Rimedi Naturali

Per curare disturbi passeggeri o malanni di stagione, si può ricorrere ai cosiddetti “rimedi naturali”. Con questo termine si indica una vasta gamma di prodotti realizzati esclusivamente con estratti di piante o con altre sostanze esistenti in natura. I rimedi naturali possono avere diverse formulazioni: tisane, decotti, infusi, compresse, capsule e polvere granulare. La naturalità del rimedio non riguarda, infatti, solo la sua preparazione, ma anche la sua formulazione commerciale, realizzata usando esclusivamente vitamine, aminoacidi e altre sostanze ottenute da piante. Le specie che si prestano alla preparazione di rimedi naturali sono tantissime e vengono dette “piante officinali”. Tra le più note ricordiamo la camomilla, la melissa e la valeriana, storiche piante con effetti calmanti e ansiolitici. La moderna erboristeria usa tante altre piante adatte alla preparazione di rimedi dimagranti, ... continua

Altre notizie inerenti: Rimedi Naturali


1          3      4      5      6      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Carrubo

    carrubo Il carrubo è una pianta che si trova allo stato naturale nel centro nord Italia che viene utilizzata in erboristeria e fitoterapia per le sue proprietà curative oltre che in gastronomia ed in cucina c
  • cartamo

    cartamo Dal cartamo viene estratta la cartamina che una sorta di colorante per cibi simile allo zafferano. C
  • cerfoglio

    cerfoglio Il nome botanico del cerfoglio è “Anthriscus cerefolium”, ed è una pianta che appartiene alla famigl
  • efedra

    efedra L’Efedra è una pianta arbustiva e cespugliosa appartenente alla famiglia delle Ephedraceae. L’altezz
  • piantaggine

    Piantaggine Pianta perenne diffusa su tutto il continente, la Piantaggine è un’erbacea dalle foglie strette e la
  • glucomannano

    Glucomannano Prende il nome di glucomannano la fibra vegetale che si ricava dalle radici da una pianta di nome “A
  • Crespino

    crespino Albero della famiglia delle Berberidaceae, il crespino è scientificamente chiamato Berberis vulgaris
  • elicriso

    Elicriso L'elicriso (ovvero Helichrysum italicum secondo il suo nome scientifico), è una pianta sempreverde c
  • equiseto

    Equiseto L'equiseto è un'erba, appartenente alla famiglia delle equisetacee, che comunemente viene chiamata "
  • Bacche di alloro

    Primo piano delle bacche di alloro L'alloro, detto anche Lauro, è una pianta aromatica molto utilizzata in cucina ma che ha anche moltissime proprietà terapeutiche. In particolare, le bacche di alloro, opportunamente utilizzate, sono u
  • curcuma

    curcuma Scopri in questo approfondimento tutte le caratteristiche della curcuma e le sue qualità come pianta ornamentale, aromatica e medicnale
  • cipolla

    cipolle La cipolla è una pianta bulbosa appartenente alla famiglia delle Liliaceae, scientificamente chiamat
1          3      4      5      6      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , drenanti e depurativi. La gamma di specie usate per curare diverse affezioni è ormai davvero molto nutrita. Esistono rimedi naturali adatti a combattere tosse e mal di gola, ma anche disturbi più severi, come la depressione. Tra le piante antinfluenzali ricordiamo la propoli, mentre tra quelle antidepressive possiamo citare l’iperico. Tanti, anche i rimedi naturali contro la ritenzione idrica o l’aumento di peso, dove si sfruttano gli estratti di alghe o semi e succhi di piante tropicali. Tra le piante con eccellenti proprietà antinfiammatorie e immunostimolanti si ricorda anche l’aloe, specie grassa o succulenta i cui estratti sono impiegati anche per fini cosmetici. Affinché i rimedi naturali abbiano effetto bisogna assumerli con regolarità e secondo le dosi consigliate dal medico o dall’erborista. L’assunzione dei rimedi naturali è sconsigliata in caso di patologie croniche o di contestuale utilizzo di altri farmaci. I principi attivi di questi ultimi, infatti, combinati a quelli dei rimedi naturali, possono dare vita a pericolose interazioni. Alcuni rimedi casalinghi, come le tisane, gli infusi e i decotti, vanno evitati in caso di gravidanza e allattamento. Studi e sperimentazioni confermano anche i potenziali effetti “abortivi” di alcune piante. Ne consegue che l’assunzione di rimedi naturali a base delle stesse va accuratamente evitata. Esistono comunque rimedi che si possono assumere tranquillamente anche in caso di particolari condizioni psicofisiche. Ma qualsiasi assunzione o somministrazione di estratti vegetali va sempre autorizzata e monitorata da un erborista o da un medico competente.