Poesie

Per i nostri lettori amanti della letteratura, giardinaggio.it offre con questa sezione una splendida rassegna di poesie d'autore dedicate ai fiori ed alle piante. Piante e fiori hanno da sempre ispirato anche i poeti. La letteratura contiene infatti diverse poesie aventi per tema la natura, le piante e il mondo del giardinaggio in genere. Non parliamo poi delle piante fiorite, muse ispiratrici delle più belle poesie di tutti i tempi. La nostra sezione dedicata alle poesie raccoglie proprio i versi degli autori più noti ed ignoti aventi per tema piante e fiori. La leggiadria e la bellezza del mondo vegetale trovano espressione nella raccolta di versi che pubblichiamo appositamente per i nostri lettori. Se siete appassionati di letteratura, vi consigliamo di leggere le poesie dedicate a tantissime specie di piante. Le poesie hanno per titolo proprio il nome della pianta declamata. I versi sono raccolti in ordine alfabetico, ... continua

Altre notizie inerenti: Poesie


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Amaranto

      amaranto O vago fiorellin del cimitero quanto mi piace il tuo bruno colore! Mi par che tu risponda al mio p
    • Antirrino

      Antirrino Il capriccio Mostrandoti con perfido sorriso col fiore del capriccio fra le chiome credesti di
    • Calceolarie

      fiore calceolaria Lo sapete com'è la mia amorosa? È una brunetta tutta sentimento, il suo volto somiglia ad una rosa
    • Calendula

      calendula Quando odorosa tra la molle erbetta sta la violetta, tuoi brevi petali d'aureo colore mi mostri,
    • Calycanthus

      calycantus Fiore del verno Mentre ogni altro a lui vicino langue e muore sotto il gelo, solo un fior del m
    • Camelia

      camelia Tu fai, gentile, ciò che ti piace! Colla Camelia già sono in pace; né reo mi pare quel fiore stran
    • Cedrina

      cedrina (Lippia o Aloysia o Erba Luigia, della Principessa) Vedi questa fogliuzza di cedrina che è simbo
    • Ciclamino

      ciclamino Assisi sul pendìo del patrio colle erano entrambi un dì guardando mesti alle deserti zolle che au
    • Dalia

      dalia Beltà effimera Conosco un'ambiziosa giovinetta, avida sol di lodi e di piaceri, cui lo specchio
    • Edera

      edera A piè delle mia croce, in cimitero, vo' che ci nasca l'Edera amorosa; non la bruna viola del pensi
    • Elleboro

      foto elleboro Alfin t'ho scorto, desiato fiore, alfin piangente chiederti potrò che tu lenisca il barbaro dolore
    • Giacinto

      giacinto Se non t'arridon l'ore serene avventurose, ah non cercare le rose del vergin mattin. Ah! Non
    1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , per una panoramica completa e il più possibile esaustiva. Leggendo le singole poesie si rimarrà sorpresi dagli aggettivi usati e dalla squillante musicalità dei versi, dove la dalia diventa un fiore splendido e pomposo, l’antirrino, il fiore del capriccio, e l’amaranto, un vago fiorellin del cimitero. Ogni parola, ogni verso e ogni riga sono un incanto che riscalda il cuore o che tormenta l’anima. Ogni poeta, infatti, esprime nel fiore e nella pianta un suo personale punto di vista e un desiderio che può essere d’amore o di morte. Le poesie riportate nella nostra sezione celebrano alcune tra le piante ed i fiori più belli esistenti in natura, tra cui ciclamino, tulipano rosa, camelia, giacinto, girasole, narciso, mughetto e molti altri. Non mancano alcune poesie dedicate a gruppi di piante e a mazzi di fiori. I titoli di queste poesie sono molto evocativi ed hanno titoli come “pensieri d’amore” e “quel giorno”. Alle rose i poeti dedicano il maggior numero di versi. Le poesie che celebrano le regine del giardino contengono solitamente il nome della varietà di rose che ricordano, altre hanno titoli più struggenti, come ad esempio “ se un bacio solo” di Giuseppe Giusti. Quest’ultima poesia inizia così: “Se un bacio solo a cogliere giungessi/in quella bocca cara e desiata,/forse la vita condurrei beata/in questi solitari ermi recessi”. In questa sezione, gli amanti della poesia scopriranno versi ispirati dagli elementi più innocenti e veri della natura. Con passione e spasimo, ogni autore trasmette nei versi tutto il profondo significato delle piante. Le poesie allora si trasformano in qualcosa di più ed anche quelle più dolorose e tormentate diventano a poco a poco un appassionato inno alla vita.