Lavori del mese giardinaggio

Chi pratica il giardinaggio sa bene quanto sia difficile seguire attentamente tutte le regole per la cura e la manutenzione delle piante. Lo sappiamo bene anche noi, che con la nostra rivista cerchiamo di divulgare tutte le conoscenze utili alla pratica di un giardinaggio sano ed ecosostenibile. Gli interventi del giardinaggio riguardano tutto il mondo vegetale nel suo complesso, quindi piante da esterno, da interno, da giardino, da balcone, da terrazzo. Ma non solo, le cure riguardano arbusti, cespugli, rampicanti, piante a fiore, specie erbacee, aiuole, siepi. Ogni singolo giorno, mese e periodo dell’anno, ci si deve occupare di mettere a dimora nuove piante, di rinvasare quelle adulte, di seminare un prato, di innaffiare, concimare, potare e innestare. Tutte queste operazioni possono essere molto faticose per i neofiti o per chi non si è mai avvicinato all’appassionante arte del giardinaggio. Chi coltiva la passione da tempo, ... continua

Altre notizie inerenti: Lavori del mese giardinaggio


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
        prosegui ... , invece, vede questi interventi indispensabili, utili, ma soprattutto entusiasmanti. Trattandosi di interveti numerosi c’è però sempre il rischio di dimenticarne qualcuno. Per tale motivo, giardinaggio.it, riserva uno spazio anche alla sezione “lavori del mese giardinaggio”, dove vengono pubblicati contenuti testuali relativi a tutti gli interventi da effettuare ogni mese su particolari tipologie di giardino o per la creazione e manutenzione del prato. Ma non solo, i suggerimenti della sezione vertono anche sul periodo in cui effettuare i trattamenti antiparassitari e le varie concimazioni. Con la sezione” lavori del mese giardinaggio” si realizza una sorta di vademecum e di promemoria utile a fissare bene in mente tutto quello che ognuno di noi dovrebbe fare ogni mese nel proprio giardino e con le proprie piante. Ricordarsi per tempo di preparare il terreno per la semina del prato, consente, ad esempio, di evitare gravi errori colturali o la mancata radicazione del tappeto erboso. Il prato va seminato in autunno, tra settembre ed ottobre, o a primavera, da marzo ed entro i primi giorni di aprile. La scelta della stagione dipende sempre dalla condizione climatica in cui sorgerà il manto erboso. In tutti i casi, bisogna procedere prima che arrivino temperature troppo calde o troppo rigide. Come si può notare, la sola semina del prato abbraccia ben due stagioni. Anche gli altri interventi sono dislocati lungo il corso dell’anno. Creare una sorta di calendario virtuale che scandisca tutte le varie epoche degli interventi, ci sembra quindi un’idea utile e al servizio di tutti i lettori appassionati di giardinaggio.