Fontanella da giardino

vedi anche: giardino

fontanella da giardino

Le fontanelle con le loro innumerevoli forme, rappresentano ancora oggi, oltre all'elemento decorativo dei giardini, la loro funzione pratica della somministrazione del bene più prezioso: "l'acqua". Esistono varie tipologie di fontanelle, dalle più semplici a colonnina a quelle dalle forme più diverse e con decorazioni che le rendono dei veri e propri capolavori. L'elemento primario che le rappresenta e che le rende utili e indispensabili è sempre e solo : "l'acqua". Esse le permettono di venire erogata attraverso una tubazione ad uno o più rubinetti, creando a volte anche giochi e passaggi ripetuti, tramite un riciclo regolare, gestito da una pompa e da un sistema di depurazione e potabilizzazione che ne evitino sprechi.
fontanella da giardino

Terra - Rubinetto per acqua Tanker, grigio, 24x24x90 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,6€


Peculiarità e collocazione

fontanella da giardino Le fontanelle vengono realizzate per conferire oltre al loro utilizzo puramente pratico, un tocco speciale al vostro giardino. Poiché è immensa la varietà di forme e stili, andremo a scoprire alcune particolarità che le rendono un elemento unico per l'arredo dei nostri spazi verdi. Siccome nascono con la semplice funzione di erogare acqua, con il tempo sono sempre più divenute simbolo di benessere e opulenza, sin dall'epoca romana. Ancora oggi questo oggetto se ben collocato, conferisce un fascino di altri tempi. Comunque la scelta non segue esclusivamente delle esigenze estetiche, ma anche un utilizzo mirato. In funzione della tipologia di giardino, la scelta potrà ricadere su quelle incassate nel muro, a base circolare, in ghisa, in cemento ed in terracotta. Disponendo di uno spazio adeguato, una peculiarità molto romantica e suggestiva è quella rappresentata dalla fontanella composta da blocchi di roccia, dai quali fuoriesce una bocca di erogazione che crea l'illusione dell'acqua sorgiva. Altrettanto affascinante è quella incassata nel muro, composta da una ciotola di raccolta, che può essere appoggiata a terra o ancorata al muro stesso. Molto suggestiva e pratica se la si posiziona ad angolo, rendendola un vero e proprio oggetto decorativo. Trova la sua collocazione ideale se si possiede uno spazio ridotto. La scelta di fontanelle da muro ricade spesso sull'arte classica e romana, però i decori e le linee da scegliere sono innumerevoli così come i materiali. L'importante è che il tutto si fonda armoniosamente con lo spazio verde andando a creare quel tocco di vitalità e di particolarità in più. Nella decorazione di giardini che presentano uno stile più moderno sono molto adatte le fontanelle zen. Dalla più semplice fino a quella più sofisticata. Sono di dimensioni ridotte e per seguire la filosofia orientale vengono collocate seguendo le basi dei parametri estetici giapponesi. Lo scopo è quello di contrapporre alla staticità del giardino un movimento che sia dinamico ed in continua trasformazione. Vengono inoltre costruite con materiali naturali come la terracotta, rocce di fiume e bambù. L'aspetto architettonico è semplice e lineare, le ciotole di raccolta dell'acqua richiamano la forma tipica delle rocce di una sorgente che zampillano acqua fresca e pura. La naturalezza e l'essenzialità di queste armoniose realizzazioni, non rappresentano l'unica soluzione possibile. Infatti ne esistono altre che vengono realizzate a solo scopo decorativo dalle forme e colori più disparati, realizzate a seconda dell'atmosfera più adatta al giardino.

    Pajoma 18430.0 - Fontanella da interni con pietre, in poliresina, 25 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,39€


    Materiali più usati

    La pietra, grazie alla resistenza all'azione corrosiva dell'acqua, agli urti e agli sbalzi termici, rappresenta il materiale più importante per la realizzazione delle fontanelle da esterno. Sin dai tempi passati, grazie alla sua facile reperibilità e l'elevata resistenza nel tempo agli agenti atmosferici, ha costituito l'elemento fondamentale per la loro fabbricazione. In tempi più recenti la ghisa a latitudini più alte, a causa del gelo invernale ha sostituito la pietra garantendo un ottimo isolamento termico. La ghisa è un materiale le cui origini risalgono a oltre 1000 anni A.C.. Con il passare dei secoli si è perfezionata la sua lavorazione fino a realizzare delle fontanelle dalle caratteristiche uniche con un materiale che non richiede alcuna manutenzione. Se si dovesse ordinarne una di una forma particolare, non vi sarebbero problemi di alcun genere nel realizzarla. Per la lavorazione si utilizza prevalentemente la ghisa grigia che può anche essere smaltata in diversi colori. Il cemento ha trovato la sua applicazione nella commercializzazione delle fontanelle grazie alla peculiare plasmabilità ed il basso costo. La caratteristica fondamentale che lo contraddistingue è la resistenza alle intemperie, la robustezza e la versatilità. E' possibile con appositi stampi realizzare fontanelle di qualsiasi forma e con l'aggiunta al cemento di ciottoli o graniglia di vari colori, si possono ottenere risultati che ricordano la vera pietra. Il marmo invece, risulta comunque il materiale più decorativo e dal grande impatto emotivo riconducibile ai capolavori del passato, malgrado i suoi costi elevati e l'obbligo di una pulizia e manutenzione costanti. Le fontanelle da giardino possono inoltre essere realizzate anche in terracotta, adatta alle più svariate decorazioni colorate ed in ferro con produzioni a basso costo e ad alta resistenza.


    Consigli per gli acquisti

    fontanella da giardino Gestire uno spazio verde significa anche prendersene cura e renderlo confortevole e gradevole non solo a livello estetico. Le fontanelle sono oggetti che riescono a personalizzare e a rendere l'ambiente e lo spazio ad esse destinato, ancora più piacevole da vivere. C'è ancora qualcuno che pensa che le fontanelle siano degli oggetti legati a vecchi giardini con statue in marmo, volti di animali scolpiti nella pietra e immagini mitologiche, ma l'errore è comprensibile. In commercio è oggi possibile trovarne di ogni tipo, forma e dimensioni. Il primo passo da fare, prima di acquistarne una è sicuramente necessario prevedere dove andrà collocata, poiché si dovrà fare i conti con le temperature esterne, l'esposizione al sole e gli agenti atmosferici. Se vi serve solo come elemento di decoro, qualsiasi posto potrà andar bene. Se la si vuole usare per pulire attrezzi, per il lavaggio di griglie e pentolame vario utilizzati nelle grigliate, dovrete acquistarne una di grandi dimensioni e resistente agli urti. Potreste posizionarla vicino all'angolo cottura e dovrete sceglierla possibilmente con un comodo appoggio. Se vi dovesse piacere la classica fontanella in bronzo da muro, dovrete scegliere sicuramente quella con il fondo piatto applicandola al muro con adeguati tasselli. Sono le tipiche fontanelle senza appoggio, molto suggestive con scolpita sulla facciata il volto di un animale, quasi sempre quello del leone, dalla cui bocca sgorgherà l'acqua. Se ad esempio si abita al mare, quelle in acciaio, che contengono nichel sono le più indicate, poiché molto resistenti alle corrosioni ed alla salinità del mare. Per chi è amante della tecnologia ed è un fautore del rispetto ambientale potrà acquistarne una anche ad alimentazione solare.


    Fontanella da giardino: Manutenzione e pulizia.

    Nonostante la continua esposizione alle intemperie e agli attacchi corrosivi dell'acqua, le fontanelle non necessitano di manutenzione e cure particolari. E' buona norma compiere regolarmente una verifica del corretto funzionamento dell'impianto idraulico e di effettuare un'adeguata pulizia della ciotola di raccolta dell'acqua, liberando lo scarico da foglie e rami. Con l'arrivo dell'inverno è utile rimuovere con una spazzola lo sporco superficiale usando detergenti idonei al tipo di materiale di cui è realizzata la fontanella. L'acqua è un tesoro e non va sprecata e la fontanella è la sua compagna fedele che sin dall'antichità la somministra agli uomini, con dedizione e parsimonia.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO