Cacomela

Irrigazione del cacomela

Esistono molte varietà di cacomela con caratteristiche ed esigenze idriche diverse. Durante la coltivazione, per tutta la vita della pianta, trattandosi di un prodotto abbastanza raro, dovremo affidarci ai consigli del vivaista alla prima avvisaglia di anomalia. Procederemo senza mai esagerare con le annaffiature e limitandole al bisogno effettivo. Il terreno dovrà essere categoricamente leggero per favorire un buon drenaggio, assorbendo in modo ottimale le normali precipitazioni atmosferiche stagionali. Il cacomela, infatti, teme i ristagni idrici che possono essere pericolosi sia per l'insorgere delle patologie fungine che per la cascola dei frutti. Per regolarci in modo empirico sarà necessario valutare la collocazione del cacomela e procedere con le irrigazioni solo quando la terra è completamente asciutta.
Cacomela pianta

Pianta di Cacomela in vaso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


Come prendersi cura del cacomela

Cacomela fiori Il cacomela acquistato presso il vivaio ha di solito un'età che si aggira intorno ai 2 anni. È consigliato comprare una pianta contenuta nel proprio vaso poiché le radici nude sarebbero troppo fragili e nelle operazioni di trapianto si rischierebbe di rovinare irrimediabilmente i fittoni. Scaveremo una buca di 40-50cm nel terreno scelto in cui collocheremo l'alberello con tutto il panetto di terra contenuto all'interno del vaso. Ricopriremo con altra terra e compatteremo delicatamente in superficie, evitando di schiacciare troppo la base della pianta. Accanto pianteremo un sostegno a cui assicureremo il nostro alberello di cacomela nelle prime fasi della crescita. La pianta giovanissima va potata, cercando di lasciare 3 diramazioni principali. Quando il nostro cacomela diventerà adulto non occorreranno altri interventi di potatura se non per favorire ulteriore ramificazione.

  • frutti di kaki Buon giorno, ho un problema con una pianta di caco-mela. Viene regolarmente concimata ed irrigata, fiorisce regolarmente e fruttifica regolarmente, quando però i frutti raggiungono le dimensioni di un...
  • Piantagione cachi mela I cachi mela sono alberi adatti alle zone calde, che non necessitano di particolari cure per crescere bene. Nel corso del tempo ne sono poi state selezionate diverse varietà che resistono bene anche a...
  • Frutti cachi albero La pianta di Cachi non ha particolari esigenze per quanto concerne la necessità, o meno, di essere annaffiata. Si tratta, infatti, di una pianta relativamente resistente alle condizioni del clima più ...
  • Frutto cachi Il Cachi è conosciuto anche come Kaki o Caco ed il suo nome scientifico è Diospyros Kaki. È una pianta da frutto coltivata in Cina da oltre 2000 anni, il cui nome tradotto in greco significa grano di ...

ASIMINA TRILOBA INNESTATATA 22 VARIETA DISPONIBILI (SUNFLOWER)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28€


Terreno e concimazione

Frutto del cacomela È importante evitare di coltivare un alberello di cacomela dove precedentemente è stata messa a dimora un'altra varietà della medesima specie. Infatti il cacomela non tollera le operazioni di reimpianto. Il terreno andrà preparato preventivamente con una vangatura molto profonda per rendere la terra più soffice possibile. I fittoni devono penetrare nel terreno con facilità e può essere utile sostituire la terra con del terriccio universale qualora si formino zolle. Alla base dell'alberello di cacomela, in autunno, è possibile arricchire la terra con del concime, dello stallatico maturo o del compost naturale. È tuttavia preferibile recarsi da un vivaista professionista. In questo caso potremo farci consigliare sia sulla varietà più adatta alla nostra coltivazione che sulle cure da dare alla pianta. Il vivaista, inoltre, ci indicherà quali sono i prodotti che possiamo acquistare subito per arricchire il terreno di coltivazione e quali dovremo comprare più avanti, per la prevenzione e la salute della nostra pianta di cacomela.


Cacomela: Cascola dei frutti e rimedi

pianta cacomela L'alberello di cacomela crescerà senza troppe cure, con l'intervento di irrigazione soltanto durante i periodi particolarmente siccitosi. Rinfrescheremo periodicamente il terreno con la rimozione delle piante spontanee indesiderate e delle erbacce infestanti, cercando di tenere la base più pulita possibile ed eventualmente pacciamando nei primi anni di vita del cacomela. Metteremo il nostro alberello in una zona con una buona esposizione all'irraggiamento diretto del sole. Il cacomela non dovrebbe essere attaccato da malattie particolarmente pericolose. Potrebbe, invece, verificarsi la caduta anticipata dei frutti, detta cascola. In questo caso sarà necessario verificare l'efficacia del concime utilizzato, all'occorrenza acquistando un prodotto specifico per la coltivazione del cacomela. La cascola può essere anche provocata da uno scorretto apporto idrico, sia perché la pianta riceve troppa acqua che nel caso contrario.


  • cacomela Contrariamente a quanto potrebbe suggerire il nome, il Cacomela non è un incrocio di melo e kaki, ma è una particolare t
    visita : cacomela
  • caco mela coltivazione I cachi mela non sono piante particolarmente esigenti in termini di apporto idrico. Ovviamente le giovani piante sono mo
    visita : caco mela coltivazione

COMMENTI SULL' ARTICOLO