Bonsai acero rosso

vedi anche: Acero

Innaffiatura

Come per tutte le piante, anche il bonsai acero rosso non sopporta l'eccesso d'acqua, che potrebbe causare il marciume radicale. L'innaffiatura dipende da molti fattori: il substrato, le condizioni climatiche, il drenaggio, la posizione del vaso. Ma possiamo estrapolare alcune indicazioni di massima da tenere sempre a mente per la cura della vostra pianta: innanzitutto prima di innaffiare il bonsai acero rosso, verificate se il terriccio sia umido. Fornitegli altra acqua solamente quando si starà per asciugare. È utile l'utilizzo di rilevatori di umidità per potervi orientare. Inoltre utilizzate un innaffiatoio a fori piccoli per potervi meglio regolare. Qualora si ecceda nell'innaffiatura aggiungerete un sottovaso con del pellet. Il bonsai di acero rosso non ha bisogno di nebulizzazioni, non necessita infatti di eccessiva umidità. Durante la stagione invernale/autunnale innaffiate alle prime ore del mattino. Invece durante quella estiva fatelo la sera.
Bonsai acero rosso

[Spedizione gratuita ~ – 7 – 12 giorni] 10pcs semi di acero rosso giardino Bonsais Piante Interno bella pianta BML®//10pcs Red maple Seeds Garden Indoor Beautiful Potting Plant

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,35€


Coltivazione

Acero rosso foglie Il bonsai acero rosso è una pianta elegante e resistente che con poche, essenziali, cure riuscirà a mantenersi al pieno della sua bellezza. Va collocato in un luogo soleggiato all'interno dell'appartamento, ma con alcune precauzioni. D'estate infatti non va esposto direttamente alla luce solare, ma posizionato in un luogo ombreggiato, poiché la forte luminosità arreca delle bruciature al bonsai acero rosso. Quando il sole è meno forte, in primavera, il bonsai può essere esposto in luogo soleggiato, cosicché si abbia un'ottimale ripresa vegetativa. Durante la stagione più calda, per evitare l'essiccamento, è possibile porre un sottovaso di acqua mista a ghiaia. Molto importante per l'acero rosso è la potatura, operazione fondamentale per tutti i bonsaisti. Va effettuata esclusivamente durante il periodo di completa inattività del bonsai: ovvero da novembre ai primi di febbraio. Ogni taglio va ricoperto con della pasta cicatrizzante.

  • Acer rubrum Salve ho un acero rosso (albero) da 3 anni, che presenta da un po’ di tempo su una parte del tronco una specie di crepa, di slabbratura e si sfoglia su quel punto inoltre la vegetazione è scarsa, temo...
  • acero rosso Nel nostro paese, un acero rosso può raggiungere un'altezza massima di undici metri, a patto, ovviamente, di essere sano e forte. Precisiamo fin da subito che un esemplare ancora giovane necessiterà d...
  • carmona Salve ho ricevuto un bonsai in regalo e vorrei sapere notizie piu particolari rispetto a quello che ho letto sul vostro sito, che ritengo molto molto utile: Posso rivolgermi a voi o all'esperto di com...
  • ficus bonsai SECONDO VOI E' POSSIBILE CREARE DELLE TALEE DA UN'ALTRO BONSAI?...

Forbici da Giardino Potatura Giappone SK5 Lama Inox Design Ergonomico per Rami Bonsai Rose Fiori Olivo Siepi Vigna Uva

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 11,99€)


Concimazione

Bonsai acero autunno Il bonsai acero rosso va concimato esclusivamente nel periodo di ripresa vegetativa: da marzo a settembre, esclusi luglio e agosto, e i mesi di fioritura. L'intervallo di concimazione all'incirca sarà di 15 - 20 giorni: si utilizzerà un concime a rilascio lento, specifico per bonsai, che verrà mescolato con l'acqua per l'innaffiatura e somministrato in questo modo alla pianta. Per il bonsai è molto importante la concimazione, perché a causa delle piccole dimensioni, il substrato non fornisce tutti i nutrimenti indispensabili. È preferibile utilizzare concimi appositi per bonsai a foglia caduca, facilmente reperibili in commercio. In primavera la concimazione sarà leggera, invece, dopo la ripresa estiva, dovrà essere più abbondante, per supplire poi alla necessità di sostanze nutritive nei mesi invernali e quando il bonsai acero rosso dovrà rifiorire. È opportuna un'ulteriore concimazione dopo il rinvaso, che va effettuato ogni due anni in primavera.


Bonsai acero rosso: Malattie

Rami bonsai Il bonsai acero rosso se coltivato in maniera corretta non dovrebbe avere grandi problemi. Tuttavia può venire attaccato da parassiti animali: afidi, cocciniglie, ragnetto rosso (Tetranichus urticae), ecc... Si può utilizzare l'olio di pino per pulire la pianta. Manualmente verrà somministrato a tutte le foglie, e in un secondo momento si toglieranno le incrostazioni biancastre con uno spazzolino. Ma se non dovesse essere sufficiente l'olio, in commercio si possono acquistare ottimi insetticidi chimici o biologici, da diluire nell'acqua dell'innaffiatura e somministrare regolarmente al bonsai acero rosso. Durante il periodo di fioritura non vanno assolutamente utilizzati. Il bonsai acero rosso - durante il periodo autunnale - potrebbe avere il mal bianco o manna o oidio (nome scientifico: Microsphaera alphitoides). È un fungo che può causare parecchi problemi al vostro bonsai: si caratterizza per la decolorazione delle foglie, che avranno una patina biancastra, e le deformerà vistosamente. Inoltre si attacca ai germogli del vostro bonsai acero rosso. Per curare il mal bianco bisognerà innanzitutto fornirsi di uno specifico fungicida reperibile in commercio, e di zolfo. Inoltre è utile collocare il bonsai in un luogo ventilato e ben illuminato.


Guarda il Video
  • bonsai acero rosso Originario dalla Cina e dal Giappone il bonsai Acero rosso o Acero giapponese è tra i più diffusi e apprezzati dagli app
    visita : bonsai acero rosso
  • bonsai acero Buongiorno! Sono Katia, vivo a Torino e mi sono appassionata da poco ai bonsai. Sono nuova e ne so molto poco riguardo a
    visita : bonsai acero

COMMENTI SULL' ARTICOLO