Erbe aromatiche

vedi anche: Aromatiche

Irrigazione erbe aromatiche

Le erbe aromatiche si suddividono in annuali, biennali, perenni. In genere quelle perenni non hanno bisogno di un apporto significativo di acqua essendo sufficiente quella che ricevono dalla natura. Dovremo considerare la regione dove abitiamo poiché al sud sarà opportuno, in estate, procedere comunque con l'annaffiatura, specialmente nei periodi più secchi. Per quanto riguarda le piante annuali e biennali, invece, occorre bagnare le piante alla base, possibilmente evitando di annaffiare direttamente le foglie per evitare che ingialliscano. L'operazione va ripetuta in modo abituale, senza sbalzi idrici che possono danneggiare la crescita, procedendo una volta a settimana e ogni due giorni in estate. La pacciamatura è superflua per le specie perenni come il rosmarino che crescono molto bene naturalmente piantandole a dimora.
Rosmarino

Giardino di Erbe per interni – da Viridescent – Contenitore in legno per davanzali di cucina. Contiene tutto ciò che vi serve per far crescere le vostre erbe aromatiche. Perfetta idea regalo. Disponibile oggi in offerta!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,97€
(Risparmi 10,02€)


Come prendersi cure delle erbe aromatiche

Menta Le erbe aromatiche perenni resistono agli inverni, alcune specie anche a quelli più rigidi. È raccomandato tagliare i rami secchi e quelli rovinati per lasciare spazio alla nuova vegetazione che crescerà rigogliosa a partire dall'inizio della primavera. La pianta va letteralmente "in letargo" in inverno e potremo pensare di trapiantarla in un vaso più capiente proprio d'autunno, preparandola per la bella stagione quando riprenderà il ciclo vitale più attivo. La menta, ad esempio, cresce anche spontaneamente e non è affatto difficile da coltivare. Si può anche moltiplicare facilmente sostituendo le parti rovinate con delle talee, prodotto in un vasetto a parte o direttamente vicino alla pianta madre. L'intervento principale è volto a togliere le erbe infestanti, annaffiare nei periodi più caldi, eliminare le parti rovinate dopo l'inverno.

  • Lippia Originaria dell'America sud occidentale la Lippia citriodora (o Cedrina) comprende 120 specie di piante erbacee e arbusti semirustici con foglie decidue e fiori delicati. La specie può essere piantata...
  • Pianta d'alloro L'alloro, scientificamente noto come Laurus nobilis, è una delle erbe aromatiche appartenenti alla famiglia delle Lauraceae. Venne introdotto in Europa dai Greci direttamente dall'Asia minore; le sue ...
  • coltivare salvia La coltivazione della salvia può avvenire in vaso, magari su un balcone o su una terrazza, oppure nel metodo più classico all'interno di un giardino o di un orto. Nel primo caso la salvia, specialment...
  • Erba cipollina fiorita L'erba cipollina, conosciuta anche come aglio cipollino o porro sottile, ha poche varietà che hanno in genere lo stesso aspetto e differiscono solo per le dimensioni delle foglie. È una pianta rustica...

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 1, Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla, Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,89€


Concimazione

Sviluppo menta Le erbe aromatiche non vanno concimate spesso. Anzi, se il terreno è abbastanza fertile non occorre intervenire affatto. L'aggiunta di concimi chimici particolarmente ricchi rischierebbe di rendere le erbe aromatiche fragili e poco interessanti dal punto di vista del profumo. Va sempre considerato che molte specie sono spontanee e vivono rigogliosamente da sole senza interventi umani. Ad una pianta di origano, per esempio, è più che sufficiente togliere le erbe infestanti intorno ed annaffiarla moderatamente nei periodi di siccità. Come regola va comunque evitato di concimare le erbe aromatiche più di 3 volte l'anno. Prepareremo il terreno e metteremo a dimora la nostra pianta, se annuale, procedendo con un semplice concime aromatico granulare reperibile molto facilmente nei negozi di fai da te e di giardinaggio.


Erbe aromatiche: Esposizione e malattie

Erbe aromatiche miste Le erbe aromatiche possono essere coltivate sia in pieno campo, all'interno dell'orto, oppure in vaso, con pochi e semplici accorgimenti. È preferibile per quasi tutte le aromatiche un'esposizione in un luogo asciutto a tutto sole o almeno per buona parte della giornata. Alcune specie, tuttavia, tollerano abbastanza bene la mezz'ombra. Tra queste vanno segnalate la menta, la rucola, la melissa. La circolazione dell'aria in luogo soleggiato favorisce, oltre alla crescita, le caratteristiche olfattive per l'utilizzo in cucina. Le erbe aromatiche raramente vengono attaccate dalle malattie, essendo piante molto resistenti che crescono spontaneamente in natura. Le malattie si presentano soltanto nelle primavere con una piovosità elevata quando salvia, basilico, origano, maggiorana e altre tipologie possono essere attaccate con maggiore frequenza. Non è necessario, ed è anzi sconsigliato, ricorrere agli antiparassitari. Si dovrà semplicemente intervenire togliendo le parti secche e quelle malate prima che la pianta si rovini irrimediabilmente, cercando di capire la causa.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO