Vaniglia pianta

vedi anche: Trova piante

Caratteristiche principali della pianta della vaniglia

La pianta della vaniglia è originaria del Messico ma cresce spontaneamente in tutta il territorio dell’America centrale. Si tratta di un rampicante appartenente alla numerosa famiglia delle orchidee. Ha l’aspetto di una liana flessuosa di color verde e dispone di numerose radici avventizie. È caratterizzata da foglie particolarmente allungate e fiori molto appariscenti nelle tonalità pastello del verde e del giallo. Non ama particolarmente la luce diretta e può essere coltivata anche alle nostre latitudini all’interno di serre o gazebo riparati, sopratutto nei territori più freddi. La parte più pregiata di questa pianta è costituita dalle sue bacche aromatiche. Il primo raccolto può essere effettuato a tre anni di distanza dalla sua messa a dimora e il massimo della produzione si verifica dopo l’ottavo anno di vita.
I fiori della vaniglia

1 PIANTA DI KAKI CACHI VANIGLIA ALBERO DA FRUTTO MATURA A NOVEMBRE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Come si coltiva

Bacche di vaniglia non ancora mature Per coltivare al meglio la pianta della vaniglia, questa deve essere posizionata in una zona illuminata ma non interessata direttamente dai raggi del sole, troppo caldi per la pianta. Vive bene a una temperatura compresa fra i sedici e i venticinque gradi e per proteggerla da pericolose escursioni termiche è preferibile coltivarla in serra o all’interno delle quattro pareti domestiche. Se l’aria è piuttosto secca o comunque ha un’umidità al di sotto del 60%, è necessario vaporizzare dell’acqua sulle sue foglie almeno due volte al giorno. Teme la siccità e tende a disidratarsi con estrema rapidità. Questa varietà di orchidea tende a crescere molto. Basti pensare che una pianta adulta raggiunge anche i quattro metri di lunghezza e ha bisogno di tutori abbastanza robusti ai quali potersi ancorare.

  • Fiori di vaniglia La pianta di Vaniglia è un'orchidea originaria del Messico. Il suo nome scientifico è Vanilla planifolia ed dai suoi frutti viene prodotta la profumata spezia nota appunto come vaniglia. Per questo è ...
  • Eliotropio al genere heliotropium appartengono circa duecentocinquanta specie di piante, diffuse in gran parte delle zone temperate del pianeta; Heliotropium arborescens è una pianta erbacea, perenne, sempreverd...
  • Eliotropio La Vaniglia è una spezia, ottenuta dai frutti di una orchidea, che in effetti si chiama vanilla, e viene coltivata appositamente per prelevarne i lunghi baccelli scuri fortemente aromatici; in Europa,...

Vaso Cachepot Ceramica Colore VANIGLIA (Set Pz.3) (h.24-30-38)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69€


Come si raccoglie la vaniglia

Fiore della vaniglia La pianta della vaniglia inizia a produrre le bacche a distanza di vari anni dalla sua semina. I baccelli vengono considerati maturi quando iniziano a ingiallire e perdono la loro tipica vitalità. Devono essere staccati uno ad uno recidendo il peduncolo che li collega direttamente alla pianta madre. Successivamente si stendono su dei graticci e si fanno asciugare in una zona ombreggiata ma ben areata. Le bacche essiccate si conservano al buio all'interno di un vasetto di vetro a chiusura ermetica.I baccelli disponibili in commercio hanno una lunghezza non inferiore ai quindici centimetri e possono essere piegati con estrema facilità senza che si spezzino. Se sulla superficie nera compaiono delle efflorescenze biancastre, la qualità del prodotto è eccellente e il suo aroma sarà più pronunciato.