Iberis semperflorens

Come innaffiare

Per quanto riguarda la corretta bagnatura dell'iberis semperflorens è bene procedere in maniera piuttosto regolare e costante. E' molto importante controllare sempre il terreno; questa pianta non sopporta periodi di siccità prolungata e dunque, ogni volta che il terreno risulti asciutto è bene irrigare il substrato a sufficienza. Inoltre, è bene evitare di innaffiare l'iberis semperflorens qualora il terreno risulti ancora bagnato. In questo caso infatti si rischierebbe solo di creare dei ristagni idrici che causerebbero l'asfissia e conseguente morte delle radici. Al fine di evitare la presenza di tali ristagni è bene anche che il terreno della pianta sia piuttosto drenante. Non è possibile avere la stessa frequenza delle bagnature durante tutto il corso dell'anno. Sicuramente, in estate la pianta necessiterà di un maggiore apporto di acqua rispetto alla stagione invernale.
Fiori iberis semperflorens

1 PIANTA DI PIERIS JAPONICA BOLERO VASO 16CM PERENNE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Cura dell'iberis semperflorens

Germoglio iberis L'iberis semperflorens è una pianta in grado di resistere piuttosto bene ai climi freddi. E' buona norma comunque coprire la pianta con della paglia o delle foglie secche durante i periodi invernali al fine di evitare che le radici gelino. Per quanto riguarda l'esposizione, l'iberis semperflorens ha bisogno di un luogo soleggiato dove possa ricevere la luce solare per qualche ora al giorno. Una zona ombreggiata inibirebbe solo la fioritura della pianta. Questa pianta generalmente si propaga per seme verso la fine dell'inverno. Tuttavia non è detto che la pianta figlia assomigli alla pianta madre a causa della variabilità genetica. Nel caso in cui si voglia riprodurre la stessa tipologia di iberis semperflorens è consigliata la moltiplicazione per talea o mediante la divisione dei cespi.

  • Particolare dei frutti dell'Eugenia Il nome completo in latino scientifico della pianta è Eugenia myrtifolia e ha origini australiane. Arbusto sempreverde, ha una folta chioma rotonda e raggiunge i 5 metri di altezza. Fiorisce in primav...
  • Piante di yucca rostrata La yucca rostrata è un arbusto semi succulento sempre verde originario dell’America centrale. Cresce spontaneamente nello stato dell’Arizona così come nel Texas e nella parte più a nord del Messico. S...
  • Litchi maturazione L'albero del litchi cresce in condizioni di umidità notevolmente elevata. Per cui bisogna garantire un costante e generoso apporto idrico, che sia sufficiente non soltanto in fase di crescita ma anche...
  • Aeonium undulatum La pianta succulenta tra la sua origine dal nord del continente africano e da aree circoscritte del continente europeo e viene classificata nell'amplissimo e variegato raggruppamento familiare delle C...

TRIFOGLIO NANO PER PRATI ORNAMENTALI A BASSA MANUTENZIONE KG 1 - FERRI SEMENTI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,7€


Come concimare

Iberis fioritura Per una corretta concimazione dell'iberis semperflorens è consigliato l'uso di un fertilizzante per piante da fiori, ricco di elementi chimici quali potassio e fosforo. Questo tipo di concime tuttavia va fornito alla pianta solamente durante la stagione calda, e dunque la stagione di maggiore attività. In autunno, è bene procedere fornendo all'iberis semperflorens un fertilizzante povero in azoto. In questa stagione infatti le radici hanno bisogno di rafforzarsi per adattarsi alla stagione fredda e l'azoto aumenterebbe solo lo sviluppo di una nuova vegetazione. Per quanto concerne il terreno, la pianta cresce bene in qualsiasi tipo di substrato purchè sia ben drenato. Altro parametro utile a favorire una crescita sana dell'iberis semperflorens è l'uso di un terreno sciolto e ricco di materia organica.


Iberis semperflorens: Malattie e rimedi

Pianta iberis semperflorens Uno dei problemi che più facilmente colpiscono l'iberis semperflorens è il marciume radicale. La causa di questa problematica è riscontrabile in un'eccessiva bagnatura della pianta e si manifesta mediante un appassimento delle foglie ed un possibile annerimento alla base della pianta. Al fine di prevenire questo tipo di malattia è consigliato fornire all'iberis semperflorens un substrato adatto e ben drenante ed assicurarsi che il terreno sia sufficientemente asciutto prima di procedere con un'ulteriore irrigazione. Per quanto riguarda il possibile attacco da parte di parassiti o insetti, la pianta sembra non subire particolari infestazioni che possano rovinarla. Se si dovesse manifestare la sporadica possibilità di un'infestazione è consigliato sempre procedere con degli antiparassitari adeguati.



COMMENTI SULL' ARTICOLO