inferiore delle foglie può essere colpita dalla ruggine, che si manifesta con macchie rossastre. In questo caso è bene ricorrere ad un prodotto fungicida. Se la muffa grigia attacca le foglie del geranio, bisogna combatterla con fitofarmaci specifici. Un'altra malattia, incurabile, è la virosi che si rivela con macchie chiare, a mosaico. Si può solo prevenire con prodotti contro i parassiti che possono essere vettori del virus.


  • geranio zonale Il geranio zonale, o geranio eretto, è originario del Sud Africa ed è, insieme al geranio edera, il più diffuso sui balc
    visita : geranio zonale
  • gerani malattie Il geranio è una delle piante più belle e decorative che esistano al mondo. Da decenni la sua coltivazione viene attuata
    visita : gerani malattie
  • gerani zonali Il geranio, anche conosciuto come Pelargonium, in riferimento alla famiglia più diffusa di questo bulbo, è quello che vi
    visita : gerani zonali

COMMENTI SULL' ARTICOLO