Coltivare la bacca di goji

Coltivare la bacca di goji

Ricca di vitamina C ed importanti sostanze antiossidanti, questa bacca ha la proprietà di “contrastare l'invecchiamento cellulare” e si è guadagnata il soprannome di pianta della longevità; da sempre utilizzata nella medicina tradizionale cinese è ultimamente divenuta di moda anche in Italia, non è raro trovare sacchetti contenenti bacche essiccate nelle cucine di signore e signorine (è infatti apprezzatissima anche tra i più giovani) attratte dalle sue straordinarie proprietà. Alcuni valori per misurare il livello di reazione alle sostanze antiossidanti superano anche di 10 volte quelli di altri frutti. Nonostante sia una pianta esotica, proveniente dalla lontanissima Mongolia, questa specie è adatta a crescere nei nostri giardini e recentemente si eseguono anche prove per coltivare questa pianta su larga scala. Il goji (Lycium barbarum) appartiene alla famiglia delle solanacee, come la patata, la melanzana ed il peperone è un arbusto perenne a foglia caduca che può raggiungere i 2 metri di altezza ca.
Coltivare la bacca di goji

Vivai Le Georgiche Prunus Avium (Ciliegio Selvatico) [H. 150 cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 52€
(Risparmi 5€)


La rusticità dei goji

La rusticità dei goji La caratteristica per noi più interessante della bacca di goji è la rusticità : può infatti resistere ad inverni freddi sino a circa -15/17°, è dunque una pianta forte che si potrà adattare perfettamente ai nostri giardini. Non ha particolari esigenze agronomiche, si accontenta di un suolo di medio impasto a pH neutro(con una predilezione per una punta di acidità in più ) ed una posizione soleggiata. La fioritura è estiva e scalare, potremmo quindi raccogliere i frutti per diversi mesi. Coltivare il goji non presenta particolari difficoltà, bisogna tuttavia tenere presente che la pianta fruttifica sui rami nuovi, come la vite e che quindi necessita di una forma di allevamento che favorisca il rinnovo della vegetazione ogni anno. Può quindi essere allevata a cespuglio e potata (proprio in questo periodo) in maniera vigorosa ogni anno, oppure è possibile allevarla a spalliera, affiancata da sostegni in bambù (il peso da reggere non è eccessivo) e fili metallici.

  • Pianta di goji La pianta di Goji è un arbusto di tipo sempreverde che cresce anche fino a 3 metri. Il suo ambiente naturale è il Tibet, la Mongolia e la Cina del Nord. Più che la pianta sono molto interessanti i suo...
  • Bacche di Goji sull’albero. Le bacche di Goji provengono da una pianta originaria della Cina. Esse sono utilizzare per apportare all’organismo delle sostanze nutritive indispensabili. Queste bacche sono di colore arancio e rosso...
  • Le bacche di Goji così come si presentano in natura. Da un po' di tempo a questa parte, parlare di bacche di Goji è diventato una vera e propria moda. In realtà, questo piccolo frutto gode, da più di 2000 anni, dell'appellativo di "frutto della longevit...
  • La raccolta delle bacche di goji La pianta di goji appartiene alla famiglia delle solanacee, ovvero quella di altre piante molto diffuse nel consumo occidentale: pomodori, melanzane, peperoncino. Ne esistono due specie, chiamate una ...

Pianta di Mirtillo Siberiano 1 pianta prodoce frutti dolci

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Dove posizionarla in giardino

posizionarla in giardino Ultimamente il giardino, soprattutto quello di medie piccole dimensioni è ritornato a valorizzare un accostamento di piante che producono frutti eduli a piante che hanno solo caratteristiche ornamentali, è sempre più frequente imbattersi in orti/giardino, pergolati con varietà di uva e aiuole dedicate ai piccoli frutti. Possiamo inserire il goji proprio in accostamento con i cosiddetti frutti di bosco. Un'aiuola con lamponi (Rubus idaeus), rose rugose, ribes, uva spina, un tappeto di fragole e magari un piccolo albero di biancospino può essere l'ambiente ideale per l'inserimento dei goji nel vostro giardino, nonché una favolosa riserva di bacche ricche di vitamina C e sostanze antiossidanti.


Bacca di goji in cucina

frullato con bacche di goji Tra le numerose ricette possibili da realizzare con questi piccoli frutti rossi, troviamo la torta di cioccolato con le bacche di goji. Solamente nella cucina crudista è possibile degustare un dessert delizioso e allo stesso tempo salutare, in grado di migliorare il funzionamento del sistema immunitario e di apportare all’organismo le vitamine e i minerali di cui ha bisogno. Basterà mettere nel frullatore il grano saraceno, le nostre bacche rosse, olio di cocco, dello sciroppo fatto in casa, un goccio d’acqua e frullare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Pressare bene il composto ottenuto in un recipiente e lasciarlo riposare nel frigorifero. Nel frattempo, sciogliere il cioccolato a bagnomaria e una volta fuso, versarlo sulla crosta della nostra torta. Durante la stagione estiva, ottimi sono gli smoothie da realizzare con le bacche di goji. Questi frullati oltre ad essere rinfrescanti sono veri e propri elisir di lunga vita grazie alla presenza di antiossidanti e vitamine. Per preparare queste gustose bevande, basterà unire alle bacche, un bicchiere di latte e frutta a piacere e frullare il tutto nel frullatore.



Guarda il Video
  • goji pianta Il termine “goji” si riferisce sia a dei frutti che alla pianta che li produce. Lo stesso termine è il più cercato nel
    visita : goji pianta
  • goji coltivazione Goji è il nome asiatico di un arbusto chiamato Lycium barbarum. L’albero produce ogni anno delle bacche rosse a cui ven
    visita : goji coltivazione

COMMENTI SULL' ARTICOLO