Pastiglie e Compresse

Le pastiglie sono delle formulazioni farmaceutiche per uso orale. Di forma solida e rotondeggiante, queste formulazioni si sciolgono in bocca veicolando nell’organismo il loro principio attivo. Le pastiglie possono essere composte da medicinali o da sostanze erboristiche. Nel primo caso si parla di farmaci, mentre nel secondo, di integratori. Anche se composte da estratti di piante officiali, le pastiglie erboristiche non vengono in alcun modo classificate tra i farmaci, ma solo tra gli integratori. La differenza non è da poco, perché le pastiglie farmaceutiche si possono acquistare solo in farmacia, mentre quelle erboristiche, oltre alla farmacia, si possono comprare anche presso le farmacie e le erboristerie. Le pastiglie, sia farmaceutiche che erboristiche, sono composte da una miscela in polvere, arricchita da eccipienti ad effetto aggregante e solidificante. Le pastiglie si presentano di forma ovale, ... continua

Altre notizie inerenti: Pastiglie e Compresse


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Capsule dimagranti

    capsule dimagranti Come dimagrire velocemente e con un aiuto in più? Ed è in questo contesto che vengono in soccorso le capsule dimagranti.
  • arnica compresse

    arnica Le compresse di arnica sono un rimedio omeopatico molto conosciuto e utilizzato per problemi di vari
  • Compresse arnica montana

    arnica L’arnica montana è una pianta dal fusto eretto e dritto, abbastanza robusto, che può raggiungere fin
  • capsule per dimagrire

    Capsule per dimagrire Le capsule per dimagrire sono dei farmaci che oggi possiamo acquistare o dietro ricetta medica o nei
  • Thuya omeopatia

    Foglie di Thuya Occidentalis La pianta Thuya è un'arbusto originario dell'America. Le proprietà della pianta sono note come benefiche alla cute. Trattamenti contro le verruche con Thuya omeopatia sono risultati eccellenti. Gonfio
  • Serotonina omeopatica

    felicità La serotonina, chiamata anche "ormone della felicità e del buonumore", ha il compito di fornire al cervello sensazioni soggettive che condizionano la percezione generale del corpo, migliorandone l'umo
  • the verde compresse

    THE VERDE COMPRESSE L'estratto si ricava dalla pianta senza alcun processo di fermentazione e ossidazione, ma attraverso
  • Antinfiammatori omeopatici

    Pianta di Ribes Nigrum perfetto sostituto del cortisone Gli antinfiammatori omeopatici sono piante ed erbe medicinali che sono in grado di agire sulle infiammazioni dei tessuti per curarli e risanarli. Non si deve aggiungere nessun agente chimico, sono ass
  • le compresse dimagranti

    le compresse dimagranti Acquistarle è facile: erboristerie, farmacie ma anche supermercati propongono svariati prodotti che
  • Mal di gola omeopatia

    Omeopatia e natura L'omeopatia ha lo straordinario vantaggio di non contenere elementi tossici anzi, spesso, elimina le tossine dall'organismo curandolo. Non a caso, l'omeopatia è la medicina non convenzionale maggiorme
  • Omeopatia in gravidanza

    Le cure omeopatiche sono indicate anche per le donne in dolce attesa È ormai ben nota l'efficacia dell'omeopatia per curare disturbi, malanni di stagione e anche altre malattie più gravi. Ma i dubbi arrivano quando si è in dolce attesa e si deve fare molta attenzione a
  • compresse effervescenti

    compressa effervescente Le compresse effervescenti sono un particolare tipo di compresse molto diffuse che una volta a conta
1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , tonda o allungata e coincidono spesso con le compresse. Gli eccipienti servono a tenere unite le polveri contenenti i principi attivi della pastiglia, ma anche a migliorarne l’aspetto e il colore. In commercio esistono, infatti, pastiglie di colore bianco, rosa, rosso e azzurro. Le famose pastiglie azzurre sono quelle del Viagra, ma non è questa la sede per parlare degli effetti di simili pillole. Le pastiglie maggiormente usate (oltre al Viagra) sono quelle dimagranti. Questi preparati contengono sostanze che stimolano il senso di sazietà inducendo a consumare meno cibo. Le pastiglie dimagranti possono contenere sostanze chimiche, ma anche naturali, come estratti di fucus o di radice di guar. Il fucus è un’alga marina che potenzia il metabolismo lipidico facendo bruciare più grassi, mentre il guar è una pianta che riduce l’assorbimento degli zuccheri nell’organismo. In base agli estratti utilizzati, le pastiglie possono avere anche effetti drenanti, diuretici e depurativi. Le pastiglie drenanti e diuretiche sfuttano gli estratti di piante e frutti con le omonime proprietà, tra queste ricordiamo la pilosella, il tarassaco e l’ananas. Le pastiglie, per essere realmente efficaci, vanno assunte con regolarità e secondo specifici dosaggi. In base agli estratti utilizzati, le stesse si possono assumere prima, dopo o durante i pasti. Le pastiglie per combattere l’insonnia si assumono generalmente prima di andare a dormire, mentre quelle dimagranti, poco prima dei pasti. Per evitare effetti collaterali, la posologia delle pastiglie, sia erboristiche che farmaceutiche, va attentamente concordata con un medico.