Pavimenti per Esterni

Lo spazio esterno, per assumere un certo decoro estetico, ma anche una certa sicurezza e possibilità di calpestamento, va adeguatamente pavimentato. Naturalmente non stiamo parlando di un terreno privato su cui coltivare fiori e piante, ma dello spazio esterno antistante su cui soggiornare in compagnia della famiglia o degli amici. Solitamente, questo spazio è conosciuto come giardino, ma anche come terrazzo, in caso si trovi nella parte finale di un edificio. La pavimentazione degli ambienti esterni avviene per mezzo di mattonelle o piastrelle conosciute anche come “pavimenti per esterni”. Oltre a quelli appena citati, gli spazi esterni comprendono anche veranda e balcone. La prima è la versione parzialmente coperta di un terrazzo o di uno spazio antistante un giardino. Il secondo è il prolungamento esterno di un piano rialzato protetto da idonea ringhiera. C’è da dire che anche il balcone, ... continua

Altre notizie inerenti: Pavimenti per Esterni


1          ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Prezzi piastrelle per esterni

    Pavimentazione esterna I rivestimenti all'esterno della casa vengono preparati utilizzando materiali di vario tipo; fondamentalmente si tratta di piastrelle resistenti agli agenti ambientali, quali gelo, luce solare, piogge
  • Pavimentazione esterna prezzi

    Pavimentazione in porfido Ciascun' area verde necessita di una differente pavimentazione, che andrà meticolosamente selezionata sulla base della funzione che si desidera affidare a quest' ultima. Saranno proprio queste analisi
  • Piastrelle in cemento per esterno

    Piastrelle in cemento Le piastrelle in cemento sono uno dei rivestimenti più diffusi ed economici, sono costituite da materiale cementizio, in cui vengono annegate ghiaie di varie dimensioni e materiali, per dare un effett
  • Come scegliere le piastrelle antiscivolo per esterno

    Esempio di Gres porcellanato per esterni Per scegliere la pavimentazione più adatta per arredare i vostri esterni bisogna ricercare un materiale che risponda a dei precisi requisiti. Il pavimento per esterni dev'essere antiscivolo, impermeab
  • Costo piastrelle per esterni

    Pavimento per esterno in porfido Le piastrelle per esterni sono disponibili in varie forme, dimensioni e materiali; il costo dipende essenzialmente dalla qualità del materiale con cui sono costruite. Le piastrelle più economiche sono
  • Mattonelle antiscivolo

    Mattonelle antiscivolo da esterno Le moderne mattonelle antiscivolo per ambienti esterni sono progettate non solo con superficie ruvida, per una maggiore aderenza, ma anche con superfici lisce trattate con elementi opacizzanti e antis
  • Mattonelle esterno

    Mattonelle in pietra Le mattonelle per esterno vanno scelte seguendo lo stile della casa e del giardino, soprattutto nel caso in cui vengano posate sui terrazzi. I materiali devono essere tra i più resistenti, in modo che
  • Mattonelle per piscine

    Rivestimento per piscina Le mattonelle per piscine devono garantire una lunga durata, nonostante vengano costantemente esposte alle intemperie, ed all'acqua della vasca, che in genere è ricca di cloro ed altre sostanze chimic
  • Pavimentazioni esterne

    Esempio di massello per esterniFonte: edilportale.com Valorizzare gli spazi esterni della propria abitazione è importante, biglietto da visita della casa per così dire. La scelta di un colore risulta decisiva. Come non cadere negli errori più comuni? Le
  • Pavimentazioni per piscine

    Pavimentazione per piscine A differenza delle piastrelle interne, che solitamente presentano forme e colori semplici, le pavimentazioni esterne per piscine possono rendere elegante ed unico il perimetro della vasca. Possono ess
  • Pavimentazioni piscine

    Pavimentazione stile calcarea invecchiata Pavimentazioni piscine, arredamento e sicurezza delle stesse, sono una delle cose più importanti che dobbiamo guardare quando ci prestiamo a installarla dentro la nostra abitazione. Infatti è da prefe
  • Pavimenti esterno

    Pavimentazione da esterno in cotto Quando si deve pavimentare un terrazzo o un giardino bisogna considerare una serie di fattori, quali le dimensioni dell'area da piastrellare, gli agenti atmosferici a cui è maggiormente esposta l'area
1          ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , se rivestito con apposite pareti e coperture, può trasformarsi in veranda. In questa sede, però, parliamo di pavimenti per esterni, finiture importanti sia per il balcone che per la terrazza, la veranda o il giardino. L’argomento è talmente vasto e interessante da meritare un’intera sezione di contenuti. Il nostro magazine on line, infatti, pubblica una sezione dedicata proprio ai pavimenti per esterni. Ogni singolo articolo approfondirà diversi aspetti di queste finiture e altre tematiche di interesse per i consumatori. In questo testo introduttivo, vogliamo intanto fornirvi alcune informazioni generali sui pavimenti da usare per gli spazi all’aperto.I pavimenti per esterni, proprio perché destinati a spazi all’aperto, devono possedere specifici requisiti e caratteristiche. Intanto devono essere antiscivolo e resistenti agli agenti esterni, devono inoltre essere semplici da pulire e preferibilmente poco porosi per non assorbire l’umidità. Le proprietà antiscivolo dei pavimenti esterni dipendono dai materiali, ma anche dai trattamenti che questi stessi pavimenti subiscono durante la lavorazione. In genere, i pavimenti esterni possiedono una trama ruvida che impedisce lo scivolamento. I pavimenti per esterni devono anche resistere a urti e trazioni per evitare di rompersi o spezzarsi. Durante la fase di lavorazione, i pavimenti per esterni vengono sottoposti a test che ne verificano anche la capacità di sopportare pesi e traumi. Un buon indicatore della qualità delle mattonelle per esterni è il coefficiente di attrito. Questo valore, indicato con la lettera R seguita da un numero, indica la resistenza e il grado di ruvidità della piastrella. Le mattonelle per esterno migliori sono quelle che hanno un coefficiente di attrito pari a undici, quindi quelle indicate con il codice R11.Le pavimentazioni esterne vanno collocate su tutti gli spazi all’aperto su cui si ha bisogno di soggiornare o di camminare. Una superficie esterna rivestita da pavimenti non solo è più decorosa dal punto di vista estetico, ma anche igienicamente più sicura. Il terreno battuto o sterrato, infatti, produce polvere e accumuli di umidità, ma anche erbe infestanti. Creare una zona relax o una sala da pranzo esterna su un suolo non rivestito non sarebbe quindi una buona idea. Al contrario, una superficie pavimentata si presenta accogliente, gradevole, facile da calpestare e adatta a collocare diversi mobili e arredi. I pavimenti per esterno vanno posati anche nell’area antistante la piscine, zona comunemente detta “solarium”, ma anche ai bordi. I pavimenti o le piastrelle per piscina sono alcune particolari tipologie di piastrelle che servono a rivestire e decorare sia l’area esterna della piscina, ma anche il fondo. Le piastrelle per fondo piscina vengono usate solamente in strutture interrate costruite in muratura e ispirate a stili altamente decorativi e tipici dell’antica Roma. I pavimenti per piscina devono inoltre essere più resistenti di quelli usati per gli altri spazi esterni. Questi pavimenti devono infatti resistere anche ai prodotti usati per proteggersi dal sole e per la pulizia della vasca, quindi anche al cloro e alle creme solari.I pavimenti per esterno possono essere realizzati in vari materiali, purché siano resistenti e antiscivolo. I materiali cambiano in base alla zona in cui devono essere posati. Per gli spazi pubblici e carrabili si usano il calcestruzzo, il cemento, la pietra, il porfido, i pannelli autobloccanti in calcestruzzo armato e le lastre di pietra naturale, chiamate beole. Per il terrazzo si usano, invece, pavimenti in pietra o in gres porcellanato. La scelta dei materiali delle pavimentazioni esterne può essere personalizzata in base ai propri gusti e alle proprie esigenze estetiche, a patto che gli stessi pavimenti siano resistenti a gelo e umidità, idrorepellenti e antiscivolo. Sul terrazzo si possono usare anche i pavimenti in legno. Le pavimentazioni esterne in legno sono realizzate con doghe di legnami ecologici e resistenti agli agenti esterni. In giardino possono andare bene pavimenti in pietra, in cemento, specie in aree frequentemente attraversate da mezzi e persone. La scelta di un materiale rispetto a un altro va sempre valutata in base alle disponibilità del proprio budget e allo stile che si vuole dare ad alcune particolari zone del giardino. I viali, ad esempio, specie che costeggiati da piante ed arbusti, assumono un aspetto particolare se vengono rivestiti con piastrelle o lastre in pietra naturale.I pavimenti per esterni possono avere diverse forme e dimensioni. Di solito, per l’esterno, vanno preferite le piastrelle quadrate o rettangolari di gradi dimensioni, come ad esempio, quelle da 40 x40 (centimetri) o da 30 x 50. La forma e le dimensioni delle piastrelle variano però in base alla zona da pavimentare. Alcune aree potrebbero infatti richiedere mattonelle più piccole, altre invece, mattonelle più grandi. In ogni caso, i pavimenti per esterni sono disponibili in tante forme e dimensioni. Esistono non solo i modelli quadrati o rettangolari, ma anche quelli a esagono o a rombo. Particolarmente raffinati sono i pavimenti a mosaico, usati sia negli spazi semicoperti, che in quelli esterni. I mosaici, infatti, erano delle pavimentazioni usate nell’antichità. Queste mattonelle venivano posate all’interno di ville nobiliari o di edifici pubblici monumentali. Tracce di pavimenti a mosaico sono ancora visibili nei monumenti e nei ritrovamenti archeologici sparsi un po’ in tutta Italia. Molto noti, in tal senso, sono i mosaici di Villa Romana del Casale, a Piazza Armerina, in provincia di Enna. I pavimenti a mosaico presentano una trama composta da piccole pietruzze che unite assieme formano un disegno. I moderni pavimenti a mosaico sono in realtà delle lastre grandi contenenti ognuna un disegno a mosaico predefinito. Con questi pavimenti si possono realizzare disegni di vario tipo, tra cui fiori, altre forme vegetali, ma anche oggetti. I pavimenti per esterno a mosaico donano uno stile molto classicheggiante allo spazio esterno. Queste finiture sono spesso usate anche come rivestimento per la piscina.La pietra rappresenta il materiale di prima scelta delle pavimentazioni esterne. Ottenuta dalla roccia e dal porfido, la pietra dona un aspetto rustico e anticato allo spazio esterno. Molto usata per gli spazi aperti è anche la pietra ricostruita, rivestimento ottenuto da una miscela di acqua, cemento, argilla e ossidi coloranti. Questa miscela crea dei pavimenti a effetto pietra antica che possono essere usati sia su superfici interne che su quelle esterne. La pietra ricostruita si usa anche per rivestire pareti, muri e facciate, ma anche sentieri e vialetti. Gli ossidi che vengono aggiunti all’impasto di acqua, argilla e cemento servono a dare una specifica colorazione alle pietra. I pavimenti in pietra ricostruita possono infatti essere color avorio, sabbia, giallo, rossastri, o dello stesso colore del cemento. Questi pavimenti sono spesso presenti nei rivestimenti di ristoranti, hotel e agriturismi. Il loro effetto è decisamente molto chic nonostante la loro apparente rusticità. Per l’esterno si privilegiano spesso anche i pavimenti in cemento, materiale largamente usato in edilizia. I pavimenti in questo materiale possono essere rustici o rifiniti e colorati. A volte, la pavimentazione in cemento è realizzata solo con una gittata superficiale sul suolo. Queste pavimentazioni sono però usate in ambito industriale, nei capannoni e nei magazzini ad esempio, dove si effettuano lavorazioni che macchierebbero e farebbero durare molto poco un altro tipo di pavimentazione. Per uno stile molto semplice e rustico, le pavimentazioni con gittata in cemento si possono usare anche per i vialetti del giardino, dove il grigio del cemento riesce a integrarsi perfettamente con il verde delle piante e degli arbusti che si aprono ai lati. Questa tipologia di pavimentazione, una volta, era usata anche nelle case dei contadini. Nelle piccole comunità rurali, infatti, non era raro trovare camere con cucine in muratura realizzate su semplici pavimentazioni con gittata di cemento. Queste pavimentazioni si usano anche sul terrazzo, ma per un maggiore isolamento conviene anche aggiungere un rivestimento con piastrelle. Le moderne pavimentazioni in cemento si possono realizzare anche con piastrelle di cemento decorate e colorate. Queste piastrelle, molto rifinite nei particolari e nei dettagli, sono antiscivolo e particolarmente adatte per gli ambienti esterni.Il legno è un materiale molto pregiato e raffinato, tanto da essere ampiamente usato sia per gli interni che per l’esterno. I pavimenti in legno per esterno devono però avere una marcia in più, visto che sono costantemente esposti alle intemperie. Il legno più usato per l’esterno è il teak. Con questo materiale, infatti, si producono anche gli arredi e i mobili per esterno. I pavimenti in teak sono resistenti al gelo, al sole, all’umidità e alle sostanze chimiche aggressive. Per queste caratteristiche, vengono anche usati per rifinire il bordo piscina. Le pavimentazioni in legno si usano anche per rivestire il terrazzo. Le lastre o piastrelle in legno sono disponibili in diversi colori, forme e dimensioni. Le più usate sono le pedane, ovvero piastrelle di forma quadrata grande, e le doghe, ovvero listelli rettangolari. I colori disponibili vanno dal sabbia, al ciliegio fino al marrone scuro. Per nascondere le tracce di polvere e sporco, si consiglia comunque di scegliere i toni più scuri.Le pavimentazioni per esterno possono essere anche in cotto e gres porcellanato. Il pavimento in cotto viene frequentemente usato per la veranda, luogo semicoperto e quindi non completamente esposto agli agenti esterni. Il cotto, realizzato lavorando ad alte temperature una pasta di argilla, è un pavimento molto raffinato, ma purtroppo anche molto delicato, per via della sua estrema porosità. Molto diffusi per i rivestimenti esterni, anche i pavimenti in gres porcellanato. Questo materiale, che dà vita a piastrelle con diverse forme e colori, viene lavorato per avere una superficie ruvida e perfettamente antiscivolo. Ulteriori dettagli sui pavimenti per esterno sono contenuti nella nostra sezione. Buona lettura.
Guarda il Video